Non è mai troppo tardi
Quante volte chiacchierando di un qualche attore è successo che qualcuno, magari voi, lo abbia apostrofato come di uno che fa sempre lo stesso ruolo? Capita, ci sono attori che una volta trovato un certo feeling con il pubblico con un personaggio dal carattere particolare poi lo ripropongano in diversi contesti e magari con altri nomi, ma sempre cercando di andare incontro a quello che il pubblico si aspetta da lui per garantirsene il successo. In teoria non c’è nulla di male, l’importante è che queste interpretazioni siano riuscite, ma il “fa sempre lo stesso ruolo” suona sempre e comunque un pò dispregiativo, come di uno che non ha le capacità di fare altro. Mai quindi avremmo pensato di accostare “quella” frase a Jack Nicholson, ma da quando ha vinto l’Oscar con “Qualcosa è cambiato” nella parte del ricco scorbutico e bisbetico che ha bisogno di qualcuno di buono e comprensivo accanto per capire le vere priorità della vita, le commedie a cui prende parte potrebbero essere una il sequel dell’altra. Certo non possiamo dire che Nicholson non abbia le capacità di fare altro, in mezzo ci sono anche altri film come “The departed” (dove comunque riprende il diavolo di “Le streghe di Eastwick”), ma dal succitato film con Helen Hunt a questo “Non è mai troppo tardi” passando per l’amore di terza età di “Tutto può succedere” poco è cambiato per i suoi personaggi, giusto il contesto.
Questo con Morgan Freeman è il capitolo sulla morte. Un film che inizia più cupo che mai, con l’annuncio fuori campo che uno dei due protagonisti è morto e che quello che seguirà sarà la storia dei suoi ultimi, felici, mesi di vita. Un’anticipazione che racchiude tutto il film facendo del restante una perfetta trappola per facili lacrime.
Impossibile infatti non affezionarsi ai due vecchietti col fiato del cancro sul collo che vogliono realizzare i propri ultimi desideri con una vitalità che un ventenne si sogna. Di loro viene fatto vedere solo il meglio, la gioia e la capacità di godere dei piaceri e dei luoghi della Terra. Viaggi, corse in auto, paracadutismo: il giro del mondo in 30 giorni per recuperare quanto non è stato fatto nei precedenti sessanta anni. Logico che ci debba essere anche un pò di profondità e così ecco anche una figlia non sentita da anni, ma che sarebbe il caso di riconciliare prima del tragico evento e un matrimonio che sembrava aver spento la candela dell’amore, ma che in realtà l’aveva solo nascosta, tutto mischiato ad un pò di facile poesia legata alle suggestione che un posto come l’Himalaya può evocare.
Nicholson e Freeman gigioneggiano a più non posso su una sceneggiatura a cui manca quello spessore che normalmente i film sulle morti annunciate riescono a trasmettere. Non c’è reale introspezione in loro oltre ai minuti finali, molta della pellicola viene utilizzata per far vedere le cose più impossibili che si possono compiere quando non si ha più nulla da perdere senza arricchire lo spettatore di alcuna riflessione. Anzi, provocatoriamente si potrebbe dire che è importante arrivare alla fine della propria esistenza avendo accumulato un bel mucchio di soldi visto che è solo così che si potrebbero spuntare parecchie caselle di un’ipotetica lista delle cose da fare prima di essere morto. La famiglia, l’amore, la solitudine...sì, sono importanti, ma solo quando si ha finito di divertirsi con gli amici. A molti il film piacerà, la commozione fa sempre sentire lo spettatore in dovere di apprezzare chi in qualche modo lo ha toccato, ma sia chiaro che ci sono tanti espedienti da manuale per arrivare ad emozionare in questo modo e il semplice riproporli non è una nota di merito se dietro non c’è sincerità, ma solo la voglia di far vedere quanto un mix di lacrime e sorrisi ben confezionato faccia bene al botteghino.

La frase: "Io so che quando è morto i suoi occhi erano chiusi e il suo cuore aperto".

Andrea D’Addio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Ready Player One (NO 3D) | La profezia dell'armadillo | Dall'altra parte | The Equalizer 2 - Senza perdono | A Voce Alta - La Forza della Parola | Ride | Il Gruffalò & Gruffalò e la sua Piccolina | Parigi a Piedi Nudi | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (V.O.) | Isis, tomorrow. The lost souls of Mosul | Ammore e malavita | Mamma mia! Ci risiamo (V.O.) | La terra dell'abbastanza | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Gli Incredibili 2 | Il Dottor Stranamore | Bogside Story | Manhattan (V.O.) | Mission Impossible: Fallout (NO 3D) | Lola + Jeremy | The Square | Hotel Gagarin | Lucky | Resta con me | 50 Primavere | Hereditary - Le radici del male | Visages villages | Mary Shelley - Un amore immortale | Asino vola | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Gli Incredibili - Una normale famiglia di super eroi | Gli Incredibili 2 (V.O.) | Lucky (V.O.) | Il sacrificio del cervo sacro | Luis e gli alieni | Sembra mio figlio | Transfert | Papillon | La ragazza dei tulipani | La dolce vita | A Voce Alta - La Forza della Parola (V.O.) | Salvador Dalì - La ricerca dell'immortalità | Sulla mia pelle | Un Affare di Famiglia (V.O.) | Monkey King: Hero Is Back | Tonya | La truffa del secolo | Piazza Vittorio | Saremo giovani e bellissimi | Turner | Mr. Long (V.O.) | Dogman | Hotel Transylvania 2 (NO 3D) | Kedi - La Città dei Gatti | Dog Days | Un Affare di Famiglia | Il tuo ex non muore mai | Il palazzo del Viceré | Artquake - L'Arte Salvata | Il giardino delle delizie | Le Fidèle | Gotti - Il primo padrino | The Lone Ranger (NO 3D) | New York Academy - Freedance | Mr. Long | Teen Titans Go! Il film | The Equalizer 2 - Senza perdono (V.O.) | Padre | Ant-Man and the Wasp (NO 3D) | Mamma mia! Ci risiamo | Il maestro di violino | Resident Evil: The Final Chapter (NO 3D) | Mission Impossible: Fallout (V.O.) | La Settima Musa | Revenge | Favola | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Ritorno al Bosco dei 100 Acri | Dark Crimes | Una storia senza nome | Il mio Capolavoro | Ella & John - The Leisure Seeker | Come ti divento bella! | 1945 | Slender Man | The Nun: La Vocazione del Male | I segreti di Wind River | Hollywood party | Cosa dirà la gente | Boxe Capitale | Mission Impossible: Fallout | Il prigioniero coreano | La ragazza dei tulipani (V.O.) | Un amore così grande | Genesis 2.0 (V.O.) | Visages villages (V.O.) | Il senso della bellezza | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa | Jurassic World - Il Regno Distrutto (NO 3D) | Un figlio all'improvviso | The Breadwinner | Don't Worry | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Un marito a metà | Beate | I primitivi | Ocean's 8 | La Banda Grossi | Toglimi un dubbio | Lazzaro Felice | Fire Squad: Incubo di Fuoco | Sherlock Gnomes |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Smallfoot: Il mio amico delle nevi (2018), un film di Karey Kirkpatrick, Jason Reisig con Zendaya, Channing Tatum, Gina Rodriguez.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: