02 Settembre 2010 - Conferenza
"Miral"
Intervista al regista e all'autrice.
di Giuliana Steri

Sono giunti a Venezia, a presentare il film Miral, il regista Julian Schnabel e l'autrice Rula Jebreal

Chiedo al regista Julian Schnabel. Tutti i suoi film sono stati dettati da forti passioni, questa pellicola forse più di altre. E' cosi?
Julian Schnabel: Si, ha proprio ragione. La forte emozione nei confronti di un conflitto che deve terminare al più presto mi ha spinto ha girare questo film. Ogni volta che un bambino muore si ha la conferma che questo conflitto non ha ragione di esistere. Io sono un ebreo americano. Devo la mia parte ebrea a mia madre, che è stata prigioniera. Ho cercato di avere il suo punto di vista per questa storia che deve essere raccontata.

Non ci sono tante pellicole che parlano delle ragioni politiche dei conflitti. Mi chiedo perché, forse il pubblico non è interessato?
Julian Schnabel: Io volevo fortemente fare questo film cosi com'è. Se si riflette ogni pellicola, ogni storia parla di politica. In un famoso quotidiano americano è presente la pagina di 'Arte e divertimento', strana associazione di parole visto che l'arte è prima di tutto cultura e non un passatempo. L'arte, e quindi anche il cinema, devono per me sempre insegnarci qualcosa. Solo questo mi interessa.

Per l'autrice, cosa significa per lei vedere e vivere il conflitto dal punto di vista di una bambina?
Rula Jebreal: Ho scritto il mio libro pensando a me, alla mia famiglia e soprattutto al mio mentore, il mio insegnante. Penso infatti che la cultura porti sempre e soltanto alla pace. Il libro è la storia di un grande conflitto e di una piccola bambina.

Le donne sono le vittime dimenticate nella storia di questi grandi conflitti. E questo è il primo film del regista dove le donne sono veramente protagoniste.
Rula Jebreal:E' proprio vero, le prime vittime dei conflitti sono le donne e i bambini, si pensi per esempio ai fenomeni degli stupri etnici. Inoltre le donne sono in questi paesi più limitate nell'accesso all'istruzione e sono dunque anche più limitate nelle loro scelte. Se non si ha cultura in questi paesi si hanno solo due scelte per essere protetta: o sposarti a 13 anni oppure finire in preda ai fanatici religiosi.
Julian Schnabel: E' pazzesco, siamo nel XXI secolo e a breve in questi paesi una donna verrà lapidata per aver fatto sesso prima del matrimonio, chi in questo momento vive tranquillo dovrebbe rifletterci su. Rula ha avuto la fortuna di incontrare il suo mentore. Io ho dovuto fare questo film per dare voce a queste donne, che sono poi simili a mia madre.
T.Ben Ammar (produttore): Questa donna ha cambiato la storia con il suo gesto. Il film vuole essere un omaggio a lei. Sono stato sedotto dal viaggio di questa donna, è rimasta vittima in un conflitto nel quale ha deciso di rimanere per dare qualcosa a chi era costretto a rimanere come lei. Rula ha incontrato questa donna che poi l'ha profondamente ispirata. Oggi il cinema cerca di dare voce a chi riesce a cambiare la storia con la propria vita, il cinema rende la storia di queste vite più accessibile a tutti.

Vi aspettate che il film venga distribuito nel mondo arabo?
Rula Jebreal: In alcuni paesi lo abbiamo già venduto.
Julian Schnabel: Il produttore, come me, ha fortemente voluto questo film dopo aver letto il libro. Di sicuro verrà distribuito in Israele.

Rula, come ha vissuto lo stare sul set della propria vita? E, per il regista, è stato importante avere accanto la sua compagna?
Julian Schnabel: E' stato importantissimo, non avrei mai potuto fare il film senza di lei. Rula ha vissuto da piccola nei luoghi dove abbiamo girato, molte porte si sono aperte solo grazie alla sua presenza. Mi ha aiutato a capire come era il mondo dove lei è cresciuta, a ricostruirlo. Tanti sul set avevano Rula come riferimento.
Rula Jebreal: E' stato molto doloroso rivivere dei momenti molto tristi della mia infanzia. Però per poter guardare al mio futuro ho dovuto rivivere il mio passato. Tutte queste donne sul set sono state motivo di guarigione per me.

I bambini e le donne sono vittime spesso anche in tempo di pace. Questo film può aiutare in questo senso?
T.Ben Ammar: Guardi cosa ha fatto questa donna… Il regista è ebreo, lei è musulmana, non ci sono frontiere se c'è intelligenza. Non credo che il film possa parlare ai politici. Ma il cinema è arte, e parla alle masse. Se la gente viene toccata dalla vicenda di questa donna si può arrivare a cambiare il cuore delle persone…

Nei film tedeschi, ebrei, arabi parlano tutti inglese, non emergono differenze linguistiche. Questo accade anche nel suo film. Cosa ne pensa?
Julian Schnabel: Nel film a lui dedicato Amadeus parlava inglese. Gandhi parlava inglese. Vogliamo che il film sia visto in tutto il mondo. La lingua inglese è comune, è solo uno strumento utilitaristico.

Il film parla delle conseguenze di un conflitto. Per il regista, ha in mente altri argomenti che vuole trattare?
Julian Schnabel: Non rispondo a questa domanda. Per ora penso solo a distribuire questo film e per un paio d'anni non occuparmi di altro. Il film parla da solo.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Toglimi un dubbio | Solo: A Star Wars Story (V.O.) | The Strangers: Prey at Night | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Dunkirk | Nut Job 2: Tutto molto divertente | Harry Potter e i doni della morte: Parte I | Ferdinand (NO 3D) | Arrivano i prof | Il fascino dell'impossibile | A Quiet Passion | Il filo nascosto | La truffa dei Logan | Youtopia | Mad Max: Fury Road (NO 3D) | Bigfoot Junior | Escobar - Il fascino del male | Sergio e Sergej - Il professore e il cosmonauta | Una vita spericolata | Benvenuto in Germania! | Veleno | The Escape | Ulysses: A Dark Odyssey | La terra di Dio | Contromano | Sea Sorrow - Il Dolore del Mare (V.O.) | Transfert | The Square | Kong: Skull Island (NO 3D) | Mistero a Crooked House | Loro 2 | Puoi baciare lo sposo | Gli ultimi butteri | Loro 1 | Pitch Perfect 3 | Oh mio Dio! | Io c'è | Dogman | Malati di sesso | 211 - Rapina In Corso | Thelma | Wajib - Invito al matrimonio | Race 3 | La terra dell'abbastanza | C'est la vie - Prendila come viene | Anime nere | Blade Runner 2049 (V.O.) | I fantasmi d'Ismael | La terra buona | Eva | Solo: A Star Wars Story (NO 3D) | Firenze e gli Uffizi 3D/4K (NO 3D) | Io sono Tempesta | I primitivi | Jurassic World - Il Regno Distrutto (NO 3D) | Chiamami col tuo nome | Le meraviglie del mare (NO 3D) | Ogni giorno | Lazzaro Felice | Poesia senza fine | They | E' arrivato il Broncio | The Disaster Artist | A Casa Tutti Bene | Lasciati Andare | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | L'ora più buia | L'Amore secondo Isabelle | Si muore tutti democristiani | Nel nome di Antea | Blue Kids | A Quiet Passion (V.O) | Jurassic World (NO 3D) | Cezanne - Ritratti di una Vita | Parlami di Lucy | Kedi - La Città dei Gatti | Big Fish & Begonia | The Escape (V.O.) | Harry Potter e la pietra filosofale | Avengers: Infinity War (NO 3D) | Una Donna Fantastica | La Tenerezza | Jurassic World - Il Regno Distrutto | Deadpool 2 | Un gatto a Parigi | Una questione privata | Pertini - Il Combattente | A Quiet Place - Un Posto Tranquillo | Hostiles - Ostili | Due piccoli italiani | Assassinio sull'Orient Express | Hotel Gagarin | Benedetta Follia | L'atelier | Sposami, stupido! | Stato di ebbrezza | Parasitic Twin | Blade Runner 2049 (NO 3D) | 1945 (V.O.) | Noi siamo la Marea | Dei | Tuo, Simon | The Post | Il giovane Karl Marx | Scappa - Get Out | Ammore e malavita | Due uomini, quattro donne e una mucca depressa | Un sogno chiamato Florida | Famiglia allargata | La stanza delle meraviglie | Jurassic World - Il Regno Distrutto (V.O) | Omicidio al Cairo | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Peter Rabbit | Ricomincio da noi | Coco (NO 3D) | Sherlock Gnomes | Tonya | L'uomo sul treno - The Commuter | Il senso della bellezza | Obbligo o Verità (V.O.) | La Casa Sul Mare | The Place | Cars 3 (NO 3D) | Il Tuttofare | Una festa esagerata | 120 battiti al minuto | Mary e il fiore della strega | Tito e gli Alieni | Il cratere | 1945 | Obbligo o Verità | Le meraviglie del mare | I Feel Pretty | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | S Is for Stanley | Resina | L'isola dei cani | Le Grida del Silenzio | L'isola dei cani (V.O.) | Ella & John - The Leisure Seeker | End of Justice: Nessuno è innocente | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Toglimi un dubbio (V.O.) | Respiri | Show Dogs - Entriamo in scena | La ruota delle meraviglie | Solo: A Star Wars Story | Il dubbio - Un caso di coscienza | Roberto Bolle - L'Arte Della Danza | Quanto basta | La melodie | Suburbicon | L'affido - Una storia di violenza | Death in Sarajevo | The Greatest Showman | Agadah | Mektoub My Love - Canto Uno | Tutti i soldi del mondo | Gli sdraiati | Easy rider - Liberta' e paura | Sea Sorrow - Il Dolore del Mare | La notte del giudizio - Election Year | Sono tornato | Parigi a Piedi Nudi | Come un gatto in tangenziale | Wonder | Ippocrate | Una Vita da Gatto |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La prima notte del giudizio (2018), un film di Gerard McMurray con Y’Lan Noel, Lex Scott Davis, Joivan Wade.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: