FilmUP.com > Opinioni > Le regole della Casa del Sidro
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Le regole della Casa del Sidro

Opinioni presenti: 57
Media Voto: Media Voto: 8 (8/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Una dei più grandi film comici mai visto!

(1/10) Voto 1di 10

Pochi hanno capito che la natura di questo film è comica e non drammatica. Una solenne e cinica presa in giro del mondo degli orfanatrofi e della condizione degli afroamericani a cavallo della seconda guerra mondiale. Esilarante quando rappresenta gli orfanatrofi come una grande famiglia dove ci sono pochi genitori pieni d’amore (dottori e infermiere) e tanti figli che sono come fratelli l’uno per l’altro. Bambini (tutti bianchi) che sicuramente preferirebbero una adozione ma che comunque crescono bene e senza complessi tanto da augurare, senza invidia o rabbia, ogni fortuna a quelli di loro che riescono a trovarsi due genitori. Impareggiabile poi la parte della bella vita di campagna nell’azienda agricola dove i neri sono amati e rispettati dai padroni bianchi che familiarizzano con loro come solo negli Stati Uniti degli anni ’40 e ’50 poteva succedere. La ragazza di colore che fa amicizia con la padrona e la bella protagonista entrambe bianche. Da loro va a prendere il the e riceve persino i vestiti! Un ragazzo bianco che lavora serenamente con quelli di colore e questi ultimi contenti di lavorare onestamente la sana e buona terra del frutteto senza lamentele sulla paga o sui loro diritti negati. Persone alla pari senza strani pensieri per la testa. Naturalmente per essere verosimile la storia deve anche trattare delle cose brutte di questo mondo, come il fatto che i neri ogni tanti si accoppino tra loro in incesti bestiali ma che l’occhio benevolo dell’autore cerca di on giudicare troppo severamente fino a che sanno stare al proprio posto nella scala sociale. Una bellissima favola edificante scritta dal Ku Klux Klan il cui titolo, più che “Le regole della casa del sidro”, avrebbe dovuto essere “Il lavoro rende liberi”.



Mariano, 51 anni, Roma (RM).




Toccante e Nostalgico

(10/10) Voto 10di 10

È un film davvero toccante.è un film che arriva dritto al cuore e ti fa riflettere...direi uno tra i più bei film che ho visto.



Fiorenzo, 48 anni, Silvi.




Da non Perdere

(10/10) Voto 10di 10

Questo film ha la capacita di trasmettere a chi lo guarda che nonostante tutto qualcosa di buono in questa vita si puo ancora fare,raccontato in modo delicato ha un ottima regia e attori strepitosi.



odocarlo, 50 anni, Castiglione dei Pepoli (BO).




Sulla vita

(8/10) Voto 8di 10

Un film che fa riflettere sull'intera vita e sulle proprie origini, che non vanno mai dimenticate. Per Homer in particolare, per la sua situazione e per come si è evoluta, è praticamente impossibile evadere. Il mondo che ci circonda è vario e va esplorato, ma la sua famiglia, non avendone una, è lì, in quell'ospedale. Ed è lì che è destinato a tornare, dopo aver scoperto il mondo esterno, la vera vita con tutti i suoi pregi e difetti. Non ho letto il libro purtroppo, ma il film mi ha sicuramente soddisfatto. 7,5.



Graziano, 28 anni, Cassano d'Adda (MI).




Consigliato.

(7/10) Voto 7di 10

Si tratta di una bella storia di formazione che colpisce per sincerità e buonismo e che riesce a far breccia nel cuore dello spettatore. Il merito è della sceneggiatura (tratta dal libro di J. Irving), che mostra sia gli aspetti positivi che quelli negativi della vita, e della straordinaria prova del cast: oltre al monumentale M. Caine e alla bella C. Theron, anche T. Maguire risulta ispirato. La regia mostra qualche incertezza ma niente che riesca ad inficiare in maniera eccessiva il valore di una simile pellicola.



Lorenzo, 21 anni, Arconate (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 12   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Tolo Tolo | Jumanji - The Next Level | Jojo Rabbit (V.O.) | Amarcord | L'ufficiale e la spia | Doctor Sleep | The Lodge | The Blues Brothers | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (V.O.) | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Dio è donna e si chiama Petrunya (V.O.) | Manaslu - La Montagna Delle Anime | Dio è donna e si chiama Petrunya | Il mistero Henri Pick | Grandi bugie tra amici | Richard Jewell (V.O.) | Jojo Rabbit | Santiago, Italia | Red Lights | La Dea Fortuna | Spie sotto copertura | Scherza con i fanti | Lou Von Salomé | Figli | La ragazza d'autunno | Escher - Viaggio nell'infinito | Che fine ha fatto Bernadette? (V.O.) | Pinocchio | Il Primo Natale | City of Crime | Hammamet | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Medea | La mafia non è più quella di una volta | L'uomo che comprò la luna | Le Mans '66 - La grande sfida | Playmobil The Movie | L'immortale | Frozen - Il Regno di Ghiaccio (NO 3D) | Sorry We Missed You (V.O.) | Il terzo omicidio (V.O.) | Light of My Life | La dolce vita | Botero - Una ricerca senza fine | Otto e mezzo | Il Nostro Papa | La fattoria dei nostri sogni | Cena con delitto - Knives Out | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) | Piccole donne (V.O.) | Cetto c'è senzadubbiamente | La famiglia Addams (NO 3D) | Herzog incontra Gorbaciov | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker | La Belle Époque | 18 regali | Richard Jewell | The Farewell - Una Bugia Buona | Beautiful Boy | Un Giorno di Pioggia a New York | Ritratto della giovane in fiamme | Una canzone per mio padre | Joker | Qualcosa di meraviglioso | Sulle ali dell'avventura | Sorry We Missed You | Piccole donne | Aspromonte - La terra degli ultimi | Il paradiso probabilmente | Tutto il mio folle amore | Hole - L'Abisso |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Warning: main(/www/filmup/includes/strillo_tv20200120.php): failed to open stream: No such file or directory in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20

Fatal error: main(): Failed opening required '/www/filmup/includes/strillo_tv20200120.php' (include_path='.:/apps/php_apache/lib/php') in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20