HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Roma

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato30 agosto 2018Voto: 9.0
 

  • Foto dal film Roma
  • Foto dal film Roma
  • Foto dal film Roma
  • Foto dal film Roma
  • Foto dal film Roma
  • Foto dal film Roma
Se dovessimo scegliere una parola d’ordine per “Roma”, il nuovo film di Alfonso Cuaron, diremmo “acqua”. Perché l’acqua è un elemento che ricorre spesso durante la pellicola: serve per pulire, per dare da bere ai meno abbienti, per partorire (il momento dell’apertura delle acque in gravidanza, che è visibile nel film), si trova nel mare che viene mostrato verso la fine. È ovunque. Le protagoniste sono Cleo (Yalitza Aparicio), una donna che lavora come domestica per una famiglia borghese che vive nella Città del Messico del 1971, e Donna Sofia, madre di quattro figli impersonata da Marina de Tavira.

Quello di Alfonso Cuaron è un film in bianco e nero che, nonostante la scelta stilistica di non usare una fotografia a colori, riesce a dare una grande vitalità alle scene, anche grazie all’intensità della sua regia, ricca di movimenti di macchina repentini, precisi, netti, e inquadrature perfette, in grado di rendere ogni momento autentico, coinvolgente, emozionante, profondo. Insomma, tutto quello che ci aspettavamo da un regista del calibro di Alfonso Cuaron, noto al mondo per aver diretto film come “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” e “Gravity”. Una macchina da presa che dà il giusto peso ad ogni scena. Nulla è lasciato al caso, ma ognuna di esse ha senso di esistere perché permette di entrare a fondo nella storia, di coglierne ogni piccola sfumatura, anche la più nascosta, anche la meno incisiva, che per merito del regista acquista improvvisamente una valenza simbolica importante. La riuscita di “Roma” è da attribuire anche alla sceneggiatura curata in ogni suo piccolo dialogo, in ogni battuta, e solida come poche.
E lo si capisce nel momento in cui notiamo che i personaggi della storia sono credibili dall’inizio alla fine, senza mai risultare fuori luogo o esagerati nelle loro movenze e soprattutto nel loro essere. E poi è necessario parlare delle scenografie, che ricostruiscono per filo e per segno quegli anni in maniera elegante, molto precisa e dettagliata, senza tralasciare assolutamente nulla, pur cercando di frenare il sentimento che guida la sua personale e nostalgica rievocazione del passato.
Il regista, infatti, prende spunto dai suoi ricordi personali, lasciando emergere da una parte il suo bisogno di raccontare, raccontarsi in qualche modo, e dall’altra la volontà di contenersi nel dare libro sfogo ai ricordi. E ciò emerge dalla messa in scena studiata.

Con il titolo “Roma”, è bene dirlo, Cuaron intende il nome del quartiere borghese dove viveva da bambino, e infatti ha cercato di riprodurre in ogni singola parte gli ambienti che hanno caratterizzato la sua infanzia, come la casa in cui risiedeva e le zone in cui si spostava da bambino, mettendo in mostra anche l’arredamento di quell'epoca. Contribuiscono a dare maggiore spessore alla pellicola di Alfonso Cuaron i suoni, le voci, i rumori, che non cenano ad attestarsi per tutta la sua durata. Come servissero per dare più veridicità a quanto è raccontato dal regista. E, infatti, così è.
In tutto questo Roma, il suo quartiere d’origine, diventa simbolo di una famiglia, perché - come vale per la zona stessa - anche le protagoniste vengono danneggiate in diversi modi per tornare in vita più forti che mai, aiutando tutti e senza lasciarsi sopraffare da chi non merita il suo aiuto, ma anzi mostrandosi più in gamba di loro.
A dimostrarlo, la loro grande capacità di amare senza fare distinzioni, aiutando anche chi non si è comportato nei migliori dei modi nei propri confronti. Sono donne forti, lasciate ai margini dalla società e alla costante ricerca della propria identità.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Otzi e il mistero del tempo | Soldado | Lo schiaccianoci 3D (NO 3D) | Senza lasciare traccia | Estate 1993 (V.O.) | Visages villages | Il filo nascosto | La profezia dell'armadillo | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Renzo Piano: l'architetto della luce | Mary Shelley - Un amore immortale | La melodie | A Voce Alta - La Forza della Parola | Hunter Killer - Caccia negli abissi | Halloween | Ti presento Sofia | L'Amore secondo Isabelle | Nureyev (V.O.) | La diseducazione di Cameron Post (V.O.) | Il mistero della casa del tempo | Universitari - Molto più che amici | La terra dell'abbastanza | First Man - Il primo uomo (V.O.) | The Reunion | Il presidente | L'affido - Una storia di violenza | Quello che non so di lei | Alla salute | La vita è facile ad occhi chiusi (V.O.) | Disobedience | Rocco Tiene Tu Nombre | Stronger - Io sono più forte | Il bene mio | La stanza delle meraviglie | Red Land (Rosso Istria) | #Ops - L'Evento | Styx | Tutti lo sanno | Sembra mio figlio | Giovani ribelli - Kill Your Darlings | Lo schiaccianoci e i quattro regni | L'incredibile viaggio del Fachiro | Zen sul ghiaccio sottile | Non è un paese per giovani | A Star Is Born (V.O.) | 7 sconosciuti a El Royale | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Un Affare di Famiglia | Il ragazzo più felice del mondo | Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato | Salvador Dalì - La ricerca dell'immortalità | Una storia senza nome | Youtopia | Il complicato mondo di Nathalie | La fuitina sbagliata | Respiri | The Constitution - Due insolite storie d'amore | La ragazza dei tulipani | First Man - Il primo uomo | Senza lasciare traccia (V.O.) | Angel face | La verità, vi spiego, sull'amore | La Casa Sul Mare | Girl (V.O.) | Loving Vincent | Petit Paysan - Un eroe singolare | Lazzaro Felice | Io sono Li | Il potere dei soldi | Qualcosa nell'aria | Widows - Eredità criminale | Come vincere la guerra | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Resta con me (V.O.) | In guerra (V.O.) | Venezia 68 | Tutti lo sanno (V.O.) | A Star Is Born | La Casa dei Libri | Detroit | Cosa fai a Capodanno? | Benvenuti a casa mia | Le ereditiere | Uno di famiglia | Menocchio | The Square | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | Senza lasciare traccia (2016) | Resta con me | Zanna Bianca (NO 3D) | The Children Act - Il verdetto (V.O.) | Bernini | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Euforia | Ammore e malavita | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Millennium - Quello che non uccide | Animali Fantastici e Dove Trovarli | Loro 2 | Il settimo sigillo | The Happy Prince | Conversazione su Tiresia | Papa Francesco - Un uomo di parola | Caro diario | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Bogside Story | Notti magiche | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | Lucky | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald | I Villani | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Nureyev | Zombie contro Zombie | Overlord | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Don't Worry | Red Zone - 22 miglia di fuoco | Mamma mia! Ci risiamo | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Venom (NO 3D) | The Children Act - Il verdetto | Ella & John - The Leisure Seeker | Zombi | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | Ti Porto Io | BlacKkKlansman | Lady Bird | Un piccolo favore | La donna dello scrittore | L'albero dei frutti selvatici | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | La Settima Musa | Hell Fest | Mustang | Tutti in piedi | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Il giovane Karl Marx | Dogman | Sulla mia pelle | A Quiet Passion | Quello che so di lei | In guerra | Achille Tarallo | Gotti - Il primo padrino | Chesil Beach - Il segreto di una notte (V.O.) | L'ora più buia | Baffo & Biscotto - Missione Spaziale | L'Intrepido | Summer | Up&Down - Un film normale | The Wife - Vivere nell'ombra | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Johnny English colpisce ancora | A-X-L - Un'amicizia extraordinaria | Transfert | L'atelier | Tonya | Malerba | Un Affare di Famiglia (V.O.) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Al massimo ribasso |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Se son rose (2018), un film di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni, Caterina Murino, Gabriella Pession.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: