FilmUP.com > Recensioni > Terminator - Destino oscuro
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Terminator - Destino oscuro

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Francesco Lomuscio28 ottobre 2019Voto: 6.5
 

  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
  • Foto dal film Terminator - Destino oscuro
C’era una volta un futuro in cui l’umanità era braccata da una macchina pensante. Un futuro che sarebbe dovuto essere il distruttivo 1997 sventato da Sarah Connor e dal figlio John in “Terminator 2 – Il giorno del giudizio”, tramite cui James Cameron diede nel 1991 un innovativo sequel al suo fanta-capolavoro “Terminator” che, sette anni prima, portò al successo Arnold Schwarzenegger nei panni del pericoloso cyborg T-800.

Fanta-capolavoro che, al di là di quella innovativa continuazione destinata a segnare una decisiva evoluzione dell’effettistica digitale grazie all’introduzione di un killer dal futuro costituito da metallo liquido, è stato poi seguito da “Terminator 3: Le macchine ribelli” di Jonathan Mostow, “Terminator Salvation” di McG e “Terminator Genisys” di Alan Taylor.
Tre tasselli più o meno riusciti che, però, vengono del tutto ignorati dal plot alla base di questa sesta avventura, in quanto si riparte da una breve parentesi ambientata nel 1998 e in cui Edward Furlong riappare fugacemente nel ruolo del giovane John Connor; per poi spostare il tutto a ventidue anni più tardi e tirare in ballo Dani Ramos alias Natalia Reyes, ragazza che è, a quanto pare, il bersaglio di un nuovo letale assassino giunto da un tutt’altro che roseo domani: un Rev-9, capace attraverso il contatto fisico di assumere le sembianze altrui, provocando la morte di coloro che tocca.

Un nuovo letale assassino manifestante i connotati di Gabriel Luna e contro cui si pone Grace, umana potenziata nel 2042 e incarnata da Mackenzie Davis; prima che alla lotta per la pace si aggiunga una Sarah Connor interpretata per la terza volta da Linda Hamilton. Una Sarah Connor che ha oltretutto un vecchio conto in sospeso con un altro T-800 dal volto di Schwarzy e che ora si fa chiamare Carl, ma che, a quanto pare, è passato dalla parte del bene attraverso un non troppo ragionato risvolto di sceneggiatura – a firma di David S. Goyer, Justin Rhodes e Billy Ray – degno degli script di un cartone animato per bambini.
Un risvolto di sceneggiatura probabilmente utile a rafforzare il qui ribadito messaggio terminatoriano riguardante l’essere umano che deve essere artefice del proprio destino evitando di lasciarsi sopraffare dalla tecnologia, ma sul quale lo spettatore ha bisogno obbligatoriamente di cercare di sorvolare (e non si tratta dell’unico) per far sì che le oltre due ore di visione lo lascino più che sufficientemente soddisfatto.
Perché, mentre tale attacco all’invadenza delle macchine emerge anche dal far notare come, tra telecamere site in esercizi commerciali e localizzatori praticamente alla portata di tutti, nel terzo millennio sia impossibile non lasciare tracce digitali, sono fortunatamente il ritmo serrato e l’abbondanza di spettacolarità a dominare “Terminator – Destino oscuro”.

Spettacolarità che, in particolar modo durante la prima parte dell’operazione, trasuda chiari rimandi al sopra menzionato secondo capitolo, soprattutto per quanto riguarda le dinamiche di determinate sequenze, in mezzo a lunghi inseguimenti sull’asfalto tempestati di veicoli da ribaltare e colossali esplosioni.
E, man mano che il comparto ironico non rinuncia neppure a frecciatine rivolte all’uso delle armi in Texas e alle leggi trumpiane riguardanti il passaggio del confine del Messico, a regalare facili, necessarie emozioni da blockbuster d’intrattenimento provvedono anche uno scontro ad alta quota e un altro consumato sott’acqua.
Da Tim Miller, regista del discutibile cinecomic "Deadpool", c'era da aspettarsi decisamente di peggio.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Downton Abbey (V.O.) | Maleficent - Signora del Male (NO 3D) | Cafarnao - Caos e miracoli | Il traditore | Il Piccolo Yeti | La Scomparsa di mia Madre | La famiglia Addams | BlacKkKlansman | Antropocene - L'epoca umana | Quello che i social non dicono - The Cleaners | Scary Stories to Tell in the Dark | Mateo | Finchè morte non ci separi | Good bye Lenin! | Tuttapposto | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città (V.O.) | Il mio profilo migliore | Domani è un altro giorno | La Belle Époque | Gli ultimi butteri | Joker (V.O.) | Il giorno più bello del mondo | Taxi driver | C'era una volta...a Hollywood | Parasite | Maleficent - Signora del Male | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business (V.O.) | Footballization | Blinded by the Light - Travolto dalla musica | Grazie a Dio | Nureyev | Sir - Cenerentola a Mumbai | The Informer - Tre secondi per sopravvivere | Van Gogh e il Giappone | Le invisibili | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Rocketman | Vicino all'Orizzonte | Burning - L'Amore Brucia | Il Segreto di una Famiglia | Miserere (V.O.) | L'età giovane | Fulci for fake | Jackie | La felicità è un sistema complesso | Manta Ray | Miserere | Downton Abbey | Midway | Sarah & Saleem - Là dove nulla è possibile | Terminator: Destino Oscuro | Zombieland - Doppio Colpo | Le ragazze di Wall Street - Business Is Business | Apocalypse Now - Final Cut | Aquile randagie | #AnneFrank. Vite parallele | Martin Eden | La Belle Époque (V.O.) | La promessa dell'alba | Io, Leonardo | Il segreto della miniera | Weathering With You | At the Matinée | L'amour flou - Come separarsi e restare amici | Gemini Man (NO 3D) | Doctor Sleep | Il Corpo della Sposa - Flesh Out | Tutta un'altra vita | L'uomo del labirinto | Tutto il mio folle amore | Il campione | The Irishman | One Piece Stampede - Il Film | Tesnota | L'ospite | Roma | Il Signor Diavolo | Attraverso i miei occhi | Sole | La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia | Psicomagia - Un'arte per guarire | The Irishman (V.O.) | La famiglia Addams (NO 3D) | I migliori anni della nostra vita | Maleficent (NO 3D) | Yuli - Danza e libertà | Apocalypse Now - Final Cut (V.O.) | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città | Deep - Un'avventura in fondo al mare | Joker | Quel giorno d'estate | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Benvenuti a Zombieland | Brave ragazze | Edison - L'uomo che Illuminò il Mondo | Gli uomini d'oro | Il Bambino è il Maestro - Il Metodo Montessori | Una canzone per mio padre | Non succede, ma se succede... | Mademoiselle | Arrivederci Professore | Cenerentola | A Beautiful Day | Visages villages | Tutti i nostri desideri | Pepe Mujica, una vita suprema | Yesterday | Parasite (V.O.) | Vivere | Mio fratello rincorre i dinosauri | American Animals | L'unione falla forse | Le verità | Doctor Sleep (V.O.) | Il Sindaco del Rione Sanità | E Poi c'è Katherine | Brooklyn | Grandi bugie tra amici |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Rwanda (2018), un film di Riccardo Salvetti con Marco Cortesi, Mara Moschini,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: