Leonardo.it



13 Ottobre 2005 - Conferenza stampa
"Red eye"
Intervista al regista Wes Craven.
di Pietro Salvatori


In un'assolata mattinata di ottobre, abbiamo l'onore e il piacere di incontrare uno dei maestri del cinema horror e thriller, padre di due delle serie che di questi generi hanno segnato gli anni '90 come Nightmare e Scream. E' Wes Craven, che si presta volentieri a rispondere a domande sul suo ultimo film, "Red Eye", ma non solo.

Lei si è sempre divertito a giocare con il thriller. Quanto l'ha divertita portare un suo film all'interno di uno spazio chiuso, quello di un aereo, se è vero, come diceva Bertolucci, che lo spazio chiuso impone uno stile?
Wes Craven: Era due anni che lavoravo duramente, non avevo nessuna intenzione di rimettermi su un film. Poi mi hanno sottoposto questa sceneggiatura, e ne sono rimasto veramente affascinato. Mi affascinavano proprio le costrizioni che uno spazio chiuso di un aereo comportava. La sfida era tenere sulla corda il pubblico con un film che per più di metà del tempo non esce da quella cabina di volo.

Nel cast c'è una forte componente femminile. Che ruolo pensa che la donna abbia, nel film e nella società?
Wes Craven: Io adoro le donne. Sono stato cresciuto da una madre vedova, quindi conosco bene la forza e il coraggio che una donna può avere. In questo secolo, il loro arrivare a una piena eguaglianza, rappresenta una svolta epocale. C'è nel film un pò l'idea classica della damigella in pericolo.

Perchè "Red eye" quando in realtà gli occhi del protagonista sono azzurri?
Wes Craven: Il titolo è specifico del mondo americano, è difficilmente esportabile. I "red eye" sono quei manager che lavorano a New York che decidono di fare i pendolari in aereo con la città dove risiedono. Il nomignolo si riferisce agli occhi rossi che gli vengono a causa della perdita di sonno.

Accetterebbe di filmare il remake di un horror orientale, visto che oggi va così di moda?
Wes Craven: In realtà avevo già lavorato al remake di un film del giovane Kurosawa. Avevamo finito tutta la fase di pre-produzione, ma alla fine lo studio decise all'ultimo di rinunciare al progetto e non se ne fece niente. Oggi non lo rifarei, ormai il fenomeno è troppo inflazionato.

Il suo cinema di oggi in cosa è diverso dai suoi inizi negli anni '70?
Wes Craven: Innanzi tutto sono più anziano. Oggi tante cose le capisco più a fondo. Sono diventato più accomodante verso tanti aspetti, ma insieme più sofisticato. "Red eye" può essere visto anche come grande scontro sui sessi, può avere più piani di lettura. Da giovane non penso avrei fatto un film del genere.

Lei ha abbandonato le maschere di Nightmare e Scream, per un cattivo che in realtà è un giovane dall'aria rassicurante che si trasforma in un mostro. E' un immagine del terrorismo odierno e globalizzato?
Wes Craven: In tutto il primo atto del film in realtà tutti i personaggi indossano una maschera, ma astratta, psicologica ed emotiva. Le maschere cambiano nel corso del film, si evolvono nel secondo atto. Io non penso che sia un film sul terrorismo, anche se credo che sia importante parlare di terrorismo oggi.

Nei suoi film dell'orrore c'è sempre molto di sè. Se dovesse fare un horror vecchio stile, qual'è la sua paura che metterebbe in scena, che non ha ancora portato sullo schermo?
Wes Craven: Probabilmente farei un film su un uomo che mi rassomiglia inseguito da un centinaio di censori che vogliono mettere mano alla sua opera. Scherzi a parte, è chiaro che oggi c'è una forte censura in America. Forse per questo che c'è una tale proliferazione di film su fantasmi, sono un compromesso tra quello che si può o non può vedere. Oggi gli horror possono addirittura venire denunciati.


  

Intervista per il film "Red eye".


La scheda

La recensione













I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il segreto | King Arthur: Il potere della spada (NO 3D) | Il cittadino illustre | La notte che mia madre ammazzò mio padre | The Most Beautiful Day - Il giorno più bello | On the Milky Road - Sulla Via Lattea | La Parrucchiera | 47 Metri | Le cose che verranno - L'avenir | Anime nere | Nel blu dipinto di blu | La notte che mia madre ammazzò mio padre (V.O.) | Lasciati Andare | Guardiani della Galassia Vol. 2 | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse | Scappa - Get Out | Jackie | I Cancelli del Cielo | Gold - La grande truffa | Personal Shopper | Cuori Puri | Il Giardino degli Artisti - L'Impressionismo americano | Alien: Covenant | Richard - Missione Africa | Indivisibili | Victoria | Guardiani della Galassia Vol. 2 (NO 3D) | Qualcosa di troppo | Planes 2 - Missione Antincendio (NO 3D) | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Insospettabili Sospetti | Liberami | Finding Happiness - Vivere la felicità | Dall'altra parte | 2night | Elle | East End | Merci Patron! | La pazza gioia | Baby Boss (NO 3D) | Moglie e marito | Captain Fantastic | Alamar | Monster Trucks (NO 3D) | Ritratto di Famiglia con Tempesta | The Circle | Cloud | Dawson City: Il tempo tra i ghiacci | Guardiani della Galassia (NO 3D) | The Founder | 17 anni (e come uscirne vivi) | Codice Unlocked - Londra sotto attacco | La bella e la bestia (NO 3D) | A Casa Nostra | Una gita a Roma | I Am Not Your Negro | Noi eravamo | Moonlight | La tartaruga rossa | Tanna | Alcolista | Le donne e il desiderio | Manhattan (V.O.) | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar | Alla ricerca di Dory (NO 3D) | I Peggiori | I Puffi 2 (NO 3D) | L'Accabadora | Sette minuti dopo la mezzanotte | Ghost in the Shell (NO 3D) | Il diritto di contare | Get On Up - La storia di James Brown | Sicilian Ghost Story | Virgin Mountain | Neruda | Baby Boss | I puffi: Viaggio nella foresta segreta (NO 3D) | 7 minuti | Il fascino dell'impossibile | Acqua di Marzo | Indovina chi viene a cena | La verità, vi spiego, sull'amore | Adorabile nemica (V.O.) | Adorabile nemica | Indizi di felicità | Ballerina | King Arthur: Il potere della spada | Sasha e il Polo Nord | Fast & Furious 8 | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (V.O.) | Una Settimana e un Giorno | Song To Song | Libere, disobbedienti, innamorate - In Between | My Italy | Mediterraneo | L'altro volto della speranza | The Dinner | Fortunata | PIIGS - Ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l’austerity | This Beautiful Fantastic | Milano in the Cage - The Movie | Tutto quello che vuoi | Orecchie | Rosso Istanbul | Il Viaggio - The Journey | La cena di Natale | La Tenerezza | Mal di pietre | Manhattan | L'uomo che non cambiò la storia | Sole, cuore, amore |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Una doppia verità (2015), un film di Courtney Hunt con Keanu Reeves, Renée Zellweger, Gugu Mbatha-Raw.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: