Romanzo criminale
A botta calda Michele Placido, insieme agli sceneggiatori Rulli e Petraglia (La meglio gioventù, Le chiavi di casa), è stato accusato di aver tentato di fare il verso a "Quei bravi ragazzi", film cult di Scorsese, sul mondo delle bande (in quel caso mafiose) e dei relativi rapporti di "fratellanza" al loro interno. Ci sentiamo di prendere le distanze da un accostamento di questo tipo. Romanzo Criminale è un film che senza l'humus culturale, politico e sociale tipicamente italiano non avrebbe avuto motivo di esistere, inserendosi, in particolare, in modo preciso e coerente in un tessuto di rapporti e in un sentire comune propriamente caratterizzante dell'ambiente romano. Tuttavia nulla toglie al respiro omnicomprensivo di un film che descrive, passando per un'umanità rischiosa, la banda della Magliana (che sparse terrore tra la seconda metà degli anni '70 e la prima degli '80), che costituisce ancor oggi un'anomalia nel panorama della criminalità organizzata del centro-nord Italia.
Il Libanese, il Freddo, il Dandi. Questi i tre protagonisti attorno ai quali si costruisce, fisicamente e scenicamente, il film. I tre episodi che li vedono per protagonisti in realtà non li concepiscono tanto come il fulcro dell'azione, ma come il motore. La scalata, la rabbia e l'amore, il disastro. Si potrebbe intitolarli così svincolandoli dai semplici nomi, perché è questo che incarnano.
Nelle sue due ore e mezza di storia serrata e mai banale, Placido mette in mezzo di tutto: amore, odio, borgata e città, freddezza e impulso, ricchezza e povertà, cinismo e affezione. Il film scaturisce e si muove sotto una continua attrazione degli opposti, in un gioco altalenante di alti e bassi che, se in alcuni momenti è estremamente funzionale e sintetico, in altri dà l'impressione di voler tirare per la giacca il film, concedendogli pause o eccessi là dove se ne farebbe volentieri a meno. Il tutto condito (come nella miglior tradizione de La meglio gioventù) di scampoli della vita della prima repubblica, alcuni contestualizzati (come i riferimenti ad una possibile implicazione della banda nella strage alla stazione di Bologna), altri più estemporanei. In questo frangente forse Placido si lascia prendere la mano da un'interpretazione dei retroscena politici che vede troppo in primo piano, e con troppo potere, la massoneria. Tanto che anche l'integerrimo commissario Scialoja (uno Stefano Accorsi che, una volta tanto, non ci è dispiaciuto) alla fine cederà alle lusinghe di un certo potere.
Si scorge qua e là una certa ricerca allegorica (basti pensare alle scene della morte del Nero, Riccardo Scamarcio, faccia a faccia con un manichino, o alla grottesca riproposizione finale dell'inseguimento sulla spiaggia che apre il film) che, centrata o meno, si disperde nel calderone di un film forse un tantino al di sopra delle proprie possibilità.
Solare e imprescindibile aspetto positivo del tutto è un magistrale Pierfrancesco Favino, attore troppo spesso dimenticato da un cinema italiano sempre in affannosa ricerca di nuovi talenti, troppo spesso dimentico del grandissimo talento di alcune grandi figure che spesso passano in sordina.
Placido, nonostante le pecche, e un fianco scoperto a letture tutto sommato tendenziose della storia recente italiana, ha il coraggio di osare, di riuscire a costruire un film che si sganci dalla provinciale realtà italiana, per andare, pur non rinnegando le proprie origini, ad esplorare linguaggi e forme che oggi, dalla produzione nostrana, generalmente vengono evitate.

La frase: "- Da che mondo è mondo i debiti li pagano tutti" "- Gli imperatori no"

Pietro Salvatori

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Un marito a metà | Modalità aereo | Un giorno all'improvviso | The Front Runner - Il Vizio del Potere | Don Chisciotte - ROH 18/19 | Il testimone invisibile | LEGO Batman Il Film (NO 3D) | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto | Opera senza autore | La paranza dei bambini | Un valzer tra gli scaffali | Green book (V.O.) | A si biri | Tonya | 10 giorni senza mamma | Cold war (V.O.) | Il gioco delle coppie (V.O.) | Una notte di 12 anni | The Front Runner - Il Vizio del Potere (V.O.) | Mountain | Un sogno chiamato Florida | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Westwood: Punk, Icon, Activist | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità (V.O.) | L'agenzia dei bugiardi | L'esorcismo di Hannah Grace | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | La favorita | Troppa grazia | Parlami di te (V.O.) | Cold war | Maria, Regina di Scozia (V.O.) | Il gioco delle coppie | Il primo re | La favorita (V.O.) | La Befana vien di notte | Il padre | Mamma + Mamma | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Hereditary - Le radici del male | Sogno di una notte di mezza estate | Le nostre battaglie | Compromessi sposi | Gravity (NO 3D) | Black Panther (NO 3D) | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | L'ingrediente segreto | Santiago, Italia | Green book | The Lego Movie 2: Una Nuova Avventura (NO 3D) | Vice - L'uomo nell'ombra | The Lego Movie 2: Una Nuova Avventura | Land | The Lego Movie (NO 3D) | Un'Avventura | Bright Star | Aquaman (NO 3D) | Ben Is Back | Un uomo tranquillo (V.O.) | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Il Cigno Nero | Spider-Man: Un Nuovo Universo (NO 3D) | Remi | Conta su di me | A Star Is Born | Colette | La bicicletta verde | Roma (V.O.) | Old Man & the Gun | Non ci resta che il crimine | La vita in un attimo | Suburra | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Quello che veramente importa | Otto e mezzo | La ciociara | L'albero del vicino | Ella & John - The Leisure Seeker | Dragon Ball Super: Broly - Il Film | Roma | Il prigioniero coreano | Isis, tomorrow. The lost souls of Mosul | Copia originale (V.O.) | Rex - Un Cucciolo a Palazzo | Crucifixion - Il Male è Stato Invocato | Bohemian Rhapsody | Nelle tue mani | I Misteri di Ichnos - La Strega di Belvì | Creed II | Il professore cambia scuola | Parlami di me | Un uomo tranquillo | Glass | Parlami di te | Se la strada potesse parlare | Ricomincio da me | La donna elettrica | Copperman | The Upside | 9 dita | Ognuno ha diritto di amare - Touch Me Not | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Il mio Capolavoro | Maria, Regina di Scozia | Alita: Angelo della battaglia | Ti presento Sofia | Mia e il Leone Bianco | Leonardo - Cinquecento | BlacKkKlansman | Alita: Angelo della battaglia (NO 3D) | Il Corriere - The Mule (V.O.) | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto (NO 3D) | Chi scriverà la nostra storia | Il Corriere - The Mule | Capri-Revolution | L'uomo dal cuore di ferro | Copia originale |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La notte è piccola per noi - Director's Cut (2018), un film di Gianfrancesco Lazotti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: