Orgoglio e pregiudizio

Tutto sul film:   La Scheda/Trama  |  La Recensione  |  Il Poster


Il caimano
Come vederlo, come giudicarlo?

di Andrea D'Addio

Di certo "Il caimano" di Nanni Moretti non è un film come tutti gli altri. Chiunque lo veda si sente in diretto e dovere di emettere un giudizio, così come chi del film ha solo sentito parlare. Le idee politiche di Moretti sono ben note a tutti, lui stesso ne aveva fatto oggetto in suoi precedenti lavori come Caro Diario e Aprile, e così le opinioni spesso sono precostituite. Nel discorso che seguirà di queste non ci occuperemo, cercheremo invece di riassumere a grandi linee le categorie entro cui poter far rientrare i giudizi di politici, sociologi e gente dello spettacolo di cui tanto si scrive e si parla su quotidiani e tg. Queste tipologie sono essenzialmente tre.
La prima è la lettura politica dell'opera. Moretti pensa a Berlusconi come ad un pericolo per il Paese e di conseguenza lo rappresenta in malo modo costruendo su questa tesi lo scheletro del film. Moretti non vuol far cambiare idea alla gente, pensa che il problema sia lampante e sotto gli occhi di tutti. La sua ricostruzione infatti del passato del Presidente del Consiglio è fatta in chiave grottesca, non si tratta di documentario, ma di fiction. In questo modo l'attenzione è volta solo a determinati dettagli della vita del Cavaliere, e la ricostruzione di un ipotetico futuro prossimo può essere fatta senza dover sottostare ad alcun vincolo di verosimiglianza ( avete mai visto processi fatti in quel modo?). C'è un'autocritica (sia alla sinistra che a se stesso in veste di creatore di girotondi alla fine più "effetto folcloristico" che altro), ma c'è anche la voce di buona parte del mondo spettacolo ( sono tanti i registi che fanno brevi apparizioni: Montaldo, Garrone, Sorrentino, Virzì, Rulli, Mazzacurati, Grimaldi, DeMaria). Visto in questo modo estimatori e detrattori del film saranno gli stessi sia all'entrata che all'uscita del cinema. Con Berlusconi o contro Berlusconi. Le carte in tavola non cambiano. Ognuno col suo giudizio, come prima.

La seconda lettura che si può dare di questo film è quella legata all'effetto che l'uscita nelle sale a due settimane del voto sia legittima e soprattutto se da questa trarrà benefici una delle due coalizioni: il fenomeno-caimano in senso stretto. Da una parte c'è un centrodestra che o boicotta(il presidente della Lombardia e candidato senatore Formigoni afferma di averlo visto con un dvd pirata) o boccia senza appello il film, dall'altra una sinistra che si divide sulla positività di un'uscita così prossima alle elezioni. Trovando in Moretti ed il suo Caimano un'analogia con Michael Moore e Farenhei9/11, molti a sinistra si sono presentati tentennanti riguardo all'opera. L'esito di una loro vittoria appare scontato, perché rischiare l'effetto boomerang?


Insistere così tanto su Berlusconi porterà vantaggi o ne farà una vittima? Dubbi leciti, anche se bisogna ricordare che negli States c'è notoriamente una bassa affluenza alle urne (nel 2004 il record del 60%) e che per bocca dello stesso Berlusconi in Italia la gente che non vota e non voterà è soprattutto quella di centrodestra (sono di questi giorni le affissioni di cartelloni di Forza Italia con lo slogan "un voto non dato è un voto ai No-global"). Insomma così come chi andò a vedere il documentario di Moore sulla guerra in Irak votò poi per i democratici (l'effetto boomerang di cui si parlò riguardava soprattutto l'elettorato che non vide il film ma ne sentì parlare finendo col pensare a Bush come ad un eterno perseguitato) così oggi probabilmente chi vedrà Il caimano ha già deciso che voterà per il centrosinistra. Le differenze sociologiche tra Italia e Stati Uniti fanno di queste forzate analogie un probabile pretesto per chi ha sempre voglia di prendere le distanze. In questa tipologia di giudizi rientrano le opinioni di quasi tutti i politici, non per forza ostili per principio a Moretti. [continua...]



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Suspiria | Il ritorno di Mary Poppins (V.O.) | Robin Hood - L'origine della leggenda | La Casa dei Libri | Un sacchetto di biglie | La donna dello scrittore | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Ralph Spacca Internet (NO 3D) | Ti Porto Io | Tonya | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Un giorno all'improvviso | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | Red Land (Rosso Istria) | Gli uccelli | Il presidente | Il testimone invisibile | Colette | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Vice - L'uomo nell'ombra | Aquaman | Suspiria (1977) | Summer | Una notte di 12 anni (V.O.) | BlacKkKlansman | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Transfert | Detroit | Tutti in piedi | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Ovunque proteggimi | Benvenuti a Marwen (V.O.) | Roma | A Star Is Born | Un piccolo favore | Troppa grazia | Spartacus | Menocchio | A Private War | Taxi Teheran | The Greatest Showman (V.O.) | Il ritorno di Mary Poppins | Il gioco delle coppie (V.O.) | Io sono Mia | Sogno di una notte di mezza età | Senza lasciare traccia | Old Man & the Gun (V.O.) | Ride | Nelle tue mani | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Tre volti | Non ci resta che vincere | A Quiet Passion | Nelle tue mani (V.O.) | A Star Is Born (V.O.) | Corri ragazzo corri | La donna elettrica (V.O.) | Nessuno come noi | City of Lies - L'ora della verità | Santiago, Italia | Conversazioni Atomiche | Lontano da qui (V.O.) | Klimt e Schiele - Eros e Psiche | Vice - L'uomo nell'ombra (V.O.) | The Wife - Vivere nell'ombra | Capri-Revolution | First Man - Il primo uomo (V.O.) | Banksy Does New York | Ben Is Back | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Conta su di me | Ralph Spacca Internet | Non ci resta che il crimine | Dove bisogna stare | La Befana vien di notte | Aquaman (V.O.) | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | Cold war | 7 uomini a mollo | Una notte di 12 anni | Benvenuti a Marwen | Attenti al gorilla | The Children Act - Il verdetto | Bohemian Rhapsody | Old Man & the Gun | Se son rose | Mia e il Leone Bianco | Bumblebee (NO 3D) | La ragazza dei tulipani | Sulle sue spalle (V.O.) | First Man - Il primo uomo | Un Affare di Famiglia | Suspiria (V.O.) | 1938 - Diversi | Tutti lo sanno | Sulla mia pelle | Il Grinch (NO 3D) | I Villani | Beate | Roma (V.O.) | La donna elettrica | Girl | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Lontano da qui | Michelangelo - Infinito | Widows - Eredità criminale | Moschettieri del Re - La penultima missione | Ti presento Sofia | Visages villages | Ben Is Back (V.O.) | Amiche di sangue | Un marito a metà | Notti magiche | Digitalife | Chiudi gli occhi - All i see you | La favorita | I Am Not Your Negro | Il gioco delle coppie | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità (V.O.) | Amici come prima | Mountain | Cold war (V.O.) | Aquaman (NO 3D) | Spider-Man: Un Nuovo Universo (NO 3D) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Mia e il Leone Bianco (2018), un film di Gilles de Maistre con Daniah De Villiers, Mélanie Laurent, Langley Kirkwood.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: