21 Novembre 2005 - Intervista Esclusiva + Conferenza Stampa
"The King"
Intervista all'attrice Pell James e Milo Addica.
di Francesco Lomuscio


Giovane, carina e... molto occupata, Pell James è Malerie, protagonista di The king di James Marsh. Approdata a Roma per presentare il film alla stampa, ci ha concesso qualche minuto faccia a faccia per scambiare due parole.

Pell, tu sei molto giovane e lavori nel cinema già dal 1999, anno in cui, non accreditata, hai interpretato Black & white, come è avvenuto il tuo ingresso in questo ambiente, nell'ambiente dello spettacolo?
Pell James: Questa è una piccola bugia, perché c'è nel mio curriculum, però non è totalmente vera questa cosa: io ero stata selezionata per interpretare una parte nel film, però questa parte è stata tagliata prima ancora che io ci lavorassi, quindi, non ho effettivamente lavorato la prima volta nel 1999 con questo film. L'ho lasciato nel mio curriculum, quindi in quello che si legge effettivamente questo dettaglio c'è, però la realtà è che sono stata scelta nel cast, poi, per una settimana sono rimasta sul set aspettando che mi chiamassero in scena, continuavano a dire "Pronti, trucco perché si gira", invece, poi, questa scena non è stata mai girata. Quindi, l'ho lasciato nel curriculum, però non è vero che ho avuto un ruolo in questo film.

Parlaci del personaggio che interpreti in The king.
Pell James: Malerie è una ragazzina di sedici anni, nel film che abbiamo visto non è che faccia veramente parte della sua famiglia, vive un po' dietro le quinte, nell'ombra del fratello, non nutre lo stesso fervore religioso del resto della famiglia, quindi rimane molto colpita da Elvis perché è uno che arriva nella sua vita all'improvviso, s'innamora di lei, le dedica molta attenzione. Quindi, ad un certo punto, si sente qualcuno.

Il 2005 è stato per te un anno molto intenso dal punto di vista professionale, perché, a parte The king, hai interpretato Confess, Undiscovered, Broken flowers e questo Neighborhood watch, che sembrerebbe essere un horror. Che cosa è?
Pell James: Sì, è un horror, però non è che sia proprio la cosa più importante che ho fatto e neanche la cosa di cui mi piace parlare di più, non è veramente una parte importante della mia carriera. I momenti più importanti di quest'anno sono stati Broken flowers e sicuramente The king, perché mi sono sentita molto partecipe della storia, mi è piaciuto veramente interpretare questi ruoli, sono stati per me molto interessanti e quindi è molto più bello lavorare in questo modo che lavorare su qualcosa che t'interessa molto marginalmente. Le piace forse particolarmente questo genere, l'horror?

I love it!
Pell James: Ho appena lavorato con David Fincher, che ha fatto Fight club e anche Seven.

Ultima cosa, appunto, puoi anticiparci qualcosa su Zodiac, che credo sia ispirato alla storia di un vero serial killer, su cui, se non sbaglio, venne già fatto un altro film, inedito dalle nostre parti?
Pell James: Sì, è vero, si parla di un serial killer, ma, nemmeno in America questo personaggio è veramente conosciuto, se non forse in California, soltanto in una parte ben precisa degli Stati Uniti si parla di questo personaggio. Io nel film di cui lei parla ho interpretato il ruolo di una delle vittime.


Candidato al Premio Oscar per la sceneggiatura di Monster's ball-L'ombra della vita, del 2001, Milo Addica è ora il responsabile, insieme al regista James Marsh, dello script di The king. Accompagnato dall'attrice protagonista Pell James, ha incontrato a Roma la stampa.

Del protagonista, nel film, non viene detto molto: torna dalla Marina, stupra la sorella e diventa un probabile serial killer. Ma le motivazioni quali sono?
Milo Addica: Non era nostra intenzione quella di rappresentare sullo schermo un serial killer e le sue motivazioni. Se voi avete notato, la prima battuta del film è "Sto tornando a casa", mentre l'ultima è "Noi andremo all'inferno"; sintetizzando, volevamo mostrare un personaggio che decide di tornare a casa, che vuole tornare a far parte della sua famiglia. La sua motivazione, quindi, è che vuole l'amore e lo trova, poi, però, ad un certo punto della storia, Malerie si rende conto del fatto che tutto ciò che sta succedendo è sbagliato, e lui se ne accorge.

Il male sembra essere sempre al centro della vicenda…
Milo Addica: Beh, è molto difficile evitare il diavolo quando si parla della Bibbia, in quanto in essa bene e male s'incontrano; io e il regista non sapevamo poi come sarebbe stato il film. Non so quale sia la vostra impressione sulle immagini, ma i vostri commenti sono utili, forse sarebbe stato un bene avervi avuti vicino in fase di sceneggiatura (ride). La tematica di The king, comunque, è la famiglia, cioè il fatto di scendere a patti con il proprio passato, ma, d'altra parte, anche i film più grandi a cui mi sono ispirato presentano diverse chiavi di lettura. Si pensi a Ladri di biciclette, Arancia meccanica e La rabbia giovane.

Pell, come ti sei avvicinata al personaggio di Malerie?
Pell James: Beh, senza giudicare, senza considerare questa ragazza una criminale, ma una persona che fatica ad accettare l'omicidio del fratello, ma pensa comunque che andrà in paradiso, luogo al quale, provenendo da una famiglia fortemente legata alla religione, lui ha sempre pensato, e si consola. Mentre non può sopportare di aver amato il suo fratellastro, ciò è davvero troppo per lei.

Il titolo, The king, cosa vuole significare?
Milo Addica: Bella domanda, ovviamente si tratta di un titolo metaforico. In una delle prime scene del film, William Hurt si rivolge a Gael facendogli vedere la sua casa, la sua macchina, quindi, il suo regno, quello stesso regno di cui Gael vuole entrare a far parte. Non si riferisce ad Elvis Presley.

Quanto ha pesato sulla sceneggiatura la sua visione e quanto quella del regista James Marsh, figlio di un cristiano rinato?
Milo Addica: Io e James abbiamo lavorato in grande armonia, è stata una collaborazione paritaria ed abbiamo passato al setaccio le idee migliori per raggiungere il nostro obiettivo. James conosce molto bene la Bibbia, io, invece, sto ancora leggendo il Vecchio Testamento; per me si tratta di un'opera molto difficile, ma interessante allo stesso tempo. Comunque, non credo che una visione sia prevalsa sull'altra.

Una piccola curiosità: ha mai visto il film E l'uomo creò Satana con Spencer Tracy?
Milo Addica: Sì, conosco il film con Spencer Tracy, ma quando ho scritto The king non ho pensato di fare citazioni, anche se credo sia giusto farne un parallelo.

FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Troppa grazia | Zombieland - Doppio Colpo (V.O.) | Le Mans '66 - La grande sfida | Mio fratello rincorre i dinosauri | Il giorno più bello del mondo | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | IRA | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città | I morti non muoiono | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business | C'era una volta...a Hollywood | Solo cose belle | L'uomo del labirinto | Parasite | Brave ragazze | Yesterday | La fattoria dei nostri sogni | Grazie a Dio | Deep - Un'avventura in fondo al mare | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business (V.O.) | Una canzone per mio padre | La rosa bianca - Sophie Scholl | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città (V.O.) | Citizen Rosi | Il colpo del cane | I migliori anni della nostra vita | Le verità | Miserere | Aquile randagie | Bernini | Downton Abbey | The Irishman | Lou Von Salomé | Downton Abbey (V.O.) | Light of My Life | Come se non ci fosse un domani | Terminator: Destino Oscuro | Cafarnao - Caos e miracoli | L'età giovane | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Il Piccolo Yeti | Tutti i ricordi di Claire | Pupazzi alla Riscossa - UglyDolls | L'ufficiale e la spia | Parasite (V.O.) | Drive me Home | E Poi c'è Katherine | Attraverso i miei occhi | Sulla mia pelle | Storia di un Matrimonio | Depeche Mode: Spirits In The Forest | Stanlio e Ollio | La Belle Époque | Storia di un Matrimonio (V.O.) | Il ritratto negato | Gli uomini d'oro | The Irishman (V.O.) | Il Sindaco del Rione Sanità | Green book | Martin Eden | Doctor Sleep | The Bra - Il reggipetto | Yesterday (V.O.) | Light of My Life (V.O.) | Antropocene - L'epoca umana | La donna che visse due volte | Ailo - Un'avventura tra i ghiacci | Aspromonte - La terra degli ultimi | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Gloria Bell | L'ufficiale e la spia (V.O.) | Joker (V.O.) | Pepe Mujica, una vita suprema | Countdown | Sono Solo Fantasmi | La donna che visse due volte (V.O.) | Un valzer tra gli scaffali | La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia | Cetto c'è senzadubbiamente | Joker | L'età giovane (V.O.) | Midway | Sherlock Jr. vs. The Kid | L'uomo che comprò la luna | Grandi bugie tra amici | Il cielo sopra Berlino | L'uomo fedele | Nureyev - The White Crow | La Scomparsa di mia Madre | Il mio profilo migliore | La famiglia Addams (NO 3D) | Psicomagia - Un'arte per guarire | Burning - L'Amore Brucia | Daitona | Tutto il mio folle amore | Finchè morte non ci separi | La Belle Époque (V.O.) | Il campione | Gemini Man (V.O.) | Le Mans '66 - La grande sfida (V.O.) | Jesus Rolls - Quintana è tornato | Ad Astra | Zombieland - Doppio Colpo | In her shoes - Se fossi lei | Ploi | Yuli - Danza e libertà |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Teaser trailer italiano (it) per Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (2019), un film di Chris Buck, Jennifer Lee con Kristen Bell, Evan Rachel Wood, Josh Gad.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: