Leonardo.it

FilmUP.com > Opinioni > Anime nere
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Anime nere

Opinioni presenti: 5
Media Voto: Media Voto: 9 (9/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Meraviglioso film, inaccettabile che sia così poco conosciuto in Italia

(10/10) Voto 10di 10

Nonostante mi interessi molto di cinema italiano, anche di piccole produzioni, questo film mi era per qualche motivo sfuggito. Mi è tornato alla mente dopo essermi stato consigliato da mio padre, che per caso l'aveva visto in televisione. Sono rimasta letteralmente folgorata dalla creazione del regista Francesco Munzi, un film assolutamente meraviglioso, con una trama ben costruita ed un epilogo assolutamente sconvolgente, fa riflettere profondamente sulla natura umana, sul ruolo della famiglia in certe realtà e nell'Italia tutta. Non è banalmente un film "di mafia" ma un'opera che spazia, toccando molti aspetti dell'esistenza umana. Gli attori sono decisamente sopra la media, se non li si conoscesse come professionisti, si potrebbe tranquillamente pensare che siano persone comuni che interpretano se stesse. La cosa che mi ha stupita (e amareggiata) più di tutte è stata constatare che questo film ha ricevuto recensioni positive a livello internazionale, dal New York Times al Guardian, ma nonostante ciò rimane semisconosciuto in Italia. E' davvero incredibile che film così ben fatti passino inosservati in sala.



Evelina, 30 anni, Roma (RM).




nero e intenso come il titolo

(10/10) Voto 10di 10

Per noi una scoperta,questo film , di come sia ricca L'Italia e divisa da storie di regioni apparentemente dimenticate, come la Calabria, di cui si intravede nel film un mare stupendo e incontaminato, ma una natura fragile anche a causa degli esseri umani che non si ribellano, solo alla fine il padre, alle leggi della famiglia.



Anna Simi, 49 anni, Firenze (Fi).




Un viaggio emozionante nel mondo misterioso della ndrangheta

(8/10) Voto 8di 10

Anime nere è un film di cui non avevo mai sentito parlare, pur essendo un patito del cinema itlaiano. Mi ha incuriosito il fatto che ha fatto man bassa di David di Donatello, lasciando quasi a bocca asciutta il pur pregevole "Mia madre" di Nanni Moretti. Ebbene è un film splendido che consiglio a tutti. Affascinante il tema della ndrangheta, molto meno visitato dal cinema rispetto alla mafia siciliana e, negli ultimi anni, anche alla Sacra corona unita della Puglia. Ottimi gli attori (per me degli illustri sconosciuti a parte Barbara Bobulova,che recentemente ho riscoperto nel bellissimo "Anche libero va bene" di Kim Rossi Stuart). La storia, una volta che siamo riusciti a districarci nel groviglio di parentele, è intrigante e tiene col fiato sospeso fino alla fine. Non condivido certi giudizi negativi della stampa (anche la recensione di filmup che di solito condivido savolta mi pare riduttiva). Due soli nei: una fotografia un po' buia e soprattutto il fatto che il film è parlato in calabrese strettissimo, una lingua per me milanese del tutto incomprensibile. Ci sono, è vero, ottimi sottotitoli, ma il fissarli impedisce di gustare i paesaggi e soprattutto le capacità mimiche ed espressive degli attori, tutti davvero ben calati nella parte.



gattosilvano, 66 anni, Cormano (MI).




La famiglia

(8/10) Voto 8di 10

E' il genere di film che preferisco in assoluto, e che ho potuto apprezzare fino in fondo conoscendo quel dialetto. Un film tanto vero quanto crudo, con un finale da brividi.



Graziano, 31 anni, Cassano d'Adda (MI).




un viaggio nelle zone buie della mente

(9/10) Voto 9di 10

Un film, così come un libro, dovrebbe accompagnarci quando ci alziamo dalla poltrona e ritorniamo nel “mondo reale”. Ed è proprio quello che succede con Anime Nere, il bellissimo film di Francesco Munzi. Risuonano ancora per molto tempo dentro di noi le parole dei personaggi, spesso quasi sussurrate, cariche di condanne senza appello, di violenza inflitta senza nemmeno un attimo di esitazione, di riflessione. E rimbomba soprattutto il silenzio: quello dei familiari che non hanno gli strumenti per sviscerare i propri sentimenti ed esternarli, quello del paesino Africo sospeso tra paura e desiderio confuso di evasione. In questa Calabria dura ed essenziale sono i fatti che contano, fatti di sangue dove offese e vendette si alternano in un vortice allucinato in cui , alla fine, si perde tutto: la genesi della faida, la proporzione delle ritorsioni, se stessi ma, soprattutto, la cosa più importante: l’affetto più grande, i propri figli. Tutti i protagonisti sono emblematici, tragici: la violenza di Luigi è rappresentata anche fisicamente dal suo corpo imponente con un viso quasi da bambino, la ricerca di riscatto e di perbenismo, soltanto apparente, di Rocco con il suo viso serio da imprenditore, l’irruenza di Leo, così genuino ma senza obiettivo e senza freno, vittima sacrificale per eccellenza, e soprattutto lo smarrimento struggente Luciano, meravigliosa incarnazione di un uomo intrappolato in una ragnatela di regole ermetiche che feriscono la sua sensibilità, il suo sogno di equilibrio ed armonia. Luciano, invischiato in un gioco atavico dal quale ha tentato di sfuggire rifugiandosi nella contemplazione di statue mute sì ma che riflettono la sua stessa sofferenza. La sua reazione sarà ancora più terribile una volta caduti pietosamente gli orpelli faticosamente messi sulle sue paure, pezze che non possono più nascondere nessuna piaga. Quando si abbandonerà completamente alla legge ancestrale del Taglione, indifferente, ormai, a tutto, chiuso in se stesso e per questo finalmente libero. Mi accompagna ancora il bellissimo viso di Fabrizio Ferracane, stanco e sofferente, con lo sguardo tristemente dolce del bambino irrimediabilmente tradito, ormai irraggiungibile.



Wardia, 51 anni, castelvetrano (TP).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 1   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Manhattan | L'Atalante | La fine del mondo | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Il palazzo del Viceré | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Il senso della bellezza | Safari | Un tirchio quasi perfetto | Coco (NO 3D) | Wonder | Veleno | Star Wars: Gli ultimi Jedi | Loveless | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Wonder (V.O.) | Poveri ma ricchissimi | The Greatest Showman (V.O.) | La ruota delle meraviglie (V.O.) | Benedetta Follia | La Tenerezza | Morto Stalin se ne fa un altro | Zero in condotta | Detroit | Magic in the Moonlight | L'altra metà della storia | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Split | L'ordine delle cose | Tre manifesti a Ebbing, Missouri (V.O.) | Happy End | Kong: Skull Island (NO 3D) | Come un gatto in tangenziale | Suburbicon (V.O.) | Insidious: L'ultima chiave | Jumanji: Benvenuti nella Giungla (NO 3D) | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | La ragazza nella nebbia | L'Insulto | Ferdinand (NO 3D) | Alla ricerca di Van Gogh | Mr. Ove | Bastille Day - Il colpo del secolo | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Amori che non sanno stare al mondo | L'uomo di neve | Corpo e anima | Smetto quando voglio - Ad Honorem | La signora dello zoo di Varsavia | Non buttiamoci giù | The Square | Due sotto il burqa | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Jumanji: Benvenuti nella Giungla | Grand Budapest Hotel | Gifted - Il dono del talento | Napoli velata | L'incredibile vita di Norman | My Generation | La Convocazione | Morto Stalin se ne fa un altro (V.O.) | The Greatest Showman | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | L'ora più buia (V.O.) | Life, Animated | A Ciambra | Noi Siamo Tutto | Lasciati Andare | Essere Gigione - L'incredibile storia di Luigi Ciaravola | Ella & John - The Leisure Seeker | 50 Primavere | L'ora più buia | Il ragazzo invisibile - Seconda generazione | Upwelling - La risalita delle acqua profonde | Tutti i soldi del mondo | Beata ignoranza | My Generation (V.O.) | The Midnight Man | Gatta Cenerentola | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Anime nere | Ammore e malavita | Il libro di Henry | Assassinio sull'Orient Express | Il viaggio di Fanny | Un sacchetto di biglie | Oltre i confini del male - Insidious 2 | Finché c'è prosecco c'è speranza | La verità negata | Il vegetale | L'infanzia di un capo | Poesia senza fine | Blade Runner 2049 | L'uomo dai mille volti | La ruota delle meraviglie | Loving Vincent | Cuori Puri | Suburbicon |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Fratelli bastardi (2016), un film di Lawrence Sher con J. K. Simmons, Owen Wilson, Glenn Close.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: