Sole a catinelle

"Miss Peregrine - La Casa dei Ragazzi Speciali"

Intervista al regista Tim Burton.


di Sara D'Agostino06 dicembre 2016



Tim Burton, senza dubbio uno dei cineasti più originali e visionari, è arrivato a Roma per presentare il suo nuovo film, “Miss Peregrine-La casa dei ragazzi speciali”, in uscita nelle sale italiane il 15 dicembre. In una conferenza stampa piacevole e dinamica, tenutasi il 6 dicembre presso l'elegante hotel St. Regis, il regista ha spiegato, con la verve ed il carisma cui ci ha abituati, com'è nata l'idea di trarre un film dall'omonimo romanzo di Ransom Riggs e quali sono state le fasi salienti del suo sviluppo.


Che tipo di scintilla ti ha portato a lavorare su questo romanzo così complesso?
Tim Burton: Innanzitutto il titolo “Ragazzi speciali”, mi ha ricordato la mia infanzia e poi il modo in cui Riggs ha organizzato, o meglio, ha cucinato tutti gli ingredienti della storia partendo da vecchie foto. Io faccio collezione di foto e guardare una vecchia foto ti racconta una storia, ma non te la racconta tutta. La vecchia foto conserva quella parte di mistero, quella parte di poesia che ha quasi a che fare con i fantasmi.

Il film tratta indubbiamente il tema della diversità, una diversità che deve essere difesa e che è motivo di orgoglio. Anche tu eri un bambino speciale?
Tim Burton: Sì anche io ero un bambino speciale, diverso dagli altri. In effetti sono cresciuto in una cultura che ama dividere le persone per categorie ma, come il protagonista del film, anch'io ho avuto una nonna che appoggiava le mie peculiarità. Anche il mio insegnante di arte mi spronava ad essere me stesso e mi incoraggiava ad essere speciale e questo è una rarità ma è molto importante. Bastano poche persone che credono in te per far sbocciare le tue capacità ed io sono stato fortunato in questo.

Come hai adattato il romanzo integrandolo col tuo mondo?
Tim Burton: Non avevo mai sentito parlare del libro prima, poi quando ho sentito il titolo mi ha subito interessato. Anche io del resto avevo scritto un mio libro su un bambino “speciale”, “Morte malinconica del bambino Ostrica”, così quando ho visto il titolo del romanzo di Riggs ho subito sentito un forte legame, una connessione. Soprattutto il protagonista, il timido Jake, il suo sentirsi strano, fuori posto, è una cosa con la quale mi sono identificato subito.

Hai subito scelto Eva Green per interpretare Miss Peregrine?
Tim Burton: Io vorrei una direttrice come lei e la mia scelta è stata immediata perchè Eva ha tutte le caratteristiche che il personaggio deve avere: il fatto di essere forte, divertente e al contempo drammatica. Lei è stata la mia prima scelta in assoluto anche perchè la trovo credibile nel ruolo di una persona che deve trasformarsi in un uccello. Inoltre secondo me Eva Green è come una star del cinema muto. Anche io ho avuto una maestra come lei, bellissima e divertente, e tutti i bambini stavano ad ascoltarla e i miei compagni di classe facevano qualunque cosa lei dicesse.

Questi bambini sono dei supereroi?
Tim Burton: È vero che questi bambini hanno dei superpoteri, ma la cosa importante è che sono soprattutto dei bambini. Loro si sentono diversi, strani ma alla fine fondamentalmente, in nuce, sono solo dei bambini che, nonostante le proprie peculiarità, si comportano come qualsiasi loro coetaneo.

Perchè hai scelto un finale del film diverso da quello del romanzo?
Tim Burton: La mia scelta è stata una scelta emotiva piuttosto che intellettuale. La scena finale in cui Miss Peregrine guarda i suoi ragazzi da lontano, pronta probabilmente ad intraprendere nuove avventure, proprio come le vecchie foto di cui parlavo prima, o come il cinema del resto, conserva quella parte di mistero, ti lascia immaginare, percepire ma non ti dice tutto.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
The Wife - Vivere nell'ombra | Ricchi di fantasia | Mission Impossible: Fallout (NO 3D) | The Children Act - Il verdetto | Si muore tutti democristiani | Smallfoot: Il mio amico delle nevi | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Don't Worry | Piccoli brividi (NO 3D) | L'apparizione | Gotti - Il primo padrino (V.O.) | Non è vero ma ci credo | Fuoricampo | Il bene mio | 1938 - Diversi | A Star Is Born | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | Gli Incredibili 2 | Stronger - Io sono più forte | La fuitina sbagliata | La Casa dei Libri | Pupazzi senza gloria | Venom | Lazzaro Felice | Renzo Piano: l'architetto della luce | The Wife - Vivere nell'ombra (V.O.) | BlacKkKlansman | The last exorcism - Liberaci dal male | Un nemico che ti vuole bene | Mary Shelley - Un amore immortale | Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato | The Predator (NO 3D) | Soldado | Il complicato mondo di Nathalie (V.O.) | La Casa dei Libri (V.O.) | L'abbandono | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Una storia senza nome | Sulla mia pelle | Johnny English colpisce ancora | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Marina Abramovic: The Artist Is Present | Ghost in the Shell (NO 3D) | Girl | Girl (V.O.) | L'incredibile viaggio del Fachiro | The Nun: La Vocazione del Male | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Titanic (NO 3D) | L'Ape Maia - Il film (NO 3D) | Un Affare di Famiglia | Nel nome di Antea | In viaggio con Adele | La profezia dell'armadillo | L'albero dei frutti selvatici | Il Banchiere Anarchico | Il filo nascosto | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Nessuno come noi | Searching | Tonya | The Children Act - Il verdetto (V.O.) | Alla salute | Opera senza autore | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Guarda in Alto | The Predator | Zanna Bianca | The Protector 2 | Tutti in piedi | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Le ereditiere | Perez. | Quanto basta | Michelangelo - Infinito | La ragazza dei tulipani | Logan - The Wolverine (NO 3D) | La Casa Sul Mare | Quasi nemici - L'importante è avere ragione (V.O.) | Papa Francesco - Un uomo di parola | Comic movie | Parasitic Twin | BlacKkKlansman (V.O.) | A Star Is Born (V.O.) | A Voce Alta - La Forza della Parola | Parigi a Piedi Nudi | Slender Man | Country for Old Men | Zanna Bianca (NO 3D) | Venom (NO 3D) | Mirai | Ella & John - The Leisure Seeker | La Settima Musa | Il complicato mondo di Nathalie | A-X-L - Un'amicizia extraordinaria | Sogno di una notte di mezza età |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi (2018), un film di Tom Edmunds con Tom Wilkinson, Aneurin Barnard, Christopher Eccleston.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: