23 Ottobre 2007 - Conferenza stampa
"Leoni per Agnelli"
Intervista al cast.
di Andrea D'Addio

Alla conferenza stampa di "Leoni per agnelli" sono atterrati a Roma (ma in ritardo di 50 minuti) il regista e attore Robert Redford e parte del restante cast: Tom Cruise, Michael Pena e Andrew Garfield.

La storia del film…
Robert Redford: Ho ricevuto il copione e mi sono subito accorto che la sceneggiatura era molto interessante. Interessava già a Meryl Streep e Tom Cruise. Riguarda gli effetti e le conseguenze generali della politica nel mio paese negli ultimi anni. Oggigiorno in America c'è tantissimo intrattenimento, pochi film raccontano di quelli che sono ultimamente gli sviluppi del nostro paese.
Tom Cruise: Quando sono venuto a sapere che Redford voleva fare un film me ne sono immediatamente interessato. Lui è un grande, è riuscito a rompere veramente con il sistema di Hollywood, a fare scelte coraggiose, si pensi al Sundance. La sfida era quella di costruire un personaggio reale, anche perché quello che interpreto ha idee totalmente opposte alle mie.

L'impegno politico…
Robert Redford: Il mio interesse in politica è quello di qualsiasi cittadino.Io ho sempre cercato di comunicare principalmente un grande amore per il mio paese, tutto qui. Per me è stata una vera fortuna nascere e vivere in America. Per questo vedo la politica del mio paese come qualcosa di veramente appassionante. Ovviamente poi le cose cambiano, ci si adatta ai tempi che cambiano. Ai tempi del Watergate per esempio si rischiava di scivolare verso il totalitarismo, oggi non è così. Oggi c'è più informazione, ma anche più possibilità di manipolazione di quell'informazione. Qual è il ruolo della società, dell'individuo oggi? E' questa la domanda interessante. Il futuro appartiene ai giovani, bisogna spingerli a non voltare le spalle alla politica.

Il mondo di oggi…
Robert Redford: Oggi, il nostro paese oggi è ormai diviso, anche se non credo che ci siano il bianco e il nero, ma tante zone grigie. Ci sono tantissimi giornalisti, per esempio, che fanno benissimo il proprio mestiere nonostante tutto. Ma molti dopo l'11 settembre o erano terrorizzati o erano di proprietà di chi aveva interesse a portare avanti certe idee. Il nostro Governo ci ha chiesto di stringerci attorno a lui, di rinunciare anche ad alcune nostre libertà. Il partito che aveva tutto il potere in mano ci ha chiesto di sostenerlo, ed era quella la cosa giusta da fare in quel momento. Oggi possiamo ben vedere quali sono i reali motivi che hanno spinto il paese ad andare in guerra. Con il cinema non si fa propaganda. Ma si possono raccontare delle belle storie che però parlino anche di temi più grandi.

Le star e i festival…
Tom Cruise: Io di festival europei non ne so molto, però qualche anno fa ho incontrato il Sindaco, e mi ha accennato del progetto. Mi è subito sembrata una grande idea, quella di fare un festival qui. Anzi, non so come non sia venuto in mente prima.
Robert Redford: Secondo me non c'è bisogno di grandi star. Il Sundance, per esempio, è un luogo di scoperta di nuovi attori, di nuovi registi e cineasti. Ci abbiamo messo del tempo, ma alla fine abbiamo avuto successo. Spero che in futuro i festival non abbiano proprio più bisogno di star. Al Sundance da qualche anno vengono perché hanno partecipato a qualche progetto indipendente, ma non sono essenziali per la riuscita della manifestazione.

Questo film può cambiare le cose?
Tom Cruise: Mah no, non è quella l'intenzione, non è un film di guerra. Deve spingere il pubblico a costruire un dialogo. E' un film con una valenza più globale, di interesse sociale e civile. Sulla responsabilità di ognuno di noi, soprattutto dei giovani, di prendere in mano gli avvenimenti.

Scientology…
Tom Cruise: Solo con la comunicazione si possono abbattere le barriere, e questo vale anche sui pregiudizi religiosi. Solo così si può trovare un punto di incontro, e questo film parla proprio di questo. La comunicazione è fondamentale, spesso una guerra può nascere da un equivoco, una traduzione sbagliata.

Il futuro…
Robert Redford: Mi ritengo un ottimista/pessimista. Non so se questa nostra politica cambierà. Il film vuole stimolare una riflessione a questo proposito, una domanda. Ma la speranza che qualcosa cambi rimane. Quando ero giovane non me ne importava nulla della politica. Poi sono venuto a studiare arte a Firenze, e i miei amici su questi temi mi mettevano in discussione. Ho così assunto un punto di vista un po' europeo sul mio paese. Quando sono tornato in America ho potuto avere uno sguardo più distaccato e più ampio di quello che succede, e lo conservo tutt'ora.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Storia di un Matrimonio | Cafarnao - Caos e miracoli | La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business (V.O.) | Miserere | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Ploi | Tutto il mio folle amore | Il segreto della miniera | Joker | I Figli del Fiume Giallo | Il Piccolo Yeti | 5 è il numero perfetto | Aquile randagie | Gli uomini d'oro | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Una giusta causa | Come se non ci fosse un domani | Il mio profilo migliore | La Belle Époque | Cetto c'è senzadubbiamente | La donna che visse due volte | Le verità | Grazie a Dio | The Irishman (V.O.) | L'età giovane (V.O.) | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Joker (V.O.) | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città | L'ufficiale e la spia (V.O.) | Pupazzi alla Riscossa - UglyDolls | L'età giovane | Light of My Life (V.O.) | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business | Una canzone per mio padre | La famiglia Addams (NO 3D) | Yuli - Danza e libertà (V.O.) | L'uomo del labirinto | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città (V.O.) | Finchè morte non ci separi | C'era una volta...a Hollywood | Quanto basta | Parasite | Yesterday | Sono Solo Fantasmi | Downton Abbey | Citizen Rosi | Green book | Tutti i ricordi di Claire | Mio fratello rincorre i dinosauri | Il campione | Depeche Mode: Spirits In The Forest | Il giorno più bello del mondo | Martin Eden | Attraverso i miei occhi | Aspromonte - La terra degli ultimi | Le Mans '66 - La grande sfida | La Belle Époque (V.O.) | La Scomparsa di mia Madre | I fratelli Sisters | Downton Abbey (V.O.) | Parasite (V.O.) | L'ufficiale e la spia | Terminator: Destino Oscuro | Storia di un Matrimonio (V.O.) | The Rider - il sogno di un cowboy | Doctor Sleep | Miserere (V.O.) | Sole | Wall-E | Deep - Un'avventura in fondo al mare | Ailo - Un'avventura tra i ghiacci | Zombieland - Doppio Colpo | L'ospite | Io, Leonardo | Psicomagia - Un'arte per guarire | The Irishman | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Countdown | Light of My Life | I demoni di San Pietroburgo | Tesnota |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Il Sole è anche una Stella (2019), un film di Ry Russo-Young con Yara Shahidi, Anais Lee, Charles Melton.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: