Leonardo.it



24 Maggio 2005 - Conferenza stampa
"Quo Vadis, Baby?"
Presenti il regista Gabriele Salvatore, gli attori, l'autrice del libro e il produttore Maurizio Totti.
di Mauro Corso


Alla conferenza stampa dell'ultima fatica di Gabriele Salvatores è presente quasi tutto il cast, ma è il regista a farla da padrone anche per il grande interesse nei suoi confronti da parte dei giornalisti presenti in sala. Questo purtroppo lascia poco spazio agli attori presenti in sala. Il film uscirà in Italia il 27 maggio con 250 copie.
Salvatores in primo luogo rende omaggio agli attori e alla troupe sottolineando, al di là di ogni luogo comune, come il film non sia del regista proprio a causa della sua dimensione collettiva.


Nel film la colonna sonora ha una particolare importanza, non solo nelle musiche di Ezio Bosso e nella doppia versione di un famoso brano della Premiata Forneria Marconi, ma anche nella traccia sonora noir. Quindi è stata posta molta attenzione a questo aspetto?
Gabriele Salvatores: La musica è importante proprio in quanto non si tratta di un cameriere che serve il film, ma di uno sguardo in più da parte di chi lo ha realizzato. Ho lavorato con Bosso in questo senso già da Io non ho paura. Abbiamo cercato di lavorare in una dimensione contenuta e abbiamo avuto la possibilità di lavorare a New York con i musicisti di Philip Glass. Quest'ultima cosa è costata molto meno di quanto sarebbe costata in Italia, un altro degli effetti dell'euro. Poi sono stati molto importanti gli effetti sonori. Del resto Sergio Leone è stato un maestro per tutti ed in Italia abbiamo una grande tradizione di mixatori. Mi piace ricordare in particolare Riccardo Moroni.

Questo è il primo film che realizzi con due protagonisti femminili.
Gabriele Salvatores: Devo tutto a Grazia (Grazia Verasani, l'autrice del romanzo) che si è inventata un personaggio come Giorgia. Giorgia non è certo Marlowe, ma è una post-punk, una donna politicamente scorretta: ha quarant'anni, è sola e senza figli e si sceglie da sé i propri partner. Fuma, beve e non è una ventenne con la vita davanti a sé. Questo tipo di donna è l'unica che conosco perché è la mia compagna di vita, purtroppo! L'altra donna è Ada, ha la visione di un cinema puro che vuole difendere a tutti i costi, ma questa non è una cosa possibile. Del resto questo è un sogno difficile da realizzare per tutte le ragazze come Claudia Zanella, soprattutto in Italia.

Si tratta di una grande responsabilità. È il primo film del cinema italiano ad uscire in estate.
Maurizio Totti (Produttore): L'Italia è l'unico paese europeo in cui il cinema chiude per ferie. Ma adesso con i Multiplex come punto di ritrovo le cose stanno cambiando. Un ministro aveva suggerito agli anziani di andare nei supermercati quando fa troppo caldo d'estate. Perché non potrebbe essere il cinema? E poi ormai le città non si svuotano più. Però se non diamo al mercato i prodotti è come un gatto che si morde la coda.

Ha detto di voler mettere lo spettatore al posto del detective in questo film, ma si tratta di un meccanismo comune ai gialli, il voler dare gradualmente gli elementi in modo che lo spettatore possa metterli insieme. Questo inoltre sembra un film più "facile" rispetto a Io non ho paura, è davvero così?
Gabriele Salvatores: Io non ho paura è un romanzo già all'inizio con una forte impronta cinematografica, e non è stato troppo complicato adattare il lavoro di Ammaniti. Quo Vadis Baby? era un lavoro più complicato, la narrazione se non sbaglio si basava su una sorta di flusso di coscienza. Per quanto riguarda gli spettatori, ho voluti cercare di metterli in una posizione attiva. Al momento c'è un abbassamento del livello di pensiero e di gusto, conseguente ad un omologazione dei prodotti in senso seriale. Una ragione c'è ma non la dico. Volevamo mettere il pubblico non posizione passiva ma attiva. L'ultimo tassello della vicenda viene dato solo al pubblico, non ai personaggi.


  

Intervista al cast del film "Quo Vadis, Baby?".


La scheda

La recensione

Il trailer


Gabriele Salvatores:

Filmografia
Photo Gallery













I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Sing Street | Mamma o Papà? | Sasha e il Polo Nord | Libere, disobbedienti, innamorate - In Between | I Cancelli del Cielo | Civiltà perduta (V.O.) | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Bridget Jones's Baby | The Habit of Beauty | Tanna | PIIGS - Ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l’austerity | Allied - Un'ombra nascosta | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | La La Land | L'effetto acquatico - Un colpo di fulmine a prima svista | A Casa Nostra | Le Ardenne - Oltre i confini dell'amore | Michelangelo - Amore e Morte | Wonder Woman (V.O.) | Parigi può attendere | Caro diario | La Tenerezza | Doraemon Il Film - Nobita e la nascita del Giappone | A United Kingdom - L'amore che ha cambiato la storia | Una Settimana e un Giorno | Nerve | Dopo l'amore | Una Vita, Une vie | Jackie | Ritratto di Famiglia con Tempesta | Il crimine non va in pensione | Due uomini, quattro donne e una mucca depressa | Raffaello - Il Principe Delle Arti (NO 3D) | Girotondo | Parliamo delle mie donne | Tutto quello che vuoi | Ballerina | La cena di Natale | Adorabile nemica | Mal di pietre | Guardiani della Galassia Vol. 2 (NO 3D) | Il cliente | Transformers - L'ultimo cavaliere | Lady Macbeth | Il più grande sogno | Indivisibili | Aspettando il Re | Nebbia in agosto | Baby Boss | Radio America | Acqua di Marzo | 2:22 - Il destino è già scritto | Le donne e il desiderio | Richard - Missione Africa | Codice Criminale | Il tuo ultimo sguardo | Wonder Woman (NO 3D) | Sole, cuore, amore | La ragazza del treno | Free to run | La Canzone Del Mare | Io Danzerò | Lion - La strada verso casa | Fortunata | King Arthur: Il potere della spada (NO 3D) | Nocedicocco - Il piccolo drago | Alien: Covenant | Your Name | La mummia | Transformers - L'ultimo cavaliere (V.O.) | Bedevil - Non installarla | Oceania (NO 3D) | La notte che mia madre ammazzò mio padre | Baby Boss (NO 3D) | The Circle | Sieranevada | La vendetta di un uomo tranquillo | Quello che so di lei | 2night | Moonlight | I Peggiori | I figli della notte | Un appuntamento per la sposa | Quando un padre | Arrival | Manhattan | Silence | Elle | Metro Manila | Sognare è Vivere | Il Giardino degli Artisti - L'Impressionismo americano | L'altro volto della speranza | 47 Metri | Insospettabili Sospetti | Orecchie | Maria per Roma | Per un Figlio | Il sapore del successo | Gold - La grande truffa | L'Accabadora | La ragazza senza nome | Vi presento Toni Erdmann | La mummia - La tomba dell'imperatore dragone (2008) | My Italy | La Parrucchiera | Virgin Mountain | Split | Il diritto di contare | Song To Song | Animali notturni | Sicilian Ghost Story | La mummia (V.O.) | Paterson | Captain Fantastic | Manchester by the Sea | L'ora legale | Scappa - Get Out | Viaggio da paura | Transformers - L'ultimo cavaliere (NO 3D) | Cuori Puri | Qualcosa di troppo | Una doppia verità | Anime nere | Wonder Woman | Alps | Vedete, sono uno di voi | Sword Art Online The Movie: Ordinal Scale | Robert Doisneau - La lente delle meraviglie | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar | The Founder | Civiltà perduta | Florence | The Most Beautiful Day - Il giorno più bello | The Dinner | La mummia (NO 3D) | Fast & Furious 8 | Baywatch | Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Announcement trailer italiano (it) per Blade Runner 2049 (2017), un film di Denis Villeneuve con Ana de Armas, Jared Leto, Harrison Ford.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: