08 Febbraio 2010 - Conferenza
"Shutter Island"
Intervista al regista e al cast.
di Francesco Lomuscio

In anticipo rispetto alla proiezione presso il Festival di Berlino, Leonardo Di Caprio e il regista Martin Scorsese sono approdati a Roma per presentare alla stampa "Shutter island", loro ultima fatica.


Questo è il vostro quarto film insieme. Come è cambiato il rapporto tra voi?
Martin Scorsese: Se è cambiato, si è sicuramente tramutato in una fiducia sempre più profonda del nostro lavoro insieme. Per me, lavorare con Leonardo è sempre una grande ispirazione, perché incanala bene la sua esperienza nel mio lavoro. Oltretutto, ho constatato che abbiamo gusti simili.
Leonardo Di Caprio: Sottoscrivo, non avrei potuto rispondere meglio. Comunque, non è solo una questione di fiducia, da parte mia c'è anche una grande ammirazione per Martin, perché ti rende proprietario del personaggio, ti affida la narrazione, quindi ti dà un profondo senso di potere. E sono pochissimi i registi che fanno questo.

Tra l'altro, sembra un film scritto da Fritz Lang e diretto da Samuel Fuller e viceversa...
Martin Scorsese: Non mi considero ai livelli di Lang e Fuller, ma è per me un onore essere menzionato insieme a loro. Sicuramente, "Shutter island" può essere considerato all'interno di quella linea di film e di quella dei film di Jacques Tourneur.

Nel film, infatti, sembra essere presente un certo debito nei confronti della cinematografia tedesca degli anni Venti e Trenta...
Martin Scorsese: Devo dire che, all'interno della mia formazione, è sempre stata presente la cinematografia tedesca. Uno dei primi film che ho fatto vedere al cast è stato "Vertigine", poi anche "Le catene della colpa".

Nella colonna sonora sono presenti brani di Giacinto Scelsi; c'è una relazione diretta col fatto che questo compositore si sottopose a cure psichiatriche proprio nel periodo in cui è ambientato il film?
Martin Scorsese: C'è un rapporto in base alle emozioni e allo stato psicologico evocato dalla sua musica, ma solo dopo aver terminato il film sono venuto a conoscenza dei suoi trascorsi psichiatrici.

Parliamo del discorso sulla violenza che più volte viene tirato in ballo nella vicenda…
Martin Scorsese: L'elemento che più mi attirò di questa storia è il personaggio di Teddy, perché, nel suo viaggio, la violenza ha un percorso formativo. Poi, si è parte di questo mondo violento, quindi essa rappresenta il debito da pagare.

Oltre al cinema, Leonardo Di Caprio ha altri obiettivi professionali?
Leonardo Di Caprio: Fin da bambino, periodo in cui ho cominciato a recitare, ho avuto i miei eroi, che potevano essere Robert De Niro, Montgomery Clift o James Dean. Nel corso della mia carriera, la mia ispirazione è stata sempre rappresentata dallo sforzarmi di fare quanto di buono hanno fatto loro, ma non mi sono mai sentito arrivato. Quando interpreto un ruolo sono sempre nervoso, perché non sono mai sicuro di aver fatto bene come avrei voluto. Comunque, continuerò sempre a realizzare qualcosa che mi tocca.

Quali sono in questo momento le vostre più grandi paure?
Leonardo Di Caprio: Non saprei come rispondere, ma mi riallaccio alla domanda sulla violenza perché credo che essa, nei grandissimi personaggi rappresentati da Martin, sia il dolore interiore che viene esternato. D'altra parte, la natura umana è fatta di sofferenze che enfatizza in questo modo.
Martin Scorsese: Io penso di convivere quotidianamente con la paura, bisogna conviverci anche se non tutti sono inclini a farlo. Certo, mi preoccupa che questo sia il mondo che erediteranno i miei figli.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
L'altra metà della storia | Peter Rabbit | La Tenerezza | La Casa Sul Mare (V.O.) | Io sono Tempesta | Avengers: Infinity War | Rampage - Furia Animale (NO 3D) | Tutto quello che vuoi | 150 milligrammi | 40 sono i nuovi 20 | Lovers | Nella tana dei lupi | Ammore e malavita | A Casa Tutti Bene | Wonder | Escobar - Il fascino del male | The Happy Prince | Ore 15:17 - Attacco al treno (V.O.) | The Post | Il Premio | Molly's game | A Quiet Place - Un Posto Tranquillo | Dopo la guerra | Succede | Lasciati Andare | A Ciambra | Gringo | Kong: Skull Island (NO 3D) | The Happy Prince (V.O.) | Lady Bird | Molly's game (V.O.) | Il giovane Karl Marx (V.O.) | Roberto Bolle - L'Arte Della Danza | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Van Gogh - La Grande Arte al cinema | Nelle pieghe del tempo (NO 3D) | Sono tornato | Visages villages | Metti la nonna in freezer | La mélodie | Maria by Callas | Pertini - Il Combattente | Black Panther (NO 3D) | The True Cost | Oltre la notte | Poesia senza fine | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | Il mio uomo perfetto | Escobar | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Ore 15:17 - Attacco al treno | Coco (NO 3D) | Io c'è | Anime nere | Avengers: Age of Ultron | I segreti di Wind River | Loro 1 | La vita in comune | Foxtrot - La Danza del Destino | Sherlock Gnomes | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Inside Out (NO 3D) | The Party | Il filo nascosto | Il labirinto del fauno | La Forma dell'Acqua - The Shape of Water | Rabbit School - I guardiani dell’Uovo d’Oro | Un amore sopra le righe | Il mio nome è Thomas | I segreti di Wind River (V.O.) | Charley Thompson | Libere | L'uomo sul treno - The Commuter | Fiore ribelle | Il prigioniero coreano | Belle & Sebastien - Amici per sempre | Quanto basta | La Casa Sul Mare | Remember | Il sole a mezzanotte | The Silent Man (V.O.) | Maria Maddalena (V.O.) | Assassinio sull'Orient Express | Doppio amore | Gli Indesiderati d'Europa | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Il Viaggio delle Ragazze | Ex Libris : New York Public Library | Petit Paysan - Un eroe singolare | The Silent Man | Contromano | Novecento | Le Guerre Horrende | Suburbicon | Visages villages (V.O.) | Earth - Un giorno straordinario | Ella & John - The Leisure Seeker | Ready Player One (NO 3D) | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Interruption | Avengers: Infinity War (V.O.) | Nico, 1988 | Una questione privata | Hannah | Il secondo tragico Fantozzi | Made in Italy | Il cratere | Parlami di Lucy | Il Grande Lebowsky | C'est la vie - Prendila come viene | The Constitution - Due insolite storie d'amore | L'Insulto | Rampage - Furia Animale | L'Amore secondo Isabelle (V.O.) | Van Gogh - Tra Il Grano E Il Cielo | Escobar - Il fascino del male (V.O.) | Loveless | Avengers: Infinity War (NO 3D) | Blade Runner - The Final Cut | Bob & Marys - Criminali a domicilio | Quello che non so di lei | Chiamami col tuo nome | L'ora più buia | Tonya | Detroit | Tomb Raider (NO 3D) | Doppio amore (V.O.) | Una festa esagerata | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Final Portrait - L'Arte di essere Amici | Tu mi nascondi qualcosa | Wajib - Invito al matrimonio | Earth - La nostra terra | Cruxman | Hostiles - Ostili | Il filo nascosto (V.O.) | Sconnessi | Ghost Stories | Puoi baciare lo sposo | Ready Player One | Nome di donna | The Post (V.O.) | Il giovane Karl Marx | Benedetta Follia | Bisagno | L'Amore secondo Isabelle | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | La Sabbia negli Occhi | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Il Tuttofare | Una Donna Fantastica | La terra buona | Veleno | Pacific Rim - La rivolta (NO 3D) | Egon Schiele: Death and the Maiden | Un sogno chiamato Florida |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Arrivano i prof (2018), un film di Ivan Silvestrini con Claudio Bisio, Lino Guanciale, Maurizio Nichetti.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: