FilmUP.com > Opinioni > Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus

Opinioni presenti: 27
Media Voto: Media Voto: 6.5 (6.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Strepitoso

(10/10) Voto 10di 10

Lo avevo perso al cinema e l'ho visto, per caso, in una notte insonne. La sceneggiatura, la storia, i tempi e soprattutto i sentimenti che fuoriescono, suo malgrado, dal personaggio, nonché i sentimenti e le sensazioni, ci rendono partecipi e ci fanno diventare insofferenti ad una vita pianificata e ripulita; il desiderio di anormalità, di avvicinarsi a tutto ciò che viene considerato tabù, inavvicinabile, ininnominabile. Strepitosi gli attori, strepitosa la storia strepitoso il film.



Silvia, 50 anni, Brugherio (MI).




delusione patinata

(6/10) Voto 6di 10

quanto siamo ossessionati dal pelo ? C'e' gente che con la moda delle cerette e della depilazione non puo' vivere senza, come puo' essere il disagio di chi un giorno si rade e subito dopo si ritrova come se fosse uno scendiletto pilifero? La devastazione del "Fur", cioe' del pelo-pelliccia,raccapriccia anche il nostro protagonista che dopo la fase di giustizia sommaria decide di doversi accettare e anzi ricavare da questa malattia dei soldi e della fama. Viene rappresentata una sorte di corte dei miracoli assolutamente integrata nel tessuto sociale che ha una sua personale e totale dignita' dell'essere ( come giusto che sia ma difficilmente pensabile sopratutto nel 1958 ) che ribolle di vita nell'interno dell'incredibile stanza dei prodigi di Lionel ( l'uomo lupo o propriamente l'uomo cane).E se da un lato possiamo notare come l'accettazione/socializzazione sia la logica conseguenza di una situazione da affrontare, dall'altro abbiamo il cosidetto mondo dei normali che prima prova curiosita',poi dopo ammirazione e infine amore.Il cerchio si chiude con l'autodistruzione appena si ristabilisce la normalita' che pero' puo' essere solo momentanea. Un tema simile poteva e doveva essere trattato con piu' rigore e meno algida superba distanza, dove ogni approfondimento sembra ricongiungersi piu' alle immagini che al vero senso del trattato.Indugiando sulla galleria invece che sulla sua origine troviamo famigliole perfette che arrivano ad accettare il tutto con una noncuranza quasi fastidiosa per un film serio che dovrebbe ricalcare il vero ( sarebbe stupendo,ma non lo e'), per poi esserne gelose e quasi imitative . In questo senso Allan che si fa crescere un folto barbone e' la cosa piu' ridicola che possiamo vedere ( gelosia e imitazione,quasi che la moglie amasse il pelo in se stesso e non la sensazioni che il profondo Lionel uomo trasmette)e tutto il film ci fa vedere come le capigliature finte e le pellicce siano in fondo un bagaglio non tipico di un freaks ma di tutti noi,rendendo la cosa quasi parodistica rispetto al dramma interiore che un malato di ipertricoidismo vive. Un film quindi anonimo , denso di richiami alla "Pepping tom" per il continuo uso dei fori che fanno da occhio della camera,oltretutto dopo mezz'ora monotono e dove la macchina fotografica e' solo uno scudo e scusa per coperture non la vera osservatrice portatrice nel tempo delle immagini e del ricordo/testimonianza. Una Kidman bellissima che pero' propone le solite espressioni che fanno parte del suo carnet ( viso basso e occhi strizzati per simulare momento di riflessione per decisione abusati) non basta a dare tono a un film che cosi' trattato e' solo acqua nell'oceano del qualunque.



Pietro, 42 anni, Gessate (MI).




troppo lento

(2/10) Voto 2di 10

si inscena una struggente, improbabile e assurda storia d'amore x delineare il personaggio di Diane. la storia e la scelta erano anche originali ma il film è di una lentezza snervante e ti lascia con un senso di incompiuto, l'impressione ke manchi qlc. se ci sono arrivata in fondo e non l'ho tolto dopo i primi tre quarti d'ora è stato solo x la bravura di N.Kidman e R.Downey jr.



Laura, 40 anni, Reggio e..




La bellezza oltre cio' che appare diverso

(9/10) Voto 9di 10

Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus Kidman e Downey jr In questo film ho visto per la prima volta a parer mio una Kidman calarsi nel personaggio di Diane. Mi soffermo solo sul filo sottile che divide il film dalla realta'. Qui se ne vedono di tutti i colori, uso termini comuni, come direbbero la maggior parte delle persone. La " bellezza " fisica qui scompare del tutto. Tutto viene trasmesso dagli occhi,dalle movenze, dai gesti e dai sentimenti. Persone apparentemente fisicamente non belle ma con dentro un cuore ed un anima nobile. Bisogna andare oltre all'apparenza, la bellezza e' dentro di noi. Il gesto della Kidman nel portare alla fine l'uomo che ama, che ha imparato ad amare nonostante quell'aspetto poco invitante. Gli amici di Downey sotto tutt'altro che belli ma espressivi, vivi, sorridenti, anche nel momento che donano il libro con le foto a lei, loro sorridono perche' sono vivi, perche' vivono perche' sono amate. Downey nel film prima brutto (come vuole il copione) e poi diventato bello ma spaventato dalla bellezza di una donna che prova sentimenti per lui. Dietro a quella sua bruttezza c'erano sentimenti veri, assorbiti da una donna bella ma completamente sola. Questo a parer mio vuol dire che belli si e' ma si e' anche soli perche' e' come una vetrina. Non e' bello solo quello che appare ma quello che si e' dietro. Le espressioni di Downey in questo film parlano piu' delle parole, trasmettono dolcezza e debolezza, dentro ad un corpo forte pieno di peli con la fragilita' e la durezza del cristallo. Giulia, Bologna 1 ottobre 2012



Giulia, 38 anni, Bologna (BO).




che pa**e!!!

(2/10) Voto 2di 10

a dar retta alla mia ragazza che si fissa co sti film strani, d'autore dice lei, mah! non ho niente contro nani, storpi, montagne di pelo ed altri fenomeni da barraccone, ognuno ha i suoi problemi e merita di essere rispettato, ma certo un'accozzaglia del genere di personaggi tutti insieme, alcuni dei quali non centrano niente con la trama, peraltro lenta come la supermoviola di biscardi, ha avuto l'inevitabile effetto di spakkarmi i ko***oni .



Antonio, 38 anni, Lecco (LC).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 6   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Manaslu - La Montagna Delle Anime | Tutto il mio folle amore | La famiglia Addams (NO 3D) | La mafia non è più quella di una volta | Cena con delitto - Knives Out | Richard Jewell (V.O.) | Prendi i Soldi e Scappa | Piccole donne (V.O.) | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (V.O.) | Il paradiso probabilmente | Aspromonte - La terra degli ultimi | Pepe Mujica, una vita suprema | Jojo Rabbit | La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia | Doctor Sleep | Sorry We Missed You | Jumanji - The Next Level | Pinocchio | Che fine ha fatto Bernadette? (V.O.) | Il mistero Henri Pick | Pupazzi alla Riscossa - UglyDolls | I due Papi | Ferdinando il Duro | Deep - Un'avventura in fondo al mare | Andrey Tarkovsky. Il cinema come preghiera | The Farewell - Una Bugia Buona (V.O.) | Un Giorno di Pioggia a New York (V.O.) | Playmobil The Movie | Escher - Viaggio nell'infinito | Il Primo Natale | City of Crime | Herzog incontra Gorbaciov | La Belle Époque (V.O.) | Tolo Tolo | Ploi | Jojo Rabbit (V.O.) | Storia di un Matrimonio (V.O.) | Il traditore | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Il terzo omicidio (V.O.) | La Belle Époque | Piccole donne | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) | Sorry We Missed You (V.O.) | Psicomagia - Un'arte per guarire | Hammamet | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle | La Dea Fortuna | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker | Ritratto della giovane in fiamme | Scherza con i fanti | Cetto c'è senzadubbiamente | Richard Jewell | C'era una volta...a Hollywood | Hole - L'Abisso | L'età giovane | Leonardo. Le Opere | L'ufficiale e la spia (V.O.) | Qualcosa di meraviglioso | L'ufficiale e la spia | Che fine ha fatto Bernadette? | La ragazza d'autunno | Paw Patrol Mighty Pups - Il film dei super cuccioli | Dio è donna e si chiama Petrunya | Frozen - Il Regno di Ghiaccio (NO 3D) | Ermitage - Il Potere dell'arte | Moliere in bicicletta | A spasso col panda | Un Giorno di Pioggia a New York | L'inganno perfetto | 18 regali | The Farewell - Una Bugia Buona | Joker | Sulle ali dell'avventura | Spie sotto copertura | Io & Annie | John McEnroe - L'impero della perfezione | The Lodge | Dio è donna e si chiama Petrunya (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Lontano lontano (2019), un film di Gianni Di Gregorio con Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office

€ 5.251.936

Tolo Tolo

€ 2.244.772

Hammamet

€ 1.597.772

Piccole Donne



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: