07 Settembre 2006 - Conferenza Stampa
"Il diavolo veste Prada"
Intervista al regista e al cast.
di Monica Cabras


Alla conferenza stampa di presentazione della commedia "Il diavolo veste Prada" sono presenti Meryl Streep, Anne Hathaway, Stanley Tucci, e il regista David Frankel.

Negli ultimi due ruoli da lei interpretati recita una donna un po' militaresca, come mai?
Meryl Streep: Evidentemente questi sono i ruoli che si scrivono per le donne della mia età, dopo i cinquant'anni. Forse la società vede le donne più grandi in questo modo. Il mio lavoro come attrice è di rendere i personaggi più autentici.

Cosa le è piaciuto di questo personaggio? Non pensa che nel finale sia troppo buonista ed eccessivo?
Meryl Streep: E' possibile che Miranda esista nella vita reale. È vero che la storia sembra un po' una favola, ma la gente come Miranda esiste, anche se in molti casi sono uomini.

Come sceglie i suoi copioni?
Meryl Streep: A me piace la buona scrittura e questa sceneggiatura l'ho trovata eccellente, e in un certo modo non è poi così lontana dalla realtà nel mondo della moda.

Quanto della sua vita privata sacrifica per la sua carriera?
Meryl Streep: Io in genere penso sempre alla mia famiglia, alla mia vita privata e a come si rapportano con la mia carriera, e questo influenza molto la scelta dei copioni: quanto durano le riprese, quanto sono lontane da casa e per quanto tempo….io per fortuna non ho fatto molti sacrifici. Penso che quando si è pronti ad affrontare la vita nello showbusinness, le sue incertezze, è più facile poi riuscire a organizzarsi e avere il tempo con la famiglia. A me capita spesso di stare anche quattro mesi senza lavorare e occuparmi della mia famiglia, cosa che in molti altri lavori dove magari hai sole due settimane di ferie, non capita.

Nel realizzare questo film cosa ha portato della sua esperienza come regista televisivo ("Sex and the City", ndr.) e della sua vita privata?
David Frankel: Ciò che ho portato dalla TV è il personaggio di Andy che arriva a New York in cerca di lavoro e la sensazione che prova in questa situazione. Molti di noi sono arrivati a New York senza un soldo, costretti a dormire in un buco di stanze per trovare il lavoro dei nostri sogni.

In realtà quanto ci tenete alla moda? Quali sono i vostri incubi rispetto alla moda? E quanto tempo avete messo per prepararvi a venire a questa conferenza stampa?
Meryl Streep: Il titolo della mia autobiografia potrebbe essere: il diavolo veste di stracci o di jeans….in realtà mi ha sempre interessato il modo in cui la gente si presenta, al college mi sono laureata in Design e quindi sono sempre stata affascinata all'idea di sapere come si esprime il carattere delle persone attraverso gli abiti che indossano. Per prepararmi a questa conferenza ci ho messo molto più del solito, e poi mi sono cambiata…
Anne Hathaway: Nella mia vita la moda è più che altro un hobby, leggo le riviste di moda e design, mi piace il modo in cui la fantasia viene applicata al design. I comportamenti Trandy li osservo più che sostenere. Come attrice mi piace prepararmi bene quando ho un appuntamento importante, questa mattina per venire qui ci ho messo 50 minuti, sono alle prime armi in questo lavoro e mi sento vulnerabile, per cui l'abbigliamento è come un'armatura per me.

Cosa ne è stato di quegli splendidi abiti che abbiamo visto nel film?
Meryl Streep: Sono stati venduti all'asta, molti donati dagli stessi stilisti, per creare fondi destinati ad associazioni umanitarie.

Signor Tucci, lei in questo film fa la parte premurosa di chi aiuta Andy, nella sua esperienza ha incontrato persone che le hanno dato consigli per il suo lavoro?
Stanley Tucci: Nella mia vita ho incontrato molta gente, e quando si fa carriera ci sono sempre persone che aiutano, non necessariamente dei designer omosessuali, ma si incontra sempre qualcuno che ti prende sotto la sua ala protettrice, alcuni possono sembrare scorbutici, ma poi invece fanno del bene. Io sono stato fortunato ad aver conosciuto persone così. Recentemente mi sono sorpreso di non essere più un giovincello e adesso sono io una di quelle persone che danno consigli.

Lei non è gay, come è riuscito a mettersi nei panni di un omosessuale?
Stanley Tucci: Mi stavano un po' stretti, ho dovuto parlarne anche con mia moglie! Quando sono arrivato io le riprese stavano per iniziare per cui non ho avuto molto tempo per prepararmi. La sceneggiatura però è buona e ben delineata. In molte scene non ho fatto altro che copiare il comportamento di varie persone che ho incontrato nella mia vita. Poi quando si recita si tirano fuori pezzi di se stessi e io ho utilizzato la mia passione per la moda. Mi piace vestirmi e tengo molto ai costumi quando recito.

Negli anni '60 e '70 i suoi erano ruoli seri e impegnativi, ora invece fa ruoli più comici, la sua carriera sta cambiando?
Meryl Streep: Mi dica lei quali sono i ruoli seri per donne di '50 anni. Io penso che in questo film le intenzioni fossero serie, io l'ho preso molto seriamente, anche se è un ruolo brillante. Prendo sempre il lavoro in modo serio, e c'è qualcosa di incredibilmente serio anche nelle cose divertenti.

Quanto pensa che questo film poterà avanti la sua carriera?
Anne Hathaway: Io conosco le priorità della mia vita. C'è un limite che io ho stabilito, delle priorità più importanti rispetto alla carriera. Però c'è anche il desiderio di lavorare, avere successo e far carriera. Sono fortunata ad avere accanto a me persone che mi aiutano. Quando si ama il proprio lavoro si è sempre pronti a qualche sacrificio.

Il suo ruolo è basato su una donna inglese, ha mai pensato di cambiare l'accento?
Meryl Streep: Non ho mai pensato di rendere il mio personaggio inglese, volevo avere piena libertà nell'interpretazione. La maggior parte dei modelli cui mi sono ispirata sono americani, soprattutto dei boss uomini, non alla persona cui è riferito il libro (Anna Wintour direttrice di Vogue America, ndr), perché non la conosco.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
La Casa dei Libri (V.O.) | Il castello di vetro | Richard - Missione Africa | Roma (V.O.) | Sulla mia pelle | The Children Act - Il verdetto | Il Grinch | Un giorno all'improvviso | Michelangelo - Infinito | Millennium - Quello che non uccide | L'uomo che rubò Banksy | Wine to love | First Man - Il primo uomo (V.O.) | La mia famiglia a soqquadro | La Casa dei Libri | Menocchio | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | La donna elettrica (V.O.) | Colette | Ride (di Jacopo Rondinelli) | Due sotto il burqa | Colette (V.O.) | Exit Through the Gift Shop | Paulina | Macchine mortali | BlacKkKlansman | Alpha - Un'amicizia forte come la vita | Alla salute | Tito e gli Alieni | Red Land (Rosso Istria) | The Dawn Wall | Moschettieri del Re - La penultima missione | Tonya | Un piccolo favore (V.O.) | Il vizio della speranza | La donna dello scrittore | Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi | Il Grinch (NO 3D) | Banksy Does New York | Notti magiche | Bohemian Rhapsody | Ricomincio da noi | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Il ragazzo più felice del mondo | Summer | Alpha - Un'amicizia forte come la vita (NO 3D) | Troppa grazia | Tre volti | Tutti lo sanno | Unsane | Renzo Piano: l'architetto della luce | Il gioco delle coppie | The Wife - Vivere nell'ombra | Don't Worry (V.O.) | Macchine mortali (V.O.) | Don't Worry | Il testimone invisibile | La donna che visse due volte | Lo sguardo di Orson Welles | Un sacchetto di biglie | Widows - Eredità criminale | Opera senza autore | Petit Paysan - Un eroe singolare | Omicidio al Cairo (V.O.) | Bohemian Rhapsody (V.O.) | Se son rose | La casa delle bambole - Ghostland | Up&Down - Un film normale | Separati ma non troppo | Lontano da qui | Ovunque proteggimi | Un Affare di Famiglia | La donna elettrica | Roma | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | First Man - Il primo uomo | Isabelle | A Voce Alta - La Forza della Parola | A Quiet Passion | Macchine mortali (NO 3D) | Dinosaurs | Ti Porto Io | In guerra (V.O.) | Stronger - Io sono più forte | Il mistero della casa del tempo | Halloween | Capri-Revolution | Amici come prima | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | Vergine giurata | Ride | Ti presento Sofia | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico (V.O.) | Disobedience | Pulp Fiction (V.O.) | L'atelier | Styx | Sogno di una notte di mezza età | Il maestro di violino | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Il dubbio - Un caso di coscienza | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Conta su di me | Le Fidèle (V.O.) | L'appartamento | Parigi a Piedi Nudi | Corpo e anima | Non ci resta che vincere | Charley Thompson | La Strega Rossella e Bastoncino | Lontano da qui (V.O.) | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Il Banchiere Anarchico | Conversazioni Atomiche | Estate 1993 | In guerra | Din Don | I Misteri di Ichnos - La Strega di Belvì | Un nemico che ti vuole bene | Un piccolo favore | Transformers - L'ultimo cavaliere (NO 3D) | Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Robin Hood - L'origine della leggenda | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Transfert | Senza lasciare traccia | Santiago, Italia | L'appartamento (V.O.) | L'uomo sul treno - The Commuter | Bumblebee (NO 3D) | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | A Star Is Born | Il complicato mondo di Nathalie | Non ci resta che vincere (V.O.) | La prima pietra |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Mowgli - Il Figlio della Giungla (2019), un film di Andy Serkis con Rohan Chand, Matthew Rhys,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: