FilmUP.com > Opinioni > Lucia y el sexo
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Lucia y el sexo

Opinioni presenti: 37
Media Voto: Media Voto: 6 (6/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Lucia y el sexo

(7/10) Voto 7di 10

La pellicola "Lucia y el sexo" del regista basco Julio Medem è una rappresentazione chiara e intrigante dei culti della fertlità mediterranei, soprattutto di quelli legati alla diade Demetra-Persefone. Lorenzo è il cielo (la luce solare) che feconda la terra (Helena-Demetra), in seguito Demetra, per rigenerarsi, deve perdere la propria figlia (Luna, chiara la simbologia in tal senso sia del nome che delle immagini che accompagnano il concepimento e l'apparire della bambina). La stessa Lucia è un'immagine di Persefone, tanto che il suo candore iniziale si tramuta in forza distruttrice, nel momento dell'abbandono di Lorenzo (che rischia la morte). L'insisitenza inoltre sul sottosuolo "vacìo" (vuoto) dell'isola di Formentera non allude ad altro che all'Ade in cui Helena è andata a cercare la propria figlia rapita dalla morte: essa ritorna, ma sotto le sembianze di Lucia (di fatto Elena si affeziona da subito a Lucia fino a dirle "Eres la creatura màs buena de este mundo") pur sapendo che la riperderà, al ritorno di Lorenzo (il quale rappresenta l'intera triade 'anziana' dell'Olimpo greco (Ade, in quest'ultimo frangente, ma anche Zeus e Poseidon, nel fecondare Helena). Nel finale Lorenzo riabbraccia Lucia (come Ade riabbraccia Kore prima dell'inverno) ed Helena si volge verso l'immagine della figlia Lucia-Luna nuovamente perduta (come Demetra si lancia alla cieca ricerca della Proserpina rapita). Fin qui solo le "coincidenze" principali col mito eleusino. Osservando attentamente la pellicola se ne trovano in tale quantità da fare sospettare che Medem si sia direttamente ad esso ispirato. Helena fa insistentemente riferimento al fatto che Formentera sia il luogo dell'Oblio, e l'Ade, nella geografia mitologica greca, non era altro (anche se Formentera, nel film, oltre a rappresentare l'Oltretomba, è immagine dell'intero cosmo: terra, mare e sottosuolo, in essa, sono infatti splendidamente concomitanti e quasi fusi in uno). E' facile poi interpretare la simbologia de "Los agujeros..." (i buchi, che portano nell'Aldilà) i quali "te cambian el rumbo, si te dejas..." (chiara allusione alla rinascita, sia fisica che spirituale, a cui il mito di Eleusi tende). Il film ovviamente ha anche le sue pecche: temi musicali abusati, come nel caso di quello di violino che accompagna le agnizioni e i colpi di scena; banalità di certi dialoghi. Le scene di sesso, invece, sono magistralmente costruite: e con esse viene ripercorso il pathos di due amanti che si conoscono con piacere e, alla lunga, si esauriscono l'uno nel passato dell'altro. Impagabile la bellezza delle due interpreti femminili e dell'altra interprete, per quanto non umana, ma certamente viva, ovvero la superba isola di Formentera.



Rae birt, 30 anni, Bergamo (BG).




Lucia y el sexo

(8/10) Voto 8di 10

La pellicola "lucia e il sesso" del regista basco julio medem è una rappresentazione chiara e intrigante dei culti della fertlità mediterranei. soprattutto di quelli legati alla diade demetra-persefone. e'ovvio che lo spettatore rimanga confuso di fronte alla trama complessa e all'indugiare iniziale sulle scene di eros: ma non è necessario che la gente capisca perché il mythos si tramandi. lorenzo è il cielo (la luce solare) che feconda la terra (elena-demetra), in seguito demetra, per rigenerarsi deve pedere la prorpia figlia (luna, chiara la simbologia in tal senso sia del nome che delle immagini che accompagnano il concepimento e l'apparire della bambina). la stessa lucia è un'immagine di persefone, tanto che il suo candore iniziale si tramuuta in forza distruttrice, nel momento dell'abbandono di lorenzo. l'insisitenza inoltre sul sottosuolo "vacìo" (vuoto) dell'isola di formentera non sono altro che un richiamo all'oltretomba in cui elena va a cercare la propria figlia smarrita, che ritorna sotto le sembianze di lucia (di fatto elena si affeziona da subito a lucia fino a dirle "eres la creatura màs buena de este mundo") pur sapendo che la riperderà, perché lorenzo - ade è venuta nuovamente a rapirla. e' la scena finale: lorenzio riabbraccia lucia (come ade riabbraccia kore prima dell'inverno) ed elena si volge nuovamente verso la foto della figla perduta (come demetra si lancia alla cieca ricerca della kore rapita). il film comunque non è privo di pecche: si nota ad esempio un abuso dei temi musicali che accompagnano le agnizioni e la poca originalità di certi dialoghi. ma ciò che conta è sapere che una delle essenze della cultura del mediterraneo, ovvero i misteri eleusini, in quest'epoca tanto attenta alla plastica culturale contemporanea, può apparire nelle forme di un film che in videoteca andrà sullo scaffale dei film "erotici". quanto alle scene di sesso, invece, sono magistralmente costruite: viene difatti ricostruito il pathos di due amanti che si conoscono con piacere fino in fondo e fino ad esaurirsi (il contatto dei corpi infatti è sempre una strada che conduce al passato e ai tormenti del proprio compagno). innegabile la bellezza delle tre interpreti femminili e dell'altra interprete femminile, per quanto non umana, ma certamente viva, ovvero la superba isola di formentera.



Rae, 28 anni, Birt (BG).




Trufle

(7/10) Voto 7di 10

Non siamo in Italia, io Aivlis e Airali. Il film comincia e subito ci rendiamo conto di essere davanti ad una pellicola inconsueta. Ci coinvolge, a tal punto che le nostre bocche si azzittiscono e il film prende piede nella stanza. Cerchiamo di assorbire tutto il significato, tutta la drammaticità che Medem ci sta proponendo fino ad arrivare alla fine e dire " un bel film". Non ha il sapore del capolavoro, ma visto così e visto in Spagna, di sicuro ci rimarrà nel cuore. Ora, fuori...è Granada. Io sono Atram.



Atram, 71 anni, Granààà (estero).




Penoso

(2/10) Voto 2di 10

Film pretenzioso e pretestuoso che con l'espediente dell'"oniricità" copre (o crede di coprire) le innumerevoli buche nello script. Titolo fuorviante col il solo scopo di attirare spettatori, ottima fotografia e stile simil-Almodovar non salvano la pellicola dal naufragio totale. Evitate questo polpettone micidiale fatto di tette, c***, confusione e illogicità. Il forzatissimo lieto fine poi, rende il tutto ancora più ridicolo e meno credibile.



Fabio, 35 anni, Roma (RM).




Emozionante,volevo che la mia ragazza fosse con me

(8/10) Voto 8di 10

guardavo questo film e piano piano poco a poco mi innamoravo anche io di lucia... un personaggio straordianrio per a sua voglia di vivere per la sua determinazione per il suo candore e avrei vouto essere li ad aiutarla nei momenti più difficili... quasi provavo rancore per il regista he le faceva passare tutto questo... è vero che magari è una storia d'amore un po classica e che a volte si fa troppo confusa ma è anche vero che è raccontata bene... come i romanzi di Lorenzo del resto ti coinvolge piano e ti fa partecipe di qualcosa... e anche lorenzo nei suoi momenti di vita nel romanzo, seppur difficili da seguire è è un personaggio più affascinante... e poi non si può non gridare quanto siano bele le scene di sesso fra lorenzo e lucia, specialmente quelle iniziali, che mostrano come il sesso possa essere felicità, cosa nella quale credo...



El manana posible, 18 anni, Terlizzi.





Sfoglia indietro   pagina 1 di 8   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
La Principessa e il Ranocchio | La fattoria dei nostri sogni (V.O.) | Il Segreto di una Famiglia | Grandi bugie tra amici | Effetto Domino | Be happy - La mindfulness a scuola | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Il traditore | Il Signor Diavolo | E Poi c'è Katherine | Il Re Leone (V.O.) | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Amarcord | Il Corriere - The Mule | C'era una volta il Principe Azzurro | Compromessi sposi | Adults In The Room | Le invisibili | Tutta un'altra vita | Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen | It - Capitolo uno | La mafia non è più quella di una volta | Il Re Leone | Angry Birds - Il Film (NO 3D) | Teen Spirit - A un passo dal sogno | La prima vacanza non si scorda mai | Lissa ammetsajjel | The Rider - il sogno di un cowboy | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Mio fratello rincorre i dinosauri | Un tram che si chiama desiderio (V.O.) | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | Rocketman | Chiara Ferragni - Unposted | Mademoiselle | Il Re Leone (NO 3D) | Serenity - L'isola dell'inganno | Vox Lux | Birba - Micio combinaguai | Charlie says | Dolor y Gloria | Un Affare di Famiglia | Troppa grazia | Rosa | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Tesnota | La mafia uccide solo d'estate | The Rider - il sogno di un cowboy (V.O.) | Easy rider - Liberta' e paura (V.O.) | It - Capitolo due | It - Capitolo uno (V.O.) | Nureyev - The White Crow (V.O.) | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | 5 è il numero perfetto | Il ritratto negato | Crawl - Intrappolati | Bombay Rose | Easy rider - Liberta' e paura | Ricordi? | La rivincita delle sfigate | Aladdin (NO 3D) | Tutti Pazzi a Tel Aviv | I morti non muoiono | Il Regno | Good Boys - Quei cattivi ragazzi | Restiamo amici | C'era una volta...a Hollywood | Juliet, Naked - Tutta un'altra musica | Strange But True | Angry Birds - Il Film | Alien: Covenant | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Selfie di famiglia | C'era una volta in America | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | Genitori quasi perfetti | Selfie | E Poi c'è Katherine (V.O.) | Tolkien | Blinded by the Light - Travolto dalla musica | Submergence | Volere volare | L'ultima ora | La tartaruga rossa | Martin Eden | Edison - L'uomo che Illuminò il Mondo | Solo cose belle | La fattoria dei nostri sogni | Men in Black: International (NO 3D) | Toy Story 4 (NO 3D) | It - Capitolo due (V.O.) | L'ospite |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Le verità (2019), un film di Hirokazu Koreeda con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: