FilmUP.com > Opinioni > De reditu - Il ritorno
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


De reditu - Il ritorno

Opinioni presenti: 10
Media Voto: Media Voto: 8.5 (8.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



De reditu

(7/10) Voto 7di 10

Il viaggio verso le Gallie di Rutilio Namaziano è oggetto di quest'opera affascinante di Bondì. Un film intenso, interessante, ben sviluppato, piuttosto lento ma mai noioso, intrigante e di buon respiro. L'opera, tuttavia, presenta alcuni piccoli nèi che, va detto, non pregiudicano un giudizio, nel complesso, assolutamente positivo. In primo luogo, la figura del protagonista, benchè ben interpretata, è impersonata da un attore che a mio giudizio non riesce, per "fisico" es espressività, a conferire grande spessore emotivo al personaggio. Rutilio Namaziano, insomma, in questo film non entrerà nei nostri cuori, non ci emozionerà nè ci affascinerà. Il barbaro parlante toscano, poi, benchè scelta chiaramente voluta, appare del tutto fuori contesto (ma sto vedendo De Reditu oppure 2061 di Vanzina?). Per non parlare dello scialbo scontro tra gladiatori o, in certi momenti, di una regia un pò legnosa e poco fluida. Ma, ripeto, nel complesso la pellicola merita una visione e senza dubbio è destinata a piacere a chi, dal cinema, vuole apprendere qualcosa di nuovo e sa apprezzare il coraggio di chi è capace a suscitare interesse.



Trixter, 36 anni, Roma.




da vedere e soprattutto far vedere

(9/10) Voto 9di 10

Ho visto questo film recentemente, interessandomi più che altro per studio e piacere di conoscenza alla storia "tardo antica" come si dice ora, o del basso impero, come si diceva una volta. Il film non ricostruisce esattamente la storia di Rutilio, certamente nel suo viaggio non c'erano intenzioni di far organizzare una rivolta, ma solo la disperata descrizione geografica e umana di quanto incontrò nel suo cammino. Ed è lecito supporre sia giunto a destinazione, certamente ha superato Luni, visto che sono stati, anni fa, rinvenuti 39 versi mutili che proseguono il viaggio fino ad Albenga. Altri errori sono quelli di usare nomi come centurione e pretorio, se inteso come pretoriani, i quali non esistevano più da cento anni. Tuttavia il film merita di essere visto per il messaggio che manda,che ben rappresenta, credo grazie all'utilizzo di parte del Ritorno in versi nella sceneggiatura, che cosa un pagano del V secolo poteva vedere di quel mondo classico, un tempo potente e ora in completo sfacelo, con nemici esterni, ed interni, ma soprattutto senza più energie. I revisionisti storici (ci sono anche per quei periodi), sostengono che non ci fu né declino, né crisi, e neppure caduta dell'impero. E quanto di negativo traspare chiaramente dalle fonti sarebbe frutto di un'operazione ideologica pagana avversa al nuovo impero cristiano. La realtà dei fatti però è che un abisso separava lo scintillante mondo classico dallo sventurato mondo alto medievale che si profilava ormai prossimo all'orizzonte. La figura del cavaliere, vecchio con una lunga barba bianca, una logora tunica con laticlavio e corazza muscolata da legato o tribuno, ormai opaca, danno il segno della corruzione irreversibile dei tempi. Del resto lo stesso potere imperiale, abbracciando ormai totalmente il cristianesimo, le concezioni orientali e assolutistiche del potere, il lusso sfrenato, il moralismo di facciata unito a crudeltà e perversioni, arruolando in bassa barbari riducendo i cittadini a sudditi schiavi della terra buoni solo a pagar le tasse per pagare i barbari; e infine nel film i ridicoli, quanto scintillanti catafratti, ma altrettanto alieni alla tradizione militare romana della fanteria legionaria, tutto questo non farà che accelerare il processo. Non manca molto quando anche quel vecchio, scomparendo non potrà accendere più il suo fuocherello, e il nuovo avrà definitivamente soppiantato il vecchio, e non è detto sia migliore. Probabilmente anzi, a parte il punto di vista squisitamente cristiano s'intende, ciò che avrebbe atteso l'Europa nei mille anni successivi fu molto più sconvolgente di quanto una persona dell'età di Augusto potesse ragionevolmente immaginare per il futuro.



Gabriele, 30 anni, Ancona (AN).




Colto e forse troppo controcorrente

(8/10) Voto 8di 10

Ma è proprio per ciò che occorre andar vedere questo film... Lo consigliò un mio amico che ancor oggi ringrazio. Un film colto. E di questi tempi, scusate se è poco.



Darking, 44 anni, Voghera (PV).




una poesia filmica

(9/10) Voto 9di 10

Il viaggio di Rutilio è uno scoprire continuo di stati d'animo e situazioni politiche,tutto trattato con delicatezza e poesia.Viaggio in un impero in decadenza pervaso dalla paura,dal sospetto,dalla violenza,dalla tristezza e dalla rassegnazione all'ineluttabile.Film lontanissimo dalla concezione stereotipata del peplum classico qui si vive e si sente la realtà di quello che accade al protagonista



Paolo, 59 anni, Prato (PO).




Pieno di grazia e poesia

(9/10) Voto 9di 10

Uno dei film piu' belli che abbia mai visto. credo anche per merito del testo latino, e' pieno di riflessioni poetiche e di raffinata eleganza. ho trovato bellissima l'ambientazione: non si scorgono elementi moderni e percio' l'illusione di vedere dei paesaggi dell'eopca e' completa. l'altra cosa che mi e' piaciuta di piu' e' la sensazione di stanchezza, decadenza, sfiducia che il film riesce a trasmettere, esattamente quello che ho sempre immaginato leggendo nella storia romana le vicende della caduta dell'impero. perfetta in questo senso la conclusione con i cavalieri mandati da ravenna, agghindati con lustrini e specchi: il vecchio mondo muore con indosso la maschera di un pagliaccio. e' molto forte la sensazione che resta dentro che ci troviamo a vivere tempi molto simili a quelli di allora: nel 2050 l'italia avra' 40 milioni di abitanti, per il 60% ultrasessantacinquenni. il declino, la caduta, la morte, la stanchezza, la rassegnazione.



Giovanni, 34 anni, Vasto.





Sfoglia indietro   pagina 1 di 2   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Come ti divento bella! | Il sacrificio del cervo sacro | Toro scatenato | Tito e gli Alieni | Resta con me | Monkey King: Hero Is Back | Un figlio all'improvviso | Stronger - Io sono più forte | Mamma Mia! | Lucky | Il maestro di violino | Resta anche domani | Sposami, stupido! | Come vincere la guerra | The Nun: La Vocazione del Male | La terra buona | Quello che so di lei | Sarà un Paese | The Party | 77 Giorni | Slender Man | Un marito a metà | Mission Impossible: Fallout (V.O.) | Si muore tutti democristiani | Tonya | Genesis 2.0 (V.O.) | Gotti - Il primo padrino | Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno | Toro scatenato (V.O.) | La melodie | Te lo dico Pianissimo | E se vivessimo tutti insieme? | New York Academy - Freedance | Loro | Gli Incredibili 2 (V.O.) | The Summit | Mamma mia! Ci risiamo | La terra dell'abbastanza | Gli Incredibili 2 | Ritorno al Bosco dei 100 Acri | The Equalizer 2 - Senza perdono | Transfert | Mamma mia! Ci risiamo (V.O.) | Papillon | Ocean's 8 | The Greatest Showman | Mission Impossible: Fallout (NO 3D) | Morto Stalin se ne fa un altro | Dog Days | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Ride | Teen Titans Go! Il film | L'isola dei cani (V.O.) | Estate 1993 | Le Fidèle | Sulla mia pelle | 1945 (V.O.) | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa | Mary Shelley - Un amore immortale | New York Academy | Il Tuttofare | Mary Shelley - Un amore immortale (V.O.) | Ant-Man and the Wasp (NO 3D) | Lazzaro Felice | Don't Worry | Dogman | La Settima Musa | Il tuo ex non muore mai | Un Affare di Famiglia | Ippocrate | La Casa Sul Mare | La stanza delle meraviglie | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (V.O.) | Loro 1 | Tully | La noche de 12 años | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | La ragazza dei tulipani | Una storia senza nome | A Quiet Passion | Revenge | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Io, Claude Monet | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Everest (NO 3D) | Mission Impossible: Fallout | Beate | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Lucky (V.O.) | La profezia dell'armadillo | Estate 1993 (V.O.) | The Lone Ranger (NO 3D) | Don't Worry (V.O.) | Le Fidèle (V.O.) | Visages villages | L'ora più buia | The Equalizer 2 - Senza perdono (V.O.) | Walk with Me | L'affido - Una storia di violenza | Hotel Gagarin | Piazza Vittorio |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Alita: Angelo della battaglia (2018), un film di Robert Rodriguez con Jennifer Connelly, Michelle Rodriguez, Christoph Waltz.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: