Scream 4
Forniti d’immancabile senso dell’umorismo, non potevano ricominciare altro che da un attacco verbale al sadico mito di "Saw" lo sceneggiatore Kevin Williamson e il regista Wes Craven, riappropriatisi della figura del misterioso omicida Ghostface a undici anni da "Scream 3" (2000), mediocre terzo capitolo – di sicuro a causa dello script firmato dal sopravvalutato Ehren Kruger – della saga horror simbolo degli anni Novanta.
Già, perché se il bellissimo capostipite puntava al ribaltamento delle regole dello slasher-movie e i due seguiti giocavano rispettivamente con quelle dei sequel e delle trilogie, stavolta, mentre assistiamo al ritorno a Woodsboro per la sopravvissuta Sidney Prescott alias Neve Campbell, nel frattempo divenuta autrice di un libro di auto-aiuto, la serie di delitti operata dietro la maschera ispirata a "L’urlo" di Edvard Munch viene scandita su divertenti frecciatine a tutto ciò che ha caratterizzato i film dell’orrore d’inizio XXI secolo.
Quindi, nuovo decennio, nuove regole, e, man mano che tornano in scena anche David Arquette e Courteney Cox nei panni dello sceriffo Linus e di sua moglie Gale, si parte sbeffeggiando l’abusatissimo stratagemma del film nel film per approdare alla prima legge dei remake, ovvero non cambiare mai il finale originale; passando, però, per accenni ad alieni, fantasmi di ragazzine asiatiche e zombi (c’è perfino un omaggio televisivo a "L’alba dei morti dementi" di Edgar Wright).
E Craven, che c’invita ironicamente ad apprendere sia che i poliziotti di scorta sono sempre destinati a morire, sia che nei nuovi horror si salvano solo i gay (!!!), sembra autocitarsi non solo attraverso una battutina riguardante il primo "Scream", ma anche nel momento in cui tira in ballo una tutt’altro che disprezzabile sequenza di tensione ambientata in un garage, proprio come avvenne già nel suo licantropico "Cursed-Il maleficio" (2005).
Tutt’altro che disprezzabile come un po’ tutte le altre, dal classico massacro pre-titolo a quella che si svolge durante la maratona "Squartati", distribuite a dovere nel corso di circa 111 minuti di visione (non pochi, dunque) al fine di coinvolgere in maniera efficace lo spettatore, senza annoiarlo mai.
Ma, soprattutto, senza dimenticare di legare l’insieme ad un tanto intelligente quanto affascinante messaggio di denuncia nei confronti della squallida generazione telematica del terzo millennio, affamata di popolarità perché pericolosamente esposta al perverso potere dei media.
Un messaggio che solo un maestro del genere (seppur discontinuo) poteva sfornare sfruttando il quarto tassello di un’epopea all’insegna del "Indovina chi è l’assassino".

La frase:
- "Non è divertente"
- "Perché non è una commedia, è un film horror, c’è chi vive e chi muore".

Francesco Lomuscio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
La mia famiglia a soqquadro | Lo sguardo di Orson Welles | Transfert | Senza lasciare traccia | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | In guerra (V.O.) | Il castello di vetro | Un giorno all'improvviso | In guerra | Summer | Bumblebee (NO 3D) | A Voce Alta - La Forza della Parola | La Strega Rossella e Bastoncino | Se son rose | Unsane | Due sotto il burqa | Il gioco delle coppie | Non ci resta che vincere | Roma | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Stronger - Io sono più forte | Banksy Does New York | The Wife - Vivere nell'ombra | Macchine mortali (V.O.) | Ovunque proteggimi | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | Estate 1993 | Notti magiche | Opera senza autore | Capri-Revolution | Un Affare di Famiglia | Richard - Missione Africa | Omicidio al Cairo (V.O.) | Exit Through the Gift Shop | Pulp Fiction (V.O.) | The Dawn Wall | Disobedience | Parigi a Piedi Nudi | Halloween | Un sacchetto di biglie | Ti Porto Io | Styx | La Casa dei Libri | Non ci resta che vincere (V.O.) | Il maestro di violino | L'appartamento | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico (V.O.) | Dinosaurs | Michelangelo - Infinito | Ti presento Sofia | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Petit Paysan - Un eroe singolare | Charley Thompson | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | L'atelier | La prima pietra | Ricomincio da noi | L'uomo sul treno - The Commuter | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Santiago, Italia | Separati ma non troppo | Troppa grazia | Tutti lo sanno | Sulla mia pelle | Il vizio della speranza | Sogno di una notte di mezza età | Il mistero della casa del tempo | First Man - Il primo uomo (V.O.) | First Man - Il primo uomo | A Quiet Passion | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Isabelle | The Children Act - Il verdetto | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Vergine giurata | Bohemian Rhapsody | Robin Hood - L'origine della leggenda | Il Grinch | Il dubbio - Un caso di coscienza | BlacKkKlansman | I Misteri di Ichnos - La Strega di Belvì | La Casa dei Libri (V.O.) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Le Fidèle (V.O.) | Tre volti | Un piccolo favore (V.O.) | Transformers - L'ultimo cavaliere (NO 3D) | Colette | Corpo e anima | Tito e gli Alieni | Don't Worry | Conversazioni Atomiche | Amici come prima | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Roma (V.O.) | Macchine mortali (NO 3D) | Il ragazzo più felice del mondo | L'appartamento (V.O.) | La donna elettrica | La donna elettrica (V.O.) | Ride (di Jacopo Rondinelli) | Tonya | A Star Is Born | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Wine to love | Din Don | Colette (V.O.) | Ride | La casa delle bambole - Ghostland | Un piccolo favore | Macchine mortali | La donna che visse due volte | Il complicato mondo di Nathalie | Menocchio | Moschettieri del Re - La penultima missione | Don't Worry (V.O.) | Red Land (Rosso Istria) | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Il Banchiere Anarchico | Paulina | Renzo Piano: l'architetto della luce | Millennium - Quello che non uccide | Lontano da qui | Alla salute | Il testimone invisibile | Up&Down - Un film normale | Un nemico che ti vuole bene | Conta su di me | Widows - Eredità criminale | La donna dello scrittore | Lontano da qui (V.O.) | Il Grinch (NO 3D) | L'uomo che rubò Banksy |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La notte è piccola per noi - Director's Cut (2018), un film di Gianfrancesco Lazotti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: