03 Novembre 2009 - Conferenza
"Nemico Pubblico"
Intervista al regista.
di Francesco Lomuscio

In occasione dell'uscita italiana di "Nemico pubblico", il regista Michael Mann è approdato a Roma per presentare il film alla stampa.


Guarda il video sull'uso delle armi in Nemico Pubblico

Questo è un film classico, ma molto moderno…
Michael Mann: A me piace fare i film d'epoca, ma la mia aspirazione, in questo caso, era quella di essere reale, specifico e dettagliato; volevo riportare tutti al 1934, a quel momento e a quell'ora, quindi l'idea è stata quella di resuscitare un presente che è un passato, ma con una simulazione molto forte. Poi, ho sempre avuto molto amore per gli anni Trenta.

Come mai proprio Dillinger?
Michael Mann: Non so bene come questo film s'inserisca nella mia filmografia, ma sono rimasto affascinato da una vita che si è accesa e ha brillato per un tempo brevissimo. Inoltre, volevo vedere Johnny Depp in questo personaggio, perché le sue performance sono eccezionali, ma a volte rimangono esterne.

Durante la visione tornano in mente anche alcuni western crepuscolari…
Michael Mann: Non so se questo sia giusto o meno, non sono interessato ai generi o alla creazione di una leggenda. Certamente, sono un fan dei lavori di John Miller e ritengo bellissimi diversi western crepuscolari, ma, ripeto, non m'interessa creare generi, in questo film m'interessava il contesto storico.

Normalmente, i film che raccontano storie di gangster tendono a renderli degli eroi, mentre "Nemico pubblico" non sembra porre l'importanza sui problemi psicologici e le origini di Dillinger, tutto viene fuori piano piano dalla storia…
Michael Mann: Io volevo immergervi direttamente nella vita di Dillinger, con tutte le sue contraddizioni e cercando di usare questo modo immediato, perché ci troviamo di fronte a lui e non sappiamo quale sia stato il suo passato. Non ho mai pensato d'iniziare da quando lui aveva tre anni e da quando ha iniziato la sua vita da criminale, in quanto ciò potrebbe essere un argomento per una biografia da History channel, ma non per un film.

Come ha lavorato con il digitale per trasportare lo spettatore in una vera e propria zona di guerra?
Michael Mann: Se s'immerge lo spettatore in uno stato di guerra si ha una maggiore compartecipazione. Abbiamo fatto alcune riprese sia in digitale che in pellicola e, dal confronto, abbiamo riscontrato che le prime davano proprio la veridicità di ciò che stava accadendo in quel momento.

Si sta avvicinando sempre più al digitale a causa di questa "distanza" creata dalla pellicola o semplicemente perché si tratta di attrezzatura più maneggevole e meno ingombrante di quella usata ai tempi di "Collateral"?
Michael Mann: E' vero, l'attrezzatura è diventata molto più semplice, perché non si rompe e il principale vantaggio, per me, è che posso fare otto o nove volte di più di quello che posso fare con la pellicola, che ha le molecole e la chimica. Nel digitale, invece, posso modificare, quindi mi dà una capacità d'intervento maggiore; poi, certo, ha una qualità che è quella del dettaglio, ma possiamo usarlo anche in maniera tale che non si veda la differenza con la pellicola. Questo, per dire che ha una forza di visualizzazione molto forte, ma ciò non significa che non tornerò alla pellicola, perché mi piace molto.

Come lavora, invece, con gli attori?
Michael Mann: Con gli attori lavoro in maniera piuttosto tradizionale, cerco di far sì che s'immergano nel proprio personaggio e che ci siano esperienze che li portino al suo interno.

E' interessato al 3-D?
Michael Mann: Certo, mi piacerebbe avere un bel dialogo in 3-D (ride).

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban | Tu mi nascondi qualcosa | Benvenuto in Germania! | Una festa esagerata | Arrivano i prof | Vampiretto | Manuel | A Beautiful Day | Hotel Gagarin | Nobili bugie | Parigi a Piedi Nudi (V.O.) | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | L'ora più buia | Peter Rabbit | Stato di ebbrezza | Quanto basta | Mektoub My Love - Canto Uno | Nella tana dei lupi | Ex Libris : New York Public Library | Bigfoot Junior | Visages villages | Ammore e malavita | Solo: A Star Wars Story (NO 3D) | Montparnasse femminile singolare | Shaun, Vita da Pecora - Il Film | Una Donna Fantastica | I Feel Pretty | Il Tuttofare | Vergine giurata | Novecento | Lasciati Andare | Il giovane Karl Marx | Kedi - La Città dei Gatti | L'Amore secondo Isabelle (V.O.) | Ferdinand (NO 3D) | Terra Bruciata! il Laboratorio Italiano della Ferocia Nazista | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Sergio e Sergej - Il professore e il cosmonauta | Tonya | Ready Player One (NO 3D) | Made in Italy | I primitivi | L'ultimo viaggio | Coco (NO 3D) | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | Deadpool 2 | A piedi nudi | They | Loro 1 | Bob & Marys - Criminali a domicilio | Rampage - Furia Animale (NO 3D) | Animali notturni | Io sono Tempesta | Azur e Asmar | Temporary Road - (Una) vita di Franco Battiato | La principessa e l'aquila | La notte del giudizio | Ultimo tango a Parigi | L'Amore secondo Isabelle | Parasitic Twin | Van Gogh - Tra Il Grano E Il Cielo | Il Viaggio - The Journey | Io & Annie | La terra di Dio | Game Night - Indovina chi muore stasera? | Le meraviglie del mare | 1945 | Rabbit School - I guardiani dell’Uovo d’Oro | Cezanne - Ritratti di una Vita | The Happy Prince | Le meraviglie del mare (NO 3D) | Lovers | The Silent Man | Contromano | Il filo nascosto | I segreti di Wind River | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Avengers: Infinity War | La notte del giudizio - Election Year | Si muore tutti democristiani | Transfert | Earth - Un giorno straordinario | Sherlock Gnomes | Il senso della bellezza | Avengers: Infinity War (NO 3D) | Doctor Strange (NO 3D) | Escobar - Il fascino del male | Rudy Valentino | Parigi a Piedi Nudi | Lady Bird | L'isola dei cani (V.O.) | La Casa Sul Mare | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Il sole a mezzanotte | Agadah | 1945 (V.O.) | Il Vangelo secondo Mattei | Un sogno chiamato Florida (V.O.) | Show Dogs - Entriamo in scena | Puoi baciare lo sposo | Kong: Skull Island (NO 3D) | Doppio amore | L'incantesimo del drago | L'arte della fuga | E' arrivato il Broncio | C'est la vie - Prendila come viene | Al massimo ribasso | L'isola dei cani | Tonno spiaggiato | Wajib - Invito al matrimonio | Youtopia | Cosa dirà la gente | Famiglia allargata | La melodie | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Solo: A Star Wars Story | Nato a Casal di Principe | Abracadabra | Anime nere | Il mio nome è Thomas | Il dubbio - Un caso di coscienza | La terra di Dio (V.O.) | Deadpool 2 (V.O.) | Il giocatore invisibile | La Canzone Del Mare | The Square | Visages villages (V.O.) | Dogman | Il prigioniero coreano | Solo: A Star Wars Story (V.O.) | La Tenerezza | A Ciambra | Loro 2 | Giù le mani dalle nostre figlie | Il fascino dell'impossibile | Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse | La settima onda | Chiamami col tuo nome | Metti la nonna in freezer | Veleno | Insyriated |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La terra dell'abbastanza (2018), un film di Damiano D'Innocenzo, Fabio D'Innocenzo con Andrea Carpenzano, Matteo Olivetti, Milena Mancini.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office

€ 2.653.615

Deadpool 2

€ 566.442

Dogman

€ 518.611

Loro 2



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: