03 Settembre 2011 - Conferenza
"Contagion"
Intervista al regista e al cast.
di Francesco Lomuscio

In occasione della Sessantottesima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il regista Steven Soderbergh è approdato al lido, affiancato dal cast e dallo sceneggiatore Scott Z. Burns, per presentare la sua ultima fatica: "Contagion".

Il cinema ha sempre dedicato molto spazio alla rappresentazione delle epidemie, ma i film che siamo stati abituati a vedere non avevano il realismo di "Contagion"…
Steven Soderbergh: Quando Scott mi propose l'idea del film, avevamo entrambi la sensazione che dovesse essere il più realistico possibile, soprattutto per quanto riguarda la parte medica. Tutto doveva essere plausibile e accurato, altrimenti non avremmo potuto dare il nostro contributo a questo genere così particolare. Per dirla tutta, mi sono ispirato ad un film di culto come "Tutti gli uomini del presidente" e volevo che il risultato finale avesse uno stile pulito e diretto, per arrivare al giusto livello di realismo.

L'epidemia ha inizio ad Hong Kong; in qualche modo il film vuole essere una sorta di metafora della crisi economica?
Steven Soderbergh: Assolutamente no, ciò che mi ha affascinato del film era in realtà proprio la mancanza di metafore. La sfida era quella di scrivere un'opera in cui il protagonista, il virus appunto, non parlasse, ma tutti parlassero di lui. L'ambientazione cinese è stata un'idea di Scott.
Scott Z. Burns: Semplicemente, sono stato ispirato dal fatto che in quelle zone geografiche è facile trovare dei mercati in cui si vendono e comprano animali vivi, quindi, è molto più facile anche che un'epidemia possa partire e diffondersi da lì. E ciò ci è stato confermato da un ricercatore della Columbia University che ha partecipato agli studi sulla Sars.

La morte di Gwyneth Paltrow potrebbe essere una sorta di punizione per il tradimento effettuato?
Gwyneth Paltrow: Beh, se così fosse credo che nessuno in questa sala rimarrebbe in vita, considerato anche che siamo in Italia (ride). La verità è che la mia Beth si trova solo nel posto sbagliato al momento sbagliato; non la giudico affatto per la sua scelta, è una donna molto umana.

Considerato che lo sviluppo frenetico della storia non ha quasi permesso una sorta di introspezione psicologica, è stato molto difficile lavorare ai vostri rispettivi ruoli?
Gwyneth Paltrow: Io mi sono molto divertita, sono arrivata in Cina, in una città in cui non ero mai stata ed è stata un'ottima esperienza. Soprattutto, mi è piaciuto avere l'alka-seltzer in bocca e cadere per terra mezza morta (ride).
Matt Damon: Non ci sono mai parti difficili quando sei in un film di Steven, per questo ho girato sei film con lui (ride). Sicuramente, il ciak che mi ha causato qualche problema in più è stato quello in cui il medico mi comunica la morte di mia moglie. Non sapevo ancora quali fossero i personaggi in campo e, soprattutto, non avevo idea di che tipo di scena recitare.
Jennifer Ehle: Il mio personaggio non ha proprio tempo per riflettere, ma, grazie alla sceneggiatura di Scott, i personaggi vengono conosciuti attraverso le scelte che fanno.
Laurence Fishburne: Tutti i caratteri erano già sviluppati molto bene nella sceneggiatura. Il mio ruolo ha in più una sorta di responsabilità etica, perché ha il compito di capire cosa stia succedendo e inviare le persone giuste per trovare la soluzione. Inoltre, è lui che decide quanta informazione fornire al pubblico, affinché si protegga senza entrare nel panico.

Come è nato il ruolo del blogger che accusa l'OMS e il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie di speculare sulle malattie?
Steven Soderbergh: Abbiamo pensato che fosse importante inserire nel film una specie di controcanto.
Scott Z. Burns: In presenza di situazioni critiche come quella raccontata nel film è automatico confrontarsi con la cattiva informazione, che poi fa sempre riferimento alle cospirazioni, ma il personaggio di Jude Law non è un cinico. Crede a torto di essere ammalato e di aver trovato il rimedio giusto per la sua patologia; non sempre ha ragione, ma non tutte le sue posizioni sono sbagliate o disprezzabili. Insomma, è un personaggio ambiguo ma interessante.

Dopo aver girato questo film, sentite di avere più paura del contatto fisico?
Steven Soderbergh: Da quando avevo cominciato a lavorare al film sapevo che avrei pensato molto a questa cosa e non smetti più di lavarti le mani. Eppure, sono abbastanza tranquillo. A Venezia ho stretto molte mani e ho anche viaggiato in aereo, che è il posto peggiore se hai il timore di un'epidemia (ride).
Laurence Fishburne: Io invece mi lavo le mani esattamente come prima (ride).

Come fa a convincere ogni volta le star più acclamate del momento a lavorare per lei?
Steven Soderbergh: Quando la sceneggiatura è buona, si convincono subito. La fortuna è stata avere un materiale eccellente come quello che mi ha fornito Scott, perché ha reso il mio compito molto più semplice. Per me è importante riuscire a lavorare con artisti con cui il pubblico riesce ad identificarsi.

E' vero che vuole lasciare il cinema?
Steven Soderbergh: No, non lascio il cinema, ho in cantiere ancora tre film, poi, però, mi prendo una pausa. Ho solo bisogno di riposare un po'.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Chiudi gli occhi - All i see you | Tutti in piedi | Non dimenticarmi | Una storia senza nome | First Man - Il primo uomo | A Private War | Un giorno all'improvviso | Coco (V.O.) | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Se son rose | In guerra | Montparnasse femminile singolare | Notti magiche | Un Affare di Famiglia | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | Un sogno chiamato Florida | La donna elettrica | Roma (V.O.) | Sulle sue spalle (V.O.) | Opera senza autore | Soldado | Red Land (Rosso Istria) | Sulla mia pelle | Lucky | La casa delle bambole - Ghostland | The Wife - Vivere nell'ombra | Il settimo sigillo | Il maestro di violino | L'appartamento (V.O.) | 2001: Odissea nello spazio (V.O.) | The Children Act - Il verdetto | Il castello | Halloween | Non ci resta che vincere (V.O.) | Styx | Non ci resta che vincere | In viaggio con Adele | Tre volti | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Bohemian Rhapsody | Il giorno della civetta | Hotel Gagarin | Non ci resta che piangere | Up&Down - Un film normale | Lady Bird | L'albero dei frutti selvatici | Woman in Gold | Robin Hood - L'origine della leggenda | Le Ninfee di Monet - Un Incantesimo di Acqua e Luce | La prima pietra | Disobedience (V.O.) | Roma | Van Gogh - La Grande Arte al cinema | La melodie | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Il vegetale | Menocchio | Morto Stalin se ne fa un altro | Euforia | Mamma mia! Ci risiamo | Lo sguardo di Orson Welles | L'apparizione | Don't Worry | La Casa dei Libri | Colette | Summer | Paulina | Red Zone - 22 miglia di fuoco | La donna dello scrittore | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | The Deep Blue Sea (V.O.) | In guerra (V.O.) | Charley Thompson | Cento anni | La Strega Rossella e Bastoncino | Calcutta - Tutti In Piedi | Capri-Revolution | Conta su di me | Widows - Eredità criminale | L'uomo che rubò Banksy | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Ricchi di fantasia | Bohemian Rhapsody (V.O.) | La ruota delle meraviglie | Ride | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | A Star Is Born | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Santiago, Italia | Sulle sue spalle | L'ordine delle cose | Il Grinch (NO 3D) | Comandante | Un marito a metà | A Casa Tutti Bene | Cosa fai a Capodanno? | Ovunque proteggimi | Colette (V.O.) | Il vizio della speranza | Toro scatenato | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Girl | Lontano da qui | Il complicato mondo di Nathalie | Il mistero della casa del tempo | Un piccolo favore | Tutti lo sanno | Johnny English colpisce ancora | La fuitina sbagliata | Ti presento Sofia | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Come un gatto in tangenziale | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald | Klimt e Schiele - Eros e Psiche | Sono tornato | Beate | L'atelier | Troppa grazia | Il castello di vetro | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | Dinosaurs | Non è un paese per giovani | Ride (di Jacopo Rondinelli) | La ragazza dei tulipani | Ciao Amore, Vado a Combattere | L'appartamento | Disobedience | Senza lasciare traccia | Il Grinch (V.O.) | E' nata una stella | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Seguimi | Tonya | Isabelle | Il Grinch | Abracadabra |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La notte è piccola per noi - Director's Cut (2018), un film di Gianfrancesco Lazotti con Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: