FilmUP.com > Opinioni > I Origins
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


I Origins

Opinioni presenti: 8
Media Voto: Media Voto: 7 (7/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Bellissimo

(9/10) Voto 9di 10

Andrebbe visto e meditato, gli occhi dell'autore hanno visto oltre il buio come i vermi del laboratorio. Ci arriveremo.



Cristina, 61 anni, Modena (MO).




Il destino della scienza.

(10/10) Voto 10di 10

Per dimostrare che la scienza fallisce basterebbe dimostrare che ci reincarniamo. Non si reincarnano solo i buddhisti ma tutti quanti. Solo che poi fanno sempre gli stessi errori. Se ci reincarniamo che fine fa la scienza? Non potrebbe più dimostrare niente, visto che si è separata dalla spiritualità. Il film è geniale da questo punto di vista. Mi sarebbe piaciuto vedere approfondito questo concetto intrinseco ... Poi, chi è in grado di farlo? Nessuno! Elogiamo quindi il regista che ha avuto l'idea. E chi non ha capito la profondità del concetto può misurarsi con la sua capacità di concepirlo, non con la prosopopea della cultura.



Maurizio, 56 anni, Milano (MI).




Scienza + Spiritualità?

(1/10) Voto 1di 10

Filmettino New Age che ho guardato visto che ha preso diversi giudizi buoni. Solito scienziato che studia argomenti ai confini della conoscenza biologica (forse sarebbe stato più adatto utilizzare gli studi di Venter sulla creazione di vita artificiale) che però non è dotato del senso che gli permette di capire il dono supremo ovvero la spiritualità. Su questi assunti si intrecciano tutta una serie di baggianate inverosimili, con i due "scienziati" che dai laboratori di biologia molecolare avanzata passano a cercare non si sa bene che cosa tra anima, reincarnazione et similia.



Angelo, 55 anni, Manerbio (BS).




"Sundance Science Fiction" dall'indie all'India

(2/10) Voto 2di 10

Su Rotten Tomatoes appena il 52% e 46 stroncature per il nuovo lungometraggio di Cahill, il quale non lascia ma rilancia nel suo cinema che lui stesso considera influenzato da Kieślowski, un cinema caratterizzato dai dilemmi esistenziali sulla filosofia del soggetto, caso e destino, vita e morte, scienza e fede, ecc. E insiste nel trattarli con una superficiale ingenuità antitetica alla profondità ch'essi richiederebbero. Pare tuttavia che se n'accorgano in pochi, in quanto l'ingenuità coinvolge pure la sfera affettiva e lui è abile nel piazzare delle scene madri conformistiche e proprio per questo commoventi un pubblico altrettanto tradizional-qualunquista. Le dinamiche umane e relazionali sono esplorate nella loro casistica più ovvia: genitori-figli e maschi-femmine, alla faccia dello sviscerare i più reconditi meandri della problematica identitaria. "I Origins" sembra una caricatura involontaria sia d'una corretta epistemologia sia d'una corretta riflessione spirituale: è davvero fantascientifico cercare di dimostrare (?) in laboratorio la non esistenza di Dio confutando i creazionistici sostenitori del Disegno Intelligente (discutono di falsi positivi e di singole eccezioni che valgono più d'un milione di corroborazioni come fossero a piena conoscenza del paradosso dei corvi neri di Hempel, ma poi si comportano all'opposto), ed e davvero fantareligioso aprirsi alla reincarnazione della spiritualità buddhista col suo concetto impersonale di divinità e al contempo parificarla ai teismi occidentali coi loro servitori terreni incontrati in albergo. Un guazzabuglio a cui il regista aggiunge ulteriori amenità: il gioco di parole del titolo fra "I" ed "eye" che rinvia a "The Mind's I", celebre libro dell'81 scritto da Hofstadter e Dennett; la piccola protagonista che si chiama Sofi e la sua reincarnazione Salomina per rinviare a Sofia e Salomone quali emblematici esempi di saggezza e sapienza; i Radiohead che nel finale cantano la strofa "help me get back to your arms" da "Motion Picture Soundtrack" (tiè, pure la metareferenzialità), decimo e ultimo brano dell'album "Kid A" pubblicato nel 2000; Michael Pitt che replica l'animistico Cobain di Van Sant (quando muore in "Last Days", sale in alto con una scala). Girato, fotografato, montato bene? Ritengo che film di questo tipo rendano irrilevante il giudizio sulla qualità della confezione. Valida fattura per una fesseria: "cui prodest"?



Mauro Lanari, 49 anni, Vallesina (AN).




Bravo Cahill

(8/10) Voto 8di 10

Dello stesso regista avevo già apprezzato Earth e con I Origins secondo me ha fatto un lavoro ancora migliore, affrontando il difficile tema della contrapposizione tra scienza e spiritualità. Cahill utilizza come trait d'union tra i dui poli l'unicità dell'iride, che viene usata per seguire le incarnazioni di un'anima. Anche se ovviamente non c'è alcuna valenza scientifica trovo l'idea molto azzeccata per avvicinare la scienza al mondo spirituale.. Se Il regista avesse usato qualche macchinario da castello di Frankenstein sicuramente il film ne avrebbe risentito pesantemente. Invece l'occhio è il collegamento perfetto: da un lato è un "semplice" organo di senso, una macchina biologica che la scienza può razionalizzare e catalogare ma dall'altro è anche lo specchio dell'anima! Venendo al film vero e proprio, mi è piaciuta molto la scelta dei protagonisti: lui razionale, lei spirituale.. ed è grazie a questa ragazza che in Ian si apre uno spiraglio di spiritualità, lo si intuisce già quando decide di seguire quel numero 11 che si ripete come un invito a seguirlo. Il finale poi è veramente commovente ed azzeccatissimo: avendo letto qualcosa in merito credo che il regista abbia tratto ispirazione dagli scritti di psicologi come Brian Weiss e secondo me non poteva fare scelta migliore. Film consigliato, specialmente a chi crede nella reincarnazione e/o nella sincronicità junghiana.



LoZen, 33 anni, non è importante (GE).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 2   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il viaggio di Yao | Stanlio e Ollio | Il Piccolo Yeti | Le verità | Joker (V.O.) | Dilili a Parigi | Non succede, ma se succede... | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Yesterday | Il Re Leone (NO 3D) | Le invisibili | Weathering With You | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | Effetto Domino | Martin Eden | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Peterloo | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Searching Eva | Nelle tue mani | The Kill Team | Cyrano mon amour | Ad Astra (V.O.) | Se mi vuoi bene | Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen | 5 è il numero perfetto | Le verità (V.O.) | La donna elettrica | Gatta Cenerentola | Mademoiselle | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Manta Ray | Dafne | Thanks! | Il Regno | Diego Maradona | I migliori anni della nostra vita (V.O.) | Pepe Mujica, una vita suprema | Il Signor Diavolo | I migliori anni della nostra vita | Il traditore | I fratelli Sisters | Le verità (2017) | A spasso col panda | Il mio profilo migliore | Antropocene - L'epoca umana | Lou Von Salomé | Tutta un'altra vita | Cafarnao - Caos e miracoli | Appena un minuto | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | Joker | 7 uomini a mollo | Tuttapposto | Jesus Rolls - Quintana è tornato (V.O.) | Vivere | Burning - L'Amore Brucia | Il postino | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Tolkien | L'ospite | Il colpevole - The Guilty | Gemini Man (V.O.) | Ad Astra | E Poi c'è Katherine | Yuli - Danza e libertà | Manta Ray (V.O.) | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Hole - L'Abisso | Io, Leonardo | Dentro Caravaggio | I morti non muoiono | La mafia non è più quella di una volta | Il Bacio Azzurro | Ermitage - Il Potere dell'arte | Arrivederci Professore | Yesterday (V.O.) | Toy Story 4 (NO 3D) | Momenti di trascurabile felicità | First Man - Il primo uomo | Brave ragazze | Genitori quasi perfetti | Mio fratello rincorre i dinosauri | Il Sindaco del Rione Sanità | Maleficent (NO 3D) | Grazie a Dio (V.O.) | Psicomagia - Un'arte per guarire | Il campione | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | Grazie a Dio | Gemini Man (NO 3D) | Gemini Man | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Green book | Solo cose belle | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Il testimone invisibile | Maleficent - Signora del Male (V.O.) | Dolor y Gloria | C'era una volta...a Hollywood | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Drive me Home | L'alfabeto di Peter Greenaway | Dora e la città perduta | Essere Leonardo da Vinci - Un'intervista impossibile | Apocalypse Now | Quel giorno d'estate | Rambo: Last Blood | Tom à la ferme (V.O.) | La Scomparsa di mia Madre | Maleficent - Signora del Male | La paranza dei bambini | Tesnota | Aquile randagie | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | Apocalypse Now - Final Cut |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Bad Boys for Life (2018), un film di Adil El Arbi, Bilall Fallah con Will Smith, Martin Lawrence, Derrick Gilbert.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: