Leonardo.it

FilmUP.com > Opinioni > Senza destino
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Senza destino

Opinioni presenti: 6
Media Voto: Media Voto: 8.5 (8.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Vedibiile

(7/10) Voto 7di 10

Nonostante il tema (lo sterminio degli ebrei) sia super-sfruttato e ci si aspetterebbe quindi un elemento di novità che non sono riuscito a cogliere, il film prende lo spettatore e si fa vedere con interesse.



Socrates, 59 anni, Roma.




Il miglior film che abbia mai visto sull'Olocausto

(10/10) Voto 10di 10

Premetto che ho un'immensa passione per la filmografia sull'Olocausto e non mi faccio mai sfuggire una pellicola riguardante la shoah. Senza destino mi ha parecchio sconvolta,il che è tutto un dire,per me che sono critica e puntigliosa. Ti lascia senza respiro, ti fa immedesimare...e fa sì che dopo la visione del film,tu sia ancora lì a pensarci.Ecco...ed è secondo me questo,che fa di una pellicola un capolavoro! Il protagonista è un ragazzino,che viene rinchiuso nel lager di Buchenvald,in quanto ebreo,e che riesce a sopravvivere alla selezione,solo perchè un deportato impietosito, gli consiglia di spacciarsi per un sedicenne. Il film con durezza mostra le atrocità alle quali gli internati erano sottoposti: ore ed ore in piedi nella piazza d'appello, la fame,peggiore nemica in assoluto, letti infestati da insetti,coperte logore,infezioni e malattie...opportunisti,e gente senza scrupoli. Quello che rende questo film diverso dagli altri è decisamente la crudezz. Avverto che l'impatto è sconvolgente ,turba. Vivi insieme al protagonista la sofferenza,patisci con lui la fame.Vedi il nazista che divora il panino davanti a lui e mastichi aria anche tu,come se volessi addentare quel pezzo di pane. Senti il peso dei 20Kg di quel sacco che trasporta sulle spalle,con fatica,senza respirare e anche tu piangi,anche tu senti scorrere le lacrime sul tuo viso,come se fosse imbiancato di farina,così come è il suo,che è perso nel vuoto.Il suo sguardo non ha punti da focalizzare.I suoi folti capelli ricci sono stati rasati, la sua gioventù rubata.Il suo primo amore adolescenziale è rimasto in Ungheria, quella patria che gli dà forza. Budapest:il suo sogno,la sua meta da raggiungere a tutti i costi,per poterla un giorno ammirare di nuovo, nelle ore del tramonto. E ci riuscirà...ma come? Con una divisa zebrata, lo sguardo vuoto, la sofferenza addosso e le tante scene indelebili, che non dovevano essere viste. No..a 14 anni no,non si può assistere a tale scempio! Il film termina con una frase che preannuncia i titoli di coda.." Tante persone mi hanno salvato la vita. Ricordo i loro visi,ad uno ad uno,con rammarico. Eppure nessuno lo dice,ma anche in un lager si impara cosa sia la felicità!!" Bellissimo film...voto 10!



Fulvia, 45 anni, Agropoli (SA).




Il cuore sanguina e si commuove

(9/10) Voto 9di 10

Un ragazzino di 14 anni,dalla folta chioma riccia,vive a Budapest nel periodo del rastrellamento nazista.Suo padre viene deportato e poco dopo anche lui viene costretto a scendere dall'autobus che lo dovrebbe portare al lavoro.Tutto per colpa di quella stella di David cucita sul petto.Prima Auschwitz,poi Buchenvald e inizia l'odissea di questo ragazzetto,che per sopravvivere si finge 16enne. Ore ed ore in piedi nella piazza d'appello,la fame,nemico implacabile che lo accompagna in ogni istante del giorno.La sporcizia,i pidocchi,gli insetti che invadono di notte la sua coperta logora...Il ginocchio gonfio,l'infezione in atto,la morte accanto... Eppure,quasi per miracolo,tornerà a Budapest,dove non sarà compreso,è un personaggio scomodo,con quella divisa zebrata,quel berretto logoro,gli occhi lividi,senza quei capelli morbidi e ricci che lo distinguevano da tutti,rasato,il viso scavato,scarno,senza più un punto da focalizzare.Eppure quegli occhi sono così espressivi...ti restano dentro,ti accompagnano anche quando il film è terminato.Resti lì,leggi i titoli di coda e ripensi alle ultime parole del ragazzino,ormai uomo " In un campo di concentramento esiste anche la felicità...Tante persone mi hanno salvato la vita,rivedo ad uno ad uno i loro volti e li ringrazio,anche se con rammarico..." Senza parole.Gran bel film.Lo consiglio decisamente!



Fulvia, 44 anni, Agropoli (SA).




L'opinione di Riccardo

(8/10) Voto 8di 10

Io vedo sistematicamente tutti i film relativi all'Olocausto. Trovo il tema molto interessante e finora ben pochi film hanno deluso le mie aspettative. Trovo che in questoi film il tema sia il solito, visto con gli occhi di un giovane ragazzo che dalla tranquilla vita familiare passa a vede come può essere orribile il genere umano. Nel film egli sembra uno spettro che vaga all'interno dei campi aiutato da una persona in particolare che cerca di tenerlo in vita ma egli ad un certo punto perde la speranza e si fa vincere dalla fame e dalla disperazione e si ammala. Qui non capisco bene perchè con tanti film visti è il primo in cui vedo che ebrei malati venivano curati. Poi nel film non si capisce bene dove sia stato il giovane protagonista, cioè dopo Auschwitz va a Buchenwald (almeno credo) ma poi non capisco in quale campo di "provincia" ( come dice lui stesso) lo abbiano mandato. Comunque il film ha scene e fotografie magiche, non si cerca di commuovere facilmente lo spettatore e quindi è un film meritorio da questo punto di vista. Anche se la sceneggiatura è pù trita e ritrita che non si può, il film ha carattere e si lascia vedere nonostante la lunga durata. Non annoia mai, anzi. Il regista è alla prima prova e se devo dire che è un vero artista. Veramente ottimo.



Riccardo, 39 anni, Montesilvano.




Non è colpa del destino...

(8/10) Voto 8di 10

beh il film mi è piaciuto, forse non come molte altri film che trattano dell'olocausto e della persecuzione degli ebreima cmq gran bel film! mi hanno colpito soprattutto le parole finali del protagonista...!



Flavio, 21 anni, Napoli.





Sfoglia indietro   pagina 1 di 2   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Lasciati Andare | Gifted - Il dono del talento | Mine | Happy End | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Egon Schiele: Death and the Maiden | Una questione privata | Poveri ma ricchi | Mistero a Crooked House | Cars 3 (NO 3D) | La ragazza nella nebbia | Smetto quando voglio | La ruota delle meraviglie (V.O.) | Gatta Cenerentola | Paddington 2 | Gramigna | Una Donna Fantastica | Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | Paterson | Caccia al tesoro | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Super vacanze di Natale | Noi Siamo Tutto | Loving Vincent | L'intrusa | Ammore e malavita | Lion - La strada verso casa | Angry Birds - Il Film (NO 3D) | My Little Pony Equestria Girls | Ritorno in Borgogna | L'incredibile vita di Norman | The Void - Il vuoto | La signora dello zoo di Varsavia | Monster Family | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | Star Trek Beyond (NO 3D) | Nico, 1988 | Rosso Istanbul | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | Il senso della bellezza | L'altro volto della speranza | Sami Blood | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Amori che non sanno stare al mondo | Nut Job 2: Tutto molto divertente | Lego Ninjago Il Film (NO 3D) | Gli sdraiati | Il Premio | Forza maggiore | Ratatouille | Suburbicon | Kong: Skull Island (NO 3D) | Ferdinand (NO 3D) | Il domani tra di noi | Detroit (V.O.) | Natale da Chef | Riccardo va all'inferno | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Thor: Ragnarok (NO 3D) | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | La ruota delle meraviglie | The Rocky Horror Picture Show | Veleno | Manifesto | Justice League (NO 3D) | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | Seven Sisters | Anime nere | Free Fire | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Uninvited - Marcelo Burlon | Star Wars: Gli ultimi Jedi | La La Land | Ferdinand | Mazinga Z - Infinity | Due sotto il burqa | La Tenerezza | L'Insulto | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Vittoria e Abdul | Figli della libertà | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Paddington 2 (V.O.) | L'uomo di neve | Sieranevada | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Il palazzo del Viceré | Poveri ma ricchissimi | My Little Pony: Il Film | La tartaruga rossa | Finché c'è prosecco c'è speranza | Terapia di coppia per amanti | Vita da giungla: alla riscossa! - Il film | Due sotto il burqa (V.O.) | Daddy's Home 2 | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Tiro libero | L'altra metà della storia | Non c'è campo | Gli Incredibili - Una normale famiglia di super eroi | Chi ha incastrato Roger Rabbit | Good Time | Gli eroi del Natale | Loveless | The Place | Gomorra 3 - La serie | Bosch - Il giardino dei sogni | La botta grossa | Ogni tuo respiro | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Vampiretto | Suburbicon (V.O.) | La casa di famiglia | Borg McEnroe | The Square | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | Detroit | Assassinio sull'Orient Express |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Fratelli bastardi (2016), un film di Lawrence Sher con J. K. Simmons, Owen Wilson, Glenn Close.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: