Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > Sette minuti dopo la mezzanotte
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Sette minuti dopo la mezzanotte

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Sara D'Agostino11 maggio 2017Voto: 8.5
 

  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
  • Foto dal film Sette minuti dopo la mezzanotte
Dopo i successi di The Impossible e The Orphanage, il regista J.A. Bayona torna dietro la macchina da presa per dar vita alla trasposizione cinematografica del pluripremiato romanzo di Patrick Ness, Sette minuti dopo la mezzanotte (A monster calls).
Il romanzo, ispirato a un’idea dell’autrice Siobhan Dowd, scomparsa prematuramente, ha un fortissimo impatto emotivo così come l’omonimo film di Bayona che ha già ottenuto ben 9 premi Goya, il più importante riconoscimento cinematografico spagnolo.
Protagonista della storia è il piccolo Conor (Lewis MacDougall) che è costretto ad affrontare la terribile malattia della mamma (Felicity Jones): una situazione che lo destabilizza e lo fa soffrire. Conor però non riesce a dar voce al proprio dolore, si sente sopraffatto da una dura realtà che lo ha reso adulto prima del tempo, così si rifugia nei suoi bellissimi disegni e le sue notti sono turbate sempre dallo stesso incubo.
La solitudine del bambino è acuita dagli atti di bullismo che subisce a scuola, dall’assenza del padre (Toby Kebbel) che si è trasferito in America e ha una nuova famiglia e dal difficile rapporto con l’austera nonna (Sigourney Weaver). Sembra che nessuno riesca ad udire il soffocato grido di aiuto di un bambino che vuole disperatamente che qualcuno si occupi di lui finchè una notte, esattamente sette minuti dopo la mezzanotte, il secolare Tasso che Conor vede dalla finestra della sua cameretta prende vita e si materializza davanti ai suoi occhi in tutta la sua terrificante magnificenza.
Il mastodontico albero andrà a trovare Conor ogni sera, sette minuti dopo la mezzanotte, e, raccontando delle storie che il bambino ascolta e riesce ad immaginare, lo accompagnerà in un impervio e doloroso cammino introspettivo alla scoperta di sé e delle proprie reali emozioni.

Sette minuti dopo la mezzanotte offre a Bayona la possibilità di misurarsi con argomenti che aveva già esplorato nei suoi film precedenti: personaggi che si trovano ad affrontare situazioni particolarmente intense, momenti dalla forte carica emotiva su cui incombe la morte.
Conor, infatti, si trova a dover riconsiderare il proprio rapporto con la madre in vista della drammatica eventualità che questa possa lasciarlo. Il bambino non riesce a prendere coscienza delle sue emozioni o semplicemente non vuole affrontare i suoi veri sentimenti di fronte alla morte. La sfera dell'emotività di Conor risulta quasi bloccata, come del resto l’incubo che vive ogni notte ma che non ha mai una fine, e l'arrivo del Mostro gli consente di sbloccarsi, di sperimentare tutti i suoi sentimenti, di dar voce al proprio dolore, alle sue paure più recondite.
E' quando si materializza il mostro che Conor di fatto comincia ad esistere, il suo “io” interiore si identifica con la magica creatura e si concretizza non più solo nei suoi disegni, ma anche nelle sue azioni, nei suoi gesti e nelle parole che finalmente riesce a tirar fuori.

La pellicola è molto intensa e rispecchia fedelmente il grande pathos e le atmosfere del romanzo omonimo, cosa che sicuramente è stata resa possibile anche grazie al fatto che lo stesso Ness ne abbia scritto la sceneggiatura.
Le eccellenti interpretazioni degli autori, fra cui spiccano sicuramente quella del giovanissimo MacDougall e quella di Liam Neeson che presta la sua intensa voce al Mostro, contribuiscono a rendere memorabili le scene più significative del film.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Thor: Ragnarok (NO 3D) | L'incredibile vita di Norman | Il più grande sogno | Star Wars: Il Risveglio della Forza (NO 3D) | La ruota delle meraviglie (V.O.) | Uninvited - Marcelo Burlon | Lion - La strada verso casa | Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo | La casa di famiglia | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Suburbicon (V.O.) | Caccia al tesoro | Il domani tra di noi | Veleno | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Amori che non sanno stare al mondo | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Ritorno in Borgogna | Una questione privata | Lego Ninjago Il Film (NO 3D) | La ragazza nella nebbia | Vita da giungla: alla riscossa! - Il film | Kong: Skull Island (NO 3D) | L'uomo di neve | Gifted - Il dono del talento | La carica dei 101 (NO 3D) | Nut Job 2: Tutto molto divertente | The Rocky Horror Picture Show | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Natale da Chef | My Little Pony Equestria Girls | Star Wars: Gli ultimi Jedi | Sami Blood | Mazinga Z - Infinity | Free Fire | Gli eroi del Natale | Coco (NO 3D) | Il Premio | Emoji - Accendi le Emozioni (NO 3D) | Detroit | Mistero a Crooked House | La mia vita da Zucchina | Lo Schiaccianoci - Royal Ballet 2017/18 | Due sotto il burqa | Terapia di coppia per amanti | Gomorra 3 - La serie | Suburbicon | Monster Family | Non c'è campo | Seven Sisters | Assassinio sull'Orient Express | Una Donna Fantastica | The Square | L'altro volto della speranza | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Smetto quando voglio | Ammore e malavita | Ferdinand (NO 3D) | The Place | Anime nere | La Tenerezza | Il palazzo del Viceré | Vampiretto | Detroit (V.O.) | Loveless | Paterson | Rosso Istanbul | Finché c'è prosecco c'è speranza | Bosch - Il giardino dei sogni | Justice League (NO 3D) | La signora dello zoo di Varsavia | Lasciati Andare | Daddy's Home 2 | Gatta Cenerentola | Borg McEnroe | Le avventure di Peter Pan | La La Land | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | Good Time | The Void - Il vuoto | Il fascino dell'impossibile | Loving Vincent | Walk with Me | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Gli sdraiati | L'altra metà della storia | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Poveri ma ricchissimi | Mr. Ove | Assassinio sull'Orient Express (V.O.) | Happy End | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | La principessa e l'aquila | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | Paddington 2 | Super vacanze di Natale | Malarazza | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Due sotto il burqa (V.O.) | Ogni tuo respiro | Star Wars: Gli ultimi Jedi (V.O.) | L'Insulto | Ferdinand | Noi Siamo Tutto | Nico, 1988 | Star Trek Beyond (NO 3D) | La ruota delle meraviglie | Riccardo va all'inferno | Poveri ma ricchi | Gramigna | La botta grossa | My Little Pony: Il Film | Bad Moms 2 - Mamme molto più cattive | Egon Schiele: Death and the Maiden | Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite | Qua la zampa! | Vittoria e Abdul | La tartaruga rossa |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Alita: Battle Angel (2018), un film di Robert Rodriguez con Jennifer Connelly, Michelle Rodriguez, Christoph Waltz.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: