Leonardo.it


Paradise Now
Un certo tipo di cinema "politicamente impegnato", militante potremmo dire, soffre di solito di due ordini di difficoltà. Il primo concerne la fruibilità popolare, una capacità filmica di messa a disposizione delle chiavi di lettura e di comprensione dell'aspetto puramente cinematografico di un film che presenta un'impostazione sociale. Ultimamente il "Romanzo Criminale" di Placido/Di Cataldo si pone come sintesi classica ed insieme moderna di una problematica simile.
Il secondo riguarda modo più stretto la materia del cinema, non tanto nella sua semplice realizzazione tecnica, quanto nella sapiente miscela di un'etica della messa in scena e di uno script ben bilanciato e godibile.
Vicino alla composizione di quest'ultimo rebus va l'ultimo film di Hany Abu-Assad, che tenta di unire le esigenze di autorialità e d'impegno di un'opera d'impegno sociale, ad una coerenza etica ed estetica che per rendere il film cinematograficamente di ottima fattura.
Singolare e interessantissima la vicenda narrata, quella della quotidianità di due aspiranti kamikaze palestinesi nella Nablus odierna. La struttura della narrazione procede in modo coerente con l'occhio che osserva. E così il vissuto spicciolo di due ragazzi qualsiasi della striscia di Gaza (gli ottimi Kais Nashef e Ali Suleiman) viene messo in scena fino nella banalità di sequenze iniziali che dipingono quadri quasi minimalisti, eppure capaci di introdurre lo spettatore al di dentro di una vicenda in poche semplici pennellate.
Paradossalmente tutta la carica di denuncia che il film porta con se (per la quale ha ottenuto anche il patrocinio di Amnesty International) viene dipanata in una vicenda che di politica, nel senso stretto del termine, ha molto poco. "Volevo mettere in scena un thriller, ma che avesse tutte le caratteristiche di una storia, un tempo e una situazione reali" ha detto il regista. E Mike Corradi, responsabile per il medio-oriente di Amnesty, inquadra bene la dimensione del film dicendo "Noi siamo a conoscenza di un problema politico e sociale rispetto alla situazione israelo-palestinese. Ma solo il cinema, andando a scoperchiare e a scoprire un vissuto, ci può offrire un quadro reale della drammaticità di un certo tipo di condizione umana".
La bravura di Abu-Assad sta proprio nell'usare un linguaggio cinematografico denso di un'etica filmica, che veicoli un certo messaggio avendo la cura di non perdere di vista l'interesse principale in un'opera del genere, cioè quello di un amore profondo verso il cinema, posto un passo prima rispetto a tutti quelli che possono essere aspetti importanti ma non fondamentali in un film.
E così Assad ci offre qualche quadro di cinema d'alta scuola, come alcune inquadrature cariche di senso e di simmetria, o come la splendida sequenza del testamento.
Il film, molto breve, perde d'intensità negli ultimi dieci minuti, tendendo a diventare eccessivamente raccontato, retorico. Ma il finale recupera quella intensità e quella scomodità che ne ha caratterizzato tutto l'andamento. Un ottimo prodotto dunque, che verrà penalizzato dalla solita distribuzione barbara, ma a cui vale veramente la pena dare un'occhiata.

La frase: "Ci sei mai andato al cinema?" "Una volta, dieci anni fa, quando abbiamo bruciato il cinema Rivoli"

Pietro Salvatori

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.
















I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Hokusai dal British Museum | Essere Gigione - L'incredibile storia di Luigi Ciaravola | Wonder (V.O.) | Happy End | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | L'Insulto | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Gatta Cenerentola | My Generation (V.O.) | The Greatest Showman | Sieranevada | Amori che non sanno stare al mondo | Tre manifesti a Ebbing, Missouri (V.O.) | Finché c'è prosecco c'è speranza | Le verità | L'arte viva di Julian Schnabel | Jumanji: Benvenuti nella Giungla (NO 3D) | Sami Blood | Human Flow | Assassinio sull'Orient Express | Blood | Alla ricerca di Van Gogh | Wonder | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | L'inganno | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Ogni tuo respiro | Morto Stalin se ne fa un altro (V.O.) | Captain Fantastic | Noi Siamo Tutto | Due sotto il burqa (V.O.) | A Ciambra | L'ora più buia | Star Wars: Gli ultimi Jedi | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Napoli velata | L'altra meta' dell'amore | Come un gatto in tangenziale | Poveri ma ricchissimi | Suburbicon | Terapia di coppia per amanti | L'ora più buia (V.O.) | Mr. Ove | Lasciati Andare | Zero in condotta | Il Premio | Il palazzo del Viceré | Coco (NO 3D) | Benedetta Follia | Ammore e malavita | Il senso della bellezza | Tutti pazzi in casa mia | Le donne e il desiderio | Loveless | Coco | Jumanji: Benvenuti nella Giungla | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | Kong: Skull Island (NO 3D) | Il libro di Henry | Veleno | Poesia senza fine | The Greatest Showman (V.O.) | Le confessioni | Il vegetale | Mistero a Crooked House | Il ragazzo invisibile - Seconda generazione | Morto Stalin se ne fa un altro | Ferdinand (NO 3D) | Insidious: L'ultima chiave | Viaggio al centro della terra | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Coco (V.O.) | Bastille Day - Il colpo del secolo | Vittoria e Abdul | La ruota delle meraviglie | 50 Primavere | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | L'altra metà della storia | Un sacchetto di biglie | Suburbicon (V.O.) | The Midnight Man | La signora dello zoo di Varsavia | Lettere da Berlino | My Generation | La verità negata | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Oltre i confini del male - Insidious 2 | Beata ignoranza | Una Donna Fantastica | Gifted - Il dono del talento | Anime nere | Safari | Due sotto il burqa | La Convocazione | Un tirchio quasi perfetto | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Il viaggio di Fanny | Tutti i soldi del mondo | The Square | L'incredibile vita di Norman | Corpo e anima | La Tenerezza | The Place | Il diritto di contare | Nebbia in agosto | Mal di pietre | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Ella & John - The Leisure Seeker | L'Atalante |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Edhel (2017), un film di Marco Renda con Roberta Mattei, Mariano Rigillo, Gaia Forte.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: