HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Rachel

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Redazione FilmUp.com15 marzo 2018Voto: 6.0
 

  • Foto dal film Rachel
  • Foto dal film Rachel
  • Foto dal film Rachel
  • Foto dal film Rachel
  • Foto dal film Rachel
  • Foto dal film Rachel
Il romanzo di Daphne Du Maurier a cui si ispira “Rachel” è già stato trasposto nel 1952 con protagonisti Olivia De Havilland e un giovanissimo Richard Burton. Ora a interpretare questa nuova versione cinematografica firmata da Roger Michell – suoi “Notting Hill“ e “L'amore fatale” – sono Rachel Weisz, nei panni della protagonista femminile che porta il suo stesso nome, e Sam Claflin, in quelli di Philip.

I due sono diventati cugini dopo che la giovane donna sposa Ambrose in Italia. Ambrose è l’uomo che si è preso cura di suo cugino Philip quando ha perso i genitori e lo ha cresciuto come se fosse stato suo figlio. Dopo le nozze con Rachel l’uomo si ammala e inizia a mandare al cugino lettere sempre più deliranti, tanto che il giovane Philip decide di lasciare la Cornovaglia e raggiungerlo in Italia; quando arriva però è già troppo tardi perché l’uomo è morto e la moglie Rachel è in viaggio verso l’Inghilterra. Ed è proprio a quest’ultima che Philip addossa le responsabilità della morte dell’amato cugino. Determinato a vendicarsi decide di ospitare la donna nella propria tenuta di famiglia che diventerà di sua proprietà al compimento del venticinquesimo compleanno. Quando però conosce la sua nuova cugina, Philip rimane completamente affascinato dalla donna, tanto da iniziare a riconsiderare le sue convinzioni e arrivare a credere nella totale innocenza di Rachel, di cui poi si innamora follemente, con l’ardore e l’immaturità proprie di un giovane uomo ingenuo e povero di esperienze amorose.

Tutto il film, ambientato agli inizi del 1800, si gioca sull’ambiguità di questo personaggio femminile dalle mille sfaccettature, tanto da sembrare prima un’astuta manipolatrice e colpevole del delitto di cui la si sospetta, per apparire un secondo dopo una donna innocente, dignitosa, dolce e orgogliosa. Il tutto espresso con grazia e convinzione dalla bravissima Rachel Weisz, che è anche il punto di forza maggiore di tutto il film. Riesce ad essere tutte queste cose con una naturalezza impressionante; riesce a padroneggiare il suo personaggio con sicurezza e a renderlo reale e moderno. Nonostante il periodo storico di ambientazione della storia, la donna è decisa a rendersi indipendente e a conquistare un posto in una società prevalentemente maschile. Indipendente e audace lo è anche per quanto riguarda le sue scelte sessuali, cosa che la rende molto “femminista” e attuale.

La stessa cosa non riesce appieno al suo collega Sam Claflin, non molto convincente nei panni del giovane uomo innamorato, sempre in bilico tra il credere alla donna per cui ha una così forte infatuazione o alle parole scritte da suo cugino. Si chiede sempre se queste sono il frutto della malattia o se veramente la donna ha ucciso il malcapitato con i suoi “maleodoranti infusi”. Per buona parte del film Philip dimostra di essere preda delle emozioni e dei sentimenti, di non avere la necessaria maturità e spirito critico per analizzare la situazione, rendendosi decisamente antipatico e, in alcuni frangenti, persino ridicolo. Dimostra di non riuscire a comprendere in alcun modo il carattere e le esigenze della donna che dice di amare.

Altri punti di forza della pellicola sono sicuramente la fotografia, forte come la terra in cui è ambientata, la scenografia e i costumi. Risente, invece, di una scrittura superficiale che gioca soprattutto sull’ambiguità, ma non approfondisce a dovere i personaggi e nemmeno le situazioni, tanto da dare in alcuni momenti la sensazione di un lavoro lasciato a metà.

In conclusione “Rachel” è un film godibile, ma sicuramente non al di sopra della media, che vi lascerà con il dubbio sulla colpevolezza di Rachel fino alla fine… e forse anche oltre.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Non ci resta che il crimine | L'economia della felicità | The Reunion | Opera senza autore | Se la strada potesse parlare (V.O.) | Maria, Regina di Scozia | Spider-Man: Un Nuovo Universo (NO 3D) | Disobedience | La ragazza dei tulipani | Westwood: Punk, Icon, Activist | Toro scatenato | Mountain | Ti presento Sofia | Il mio Capolavoro | Soldado | Se la strada potesse parlare | Ricomincio da me | Toglimi un dubbio | Una notte di 12 anni | Rex - Un Cucciolo a Palazzo | 10 giorni senza mamma | The Children Act - Il verdetto | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | Vice - L'uomo nell'ombra | La prima pietra | Green book (V.O.) | Creed II | L'Albero tra le Trincee | Il testimone invisibile | Il filo nascosto | L'incredibile viaggio del Fachiro | Le nostre battaglie | Don Chisciotte - ROH 18/19 | La Casa Sul Mare | Santiago, Italia | Alita: Angelo della battaglia | Alita: Angelo della battaglia (NO 3D) | Libero (V.O.) | La donna elettrica | Ralph Spacca Internet (NO 3D) | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | A Star Is Born | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Non ci resta che vincere | Chi scriverà la nostra storia | La paranza dei bambini | Ex-Otago - Siamo come Genova | Colette | Nelle tue mani | Lo Schiaccianoci - Royal Opera House | Mia e il Leone Bianco | La vita in un attimo (V.O.) | La vita in un attimo | La favorita | Benvenuti a Marwen | Notti magiche | Cold war | Remi | BlacKkKlansman | Ride (di Jacopo Rondinelli) | Maria, Regina di Scozia (V.O.) | Dogman | Un Affare di Famiglia | Capri-Revolution | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto | 7 uomini a mollo | Crucifixion - Il Male è Stato Invocato | La terra buona | Il gioco delle coppie | Green book | Summer | Roma (V.O.) | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Copperman | Glass | Il Corriere - The Mule | The Gandhi Murder | Lontano da qui | Tre volti | Mathera - L'Ascolto dei Sassi | Io non sono qui | Il ritorno di Mary Poppins | Degas - Passione e Perfezione | Il Corriere - The Mule (V.O.) | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Leonardo - Cinquecento | La casa di famiglia | In viaggio con Adele | Abracadabra | Sergio e Sergej - Il professore e il cosmonauta | City of Lies - L'ora della verità | Aquaman | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Bumblebee (NO 3D) | Il professore cambia scuola | L'apparizione | Euforia | La douleur | Mamma + Mamma | L'esorcismo di Hannah Grace | Il gioco delle coppie (V.O.) | Gli uccelli | 9 dita | Compromessi sposi | Un'Avventura | Alita: Angelo della battaglia (V.O.) | La donna dello scrittore | Finché c'è prosecco c'è speranza | Ladri di biciclette | Il complicato mondo di Nathalie | Una storia senza nome | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto (NO 3D) | Ognuno ha diritto di amare - Touch Me Not | L'agenzia dei bugiardi | Un valzer tra gli scaffali | Ben Is Back | I nomi del signor Sulcic | Nel corso del tempo | Sex Cowboys | Tutti lo sanno | First Man - Il primo uomo | Tonya | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità (V.O.) | Senza lasciare traccia | Roma | Suspiria | Il primo re | A Casa Tutti Bene | Bohemian Rhapsody | Ognuno ha diritto di amare - Touch Me Not (V.O.) | Conta su di me | Old Man & the Gun | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Dove bisogna stare | Poesia senza fine | La favorita (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Mowgli - Il Figlio della Giungla (2019), un film di Andy Serkis con Rohan Chand, Matthew Rhys,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: