Leonardo.it


Orgoglio e pregiudizio

Tutto sul film:   La Scheda/Trama  |  La Recensione  |  Il Poster


Il caimano
Come vederlo, come giudicarlo?

di Andrea D'Addio

Di certo "Il caimano" di Nanni Moretti non è un film come tutti gli altri. Chiunque lo veda si sente in diretto e dovere di emettere un giudizio, così come chi del film ha solo sentito parlare. Le idee politiche di Moretti sono ben note a tutti, lui stesso ne aveva fatto oggetto in suoi precedenti lavori come Caro Diario e Aprile, e così le opinioni spesso sono precostituite. Nel discorso che seguirà di queste non ci occuperemo, cercheremo invece di riassumere a grandi linee le categorie entro cui poter far rientrare i giudizi di politici, sociologi e gente dello spettacolo di cui tanto si scrive e si parla su quotidiani e tg. Queste tipologie sono essenzialmente tre.
La prima è la lettura politica dell'opera. Moretti pensa a Berlusconi come ad un pericolo per il Paese e di conseguenza lo rappresenta in malo modo costruendo su questa tesi lo scheletro del film. Moretti non vuol far cambiare idea alla gente, pensa che il problema sia lampante e sotto gli occhi di tutti. La sua ricostruzione infatti del passato del Presidente del Consiglio è fatta in chiave grottesca, non si tratta di documentario, ma di fiction. In questo modo l'attenzione è volta solo a determinati dettagli della vita del Cavaliere, e la ricostruzione di un ipotetico futuro prossimo può essere fatta senza dover sottostare ad alcun vincolo di verosimiglianza ( avete mai visto processi fatti in quel modo?). C'è un'autocritica (sia alla sinistra che a se stesso in veste di creatore di girotondi alla fine più "effetto folcloristico" che altro), ma c'è anche la voce di buona parte del mondo spettacolo ( sono tanti i registi che fanno brevi apparizioni: Montaldo, Garrone, Sorrentino, Virzì, Rulli, Mazzacurati, Grimaldi, DeMaria). Visto in questo modo estimatori e detrattori del film saranno gli stessi sia all'entrata che all'uscita del cinema. Con Berlusconi o contro Berlusconi. Le carte in tavola non cambiano. Ognuno col suo giudizio, come prima.

La seconda lettura che si può dare di questo film è quella legata all'effetto che l'uscita nelle sale a due settimane del voto sia legittima e soprattutto se da questa trarrà benefici una delle due coalizioni: il fenomeno-caimano in senso stretto. Da una parte c'è un centrodestra che o boicotta(il presidente della Lombardia e candidato senatore Formigoni afferma di averlo visto con un dvd pirata) o boccia senza appello il film, dall'altra una sinistra che si divide sulla positività di un'uscita così prossima alle elezioni. Trovando in Moretti ed il suo Caimano un'analogia con Michael Moore e Farenhei9/11, molti a sinistra si sono presentati tentennanti riguardo all'opera. L'esito di una loro vittoria appare scontato, perché rischiare l'effetto boomerang?


Insistere così tanto su Berlusconi porterà vantaggi o ne farà una vittima? Dubbi leciti, anche se bisogna ricordare che negli States c'è notoriamente una bassa affluenza alle urne (nel 2004 il record del 60%) e che per bocca dello stesso Berlusconi in Italia la gente che non vota e non voterà è soprattutto quella di centrodestra (sono di questi giorni le affissioni di cartelloni di Forza Italia con lo slogan "un voto non dato è un voto ai No-global"). Insomma così come chi andò a vedere il documentario di Moore sulla guerra in Irak votò poi per i democratici (l'effetto boomerang di cui si parlò riguardava soprattutto l'elettorato che non vide il film ma ne sentì parlare finendo col pensare a Bush come ad un eterno perseguitato) così oggi probabilmente chi vedrà Il caimano ha già deciso che voterà per il centrosinistra. Le differenze sociologiche tra Italia e Stati Uniti fanno di queste forzate analogie un probabile pretesto per chi ha sempre voglia di prendere le distanze. In questa tipologia di giudizi rientrano le opinioni di quasi tutti i politici, non per forza ostili per principio a Moretti. [continua...]



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Beata ignoranza | Logan - The Wolverine (NO 3D) | Chi salverà le rose? | Oceania (NO 3D) | Il giorno + bello | La stoffa dei sogni | Phantom Boy | Il Padre d'Italia | Slam - Tutto per una ragazza | Questione di Karma | Pino Daniele - Il tempo resterà | Kong: Skull Island | Anime nere | Elle | L'Odio Che Uccide - Some Kind Of Hate | Neruda | Se Dio Vuole | Gomorroide | La pazza gioia | Il condominio dei cuori infranti | Vedete, sono uno di voi | Moonlight | La luce sugli oceani | Taxi Teheran | Mamma o Papà? | Collateral Beauty | Lion - La strada verso casa | Victoria (V.O.) | David Lynch: The Art Life | La legge della notte | Il cliente | Indivisibili | Un'estate in Provenza | Vi presento Toni Erdmann (V.O.) | Moonlight (V.O.) | Manchester by the Sea | La mia vita da Zucchina | Life - Non oltrepassare il limite | Bleed - Più forte del destino | La bella e la bestia | Il medico di campagna | Room | Suffragette | Il diritto di contare (V.O.) | Silence | Il barbiere di Siviglia | Moda Mia | La La Land | Mister Universo | T2 Trainspotting (V.O.) | Vista Mare | Jackie | Assassin's Creed (NO 3D) | Il pugile del duce | Ultimo tango a Parigi | La Battaglia Di Hacksaw Ridge | Snowden | Vi presento Toni Erdmann | Our War | Paterson (V.O.) | Il Tesoro | 3 Generations - Una famiglia quasi perfetta | The Ring 2 | The Great Wall (NO 3D) | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | A Good American | L'ora legale | Il cittadino illustre | Ballerina | Un re allo sbando | Cinquanta sfumature di nero | Bandidos e Balentes: Il codice non scritto | John Wick - Capitolo 2 | The Ring 3 | Dammi una Mano | Paterson | Rings | Loving (V.O.) | Aeffetto Domino | Caro Lucio ti scrivo | I diari della motocicletta | Autopsy | LEGO Batman Il Film (NO 3D) | La bella e la bestia (2014) | Il viaggio di Fanny | I Am Not Your Negro | La cena di Natale | Elle (V.O.) | Dopo l'amore | Ozzy cucciolo coraggioso | Il diritto di contare | Victoria | La tartaruga rossa | A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia | Lo and Behold - Internet: il futuro è oggi | Loving | Omicidio all'Italiana | Kong: Skull Island (NO 3D) | La bella e la bestia (V.O.) | Life - Non oltrepassare il limite (V.O.) | Che vuoi che sia | SFashion | La bella e la bestia (NO 3D) | Rosso Istanbul | La cura dal benessere | Un tirchio quasi perfetto | Barriere | The Founder | Non è un paese per giovani | I Cancelli del Cielo | Smetto quando voglio - Masterclass | T2 Trainspotting | In viaggio con Jacqueline |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano - Comic-Con (it) per King Arthur: Il potere della spada (2017), un film di Guy Ritchie con Charlie Hunnam, Jude Law, Katie McGrath.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: