03 maggio 2001 - Conferenza stampa
Ermanno Olmi
Intervista con il regista de "Il mestiere delle armi"
di Valeria Chiari


Dopo sei lunghi anni di lontananza dal cinema, Ermanno Olmi torna con un film storico, che come ammette lui stesso, racconta del mestiere delle armi ma che allude in realtà al mestiere di vivere e ovviamente a quello di morire. Sorride con amabilità e risponde con la stessa calma e ponderatezza del suo Giovanni de' Medici.

Cosa l'ha spinta a voler raccontare la storia di Giovanni?
Giovanni dalle Bande Nere era un figura considerata feroce alla sua epoca: spesso questo accade a causa della specificità di un mestiere, in questo caso quello delle armi, che si vuole crudele e spietato. Potrebbe essere indubbiamente il caso di Giovanni che però crescendo nel suo grado militare arriva a modificare e a far crescere anche i suoi valori umani, diventando un personaggio con un forte senso dell'onore, e non solo rispetto alla sua professione di soldato ma anche nei confronti della sua famiglia. Non è mai un eroe ambiguo, anzi è un vero eroe perché è grande.

Lei sembra innamorato di questo guerriero.
Si, mi piace molto infatti perché è un uomo che muore come è vissuto, affronta la morte allo stesso modo in cui affronta la guerra e nello stesso modo in cui comandava le sue truppe: non perché aveva il grado per farlo, ma perché ne aveva l'autorevolezza. Intuisce che con la morte non deve farsi grande, ma al contrario più piccolo, per essere alla pari. Non si può affrontare la morte con arroganza bisogna riuscire sempre a mostrare a se stessi e agli altri di sapere fare i conti da solo. Chi è passato vicino a questa esperienza capisce cosa significa.

Ha pensato a lungo a questa storia prima di realizzarla?
Non precostituisco mai un argomento preciso per un film. Al contrario cerco di dimenticarmi il più possibile di me stesso, mi libero di tutto ciò che è precostituito, perché potrebbe diventare un limite. In questo modo può capitare che un frammento di qualcosa, un idea, un immagine, un pensiero, assuma lentamente un determinato aspetto attirando a sé altri frammenti fino a formare una specie di grumo dal quale alla fine l'idea prende forma. Anche questo film è nato così.


  

Intervista a Ermanno Olmi


I film più recenti:

Il mestiere delle armi







I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Toy Story 4 | Godzilla II - King of the Monsters (NO 3D) | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | L'ultima ora | Un valzer tra gli scaffali | Old Man & the Gun | Il mio Capolavoro | Sangue nella bocca | Cafarnao - Caos e miracoli | La rivincita delle sfigate | Edison - L'uomo che Illuminò il Mondo | Charlie says | Copia originale | Domani è un altro giorno | Spider-Man: Far From Home (NO 3D) | Arrivederci Professore (V.O.) | Green book | Tutti in piedi | Il mangiatore di pietre | Capri-Revolution | Il Re Leone | The Nest - Il nido | Il primo re | Beautiful Boy | Birba - Micio combinaguai | Vincere | Toy Story 4 (NO 3D) | Oro verde - C'era una volta in Colombia | A mano disarmata | Il Signor Diavolo | Bangla | Colette | Hotel Artemis | Tutti Pazzi a Tel Aviv | Il Corriere - The Mule | Men in Black: International (V.O.) | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Cyrano mon amour | Un'altra vita - Mug | Dolor y Gloria | La tartaruga rossa | Bohemian Rhapsody | Il Re Leone (V.O.) | The Children Act - Il verdetto | Una notte di 12 anni | Tutti lo sanno | La prima vacanza non si scorda mai | La donna dello scrittore | Pop Black Posta | Nureyev - The White Crow | Isabelle - L'ultima evocazione | Nevermind | Il traditore | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | Dolcissime | Ricordi? | Ben Is Back | Parlami di te | Aladdin (NO 3D) | Arrivederci Professore | Tesnota | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Avengers: Endgame (NO 3D) | Solo cose belle | Peterloo (V.O.) | The Quake - Il terremoto del secolo | Fast & Furious 8 | Annabelle 3 | Mountain | Rapina a Stoccolma | Il ritratto negato | Diamantino - Il calciatore più forte del mondo | The deep | Non sposate le mie figlie 2 | Il Re Leone (NO 3D) | Crawl - Intrappolati | I morti non muoiono | Il postino | L'uomo che uccise Don Chisciotte | L'ospite | Men in Black: International (NO 3D) | Genitori quasi perfetti | Se la strada potesse parlare | A Star Is Born | Kin | Submergence | Lucania - Terra Sangue e Magia | Serenity - L'isola dell'inganno | Due amici | Il Padre d'Italia | Easy - Un viaggio facile facile | Domino | Goldstone - Dove i mondi si scontrano |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Il Sole è anche una Stella (2019), un film di Ry Russo-Young con Yara Shahidi, Anais Lee, Charles Melton.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: