HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno











Per l’ultimo capitolo della trilogia sul cavaliere oscuro, il regista Christopher Nolan decide di giocare di contropiede. Una strategia inaspettata per il regista, che ci ha abituati a giochi di prestigio narrativi e visivi fin dai tempi di “Memento”. Invece con “Il cavaliere oscuro – Il ritorno” Nolan gioca d’attesa, come se aspettasse il momento giusto per fare punto. L’incontro però è altalenante, e più che altro si avverte una certa stanchezza a bordo ring, laggiù, dalle parti del coinvolgimento; come pure una vaga mancanza di idee davvero incisive sul versante registico. Bella la sequenza iniziale che richiama la verticalità di “Inception”, suggestive le panoramiche catastrofiche, ma francamente non si va così lontano come in passato. Insomma, Nolan confeziona una degna chiusura per la saga - la parabola dell’eroe che cade per rialzarsi, un motivo che qui diventa risorgimentale -, ma manca in qualcosa.

Otto anni senza Batman. Gotham vive la menzogna secondo cui Harvey Dent avrebbe redento la città, costringendo in carcere centinaia di malviventi. Ma come si dice niente è per sempre e l’arrivo di Bane cambierà le cose assecondando un piano folle. Creare l’anarchia prima della distruzione totale. Batman, completamente fuori allenamento, deve tornare per fermarlo…

Prima ancora che come film singolo, “Il cavaliere oscuro – Il ritorno” funziona guardandolo nella totalità della trilogia. Qui infatti si percepisce una certa fretta nel racconto, malgrado le oltre due ore di durata. A essere precisi trattasi di vere e proprie accelerazioni temporali. Passaggi narrativi che frenano all’ultimo momento sul ciglio del cosiddetto buco di trama. Capita di assistere a personaggi che viaggiano da un capo all’altro della città (o persino del pianeta!) in tempi davvero troppo brevi. Un effetto molto poco realistico, soprattutto considerando l’impostazione dettata da Nolan. Inoltre alcune scelte fatte dai protagonisti funzionano poco, e in generale manca un vero tema portante. Nel film si parla invero di molte cose: violenza, crisi economica, crisi di valori, verità, giustizia, follia, redenzione, passando per la paura, il terrorismo, la solitudine, e persino arrivando a parlare di amore, ma manca un focus. Un accento che ci faccia capire realmente di cosa stiamo parlando. Questa schizofrenia tematica in sceneggiatura, poi, tocca anche i personaggi principali. Il litigio tra Alfred e Bruce, per dirla chiaramente, non funziona, come anche alcuni dialoghi che quasi contraddicono quanto detto nei film precedenti. Insomma, siamo sempre lì, sul ciglio del baratro. Si ha la sensazione di cadere da un momento all’altro nel mero fumettone. Nel blockbuster fine a se stesso.

E invece, a sorpresa, si rimane incollati allo schermo. Se all’inizio qualcosa non torna - mai come in questo caso la sceneggiatura è quanto di più lontano dalla didascalia fumettistica - proseguendo nella visione ci si rende conto dei numerosi punti di forza del film. Il più banale da evidenziare è il cast. Christian Bale è ancora una volta perfetto, inquadra ogni situazione, risulta credibile con maschera e senza. Stupisce Anne Hathaway nei panni di Cat Woman. Lontana anni luce dalla malinconica e bipolare Michelle Pfeiffer, ma migliore di Halle Berry. Dispiace forse che non abbia goduto di quella profondità che le aveva regalato Tim Burton più di venti anni fa, ma non si può avere tutto. Perfetto anche il cattivo. Una specie di Anti-Batman, anche fisicamente. Un uomo dalle origini simili, ma a differenza dell’eroe lui dalla sete di rivalsa si è fatto corrompere. E considerando che si tratta di Bane (non propriamente uno dei cattivi più profondi nel numeroso cast di villain dell’uomo pipistrello), bisogna ammettere che per renderlo credibile sullo schermo hanno fatto un lavoro di scrittura eccellente.

Con fare da maestro, Nolan coniuga tematiche a immagini. Crolla la città, letteralmente, come crollano le illusioni dei cittadini che la abitano. Troppo facilmente dilaga il caos (anche dentro di noi) e Gotham City è ancora una volta specchio del corpo di un eroe solitario. Martoriato, ferito, contuso, invecchiato. Corrotto dal degrado del tempo. Incapace di essere invincibile, e che infatti cade. E la propria resurrezione è una lunga scalata verso un nuovo sé. Nolan come regista si diverte e tanto, forse anche più che in passato. Attende l’avversario: noi. Ci chiede di farci avanti. Si scatena una rissa tra buoni e cattivi in cui sono tutti Batman o Bane che spezza il fiato. Bene o male non fa più alcuna differenza. E anche con le sbavature del caso, è un finale perfetto. Applausi.

La frase:
"C’è solo un motivo per cui gli eroi cadono…".

a cura di Diego Altobelli

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Final Portrait - L'Arte di essere Amici | Millennium - Quello che non uccide | Luis e gli alieni | Il ragazzo più felice del mondo | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | La fuitina sbagliata | Mary Shelley - Un amore immortale | Il presidente | Euforia | Overlord | Mini Cuccioli - Le quattro stagioni | Animali Fantastici e Dove Trovarli | L'uomo che uccise Don Chisciotte | Otzi e il mistero del tempo | Un Affare di Famiglia | La bella e la bestia | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Nessuno come noi | L'albero dei frutti selvatici | L'Intrepido | Il bene mio | Gli Incredibili 2 | Zanna Bianca | First Man - Il primo uomo (V.O.) | Ti presento Sofia | Widows - Eredità criminale | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | The Children Act - Il verdetto | A Star Is Born (V.O.) | Friedkin Uncut - Un diavolo di regista | Chesil Beach - Il segreto di una notte (V.O.) | Cern - La scoperta del futuro | Disobedience | Angel face | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | E' arrivato il Broncio | Il Drago Invisibile (NO 3D) | Paulina | The Wife - Vivere nell'ombra | The Reunion | Summer | Venom (NO 3D) | Zen sul ghiaccio sottile | Pets - Vita da animali (NO 3D) | Almost nothing - Cern: la scoperta del futuro | Resta con me | A Star Is Born | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | Johnny English colpisce ancora | Sulla mia pelle | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Non dimenticarmi | In guerra (V.O.) | Il senso della bellezza | A Voce Alta - La Forza della Parola | Soldado | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald | Sao Jorge | La donna dello scrittore | Smallfoot: Il mio amico delle nevi | Transfert | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | Baffo & Biscotto - Missione Spaziale | Un piccolo favore | Zanna Bianca (NO 3D) | Chesil Beach - Il segreto di una notte | Universitari - Molto più che amici | Otto e mezzo | Dogman | Come vincere la guerra | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (V.O.) | La verità, vi spiego, sull'amore | Coco (NO 3D) | La ragazza con l'orecchino di perla (2003) | La Banda Grossi | Il mistero della casa del tempo | Lissa ammetsajjel | Tonya | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | Guarda in Alto | A-X-L - Un'amicizia extraordinaria | Hunter Killer - Caccia negli abissi | Tutti lo sanno | La Casa dei Libri | Lo schiaccianoci 3D (NO 3D) | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | 7 sconosciuti a El Royale | Red Zone - 22 miglia di fuoco | Uno di famiglia | Un Affare di Famiglia (V.O.) | Senza lasciare traccia (2016) | Mamma mia! Ci risiamo | Menocchio | Lo schiaccianoci e i quattro regni | Dog Days | Nureyev | Malerba | Bernini | Teen Titans Go! Il film | La diseducazione di Cameron Post (V.O.) | I Villani | Achille Tarallo | Widows - Eredità criminale (V.O.) | Una storia senza nome | Ricchi di fantasia | Ferdinand (NO 3D) | Senza lasciare traccia (V.O.) | Styx | Non è un paese per giovani | Disobedience (V.O.) | First Man - Il primo uomo | Giovani ribelli - Kill Your Darlings | Tutti lo sanno (V.O.) | Cosa fai a Capodanno? | Animali Fantastici e Dove Trovarli (NO 3D) | Tutti in piedi | Vinilici | Red Land (Rosso Istria) | Girl | Halloween | Hell Fest | In guerra | BlacKkKlansman | #Ops - L'Evento | Il potere dei soldi | Notti magiche | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | Lo schiaccianoci e i quattro regni (NO 3D) | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Senza lasciare traccia | Io non sono qui |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per La prima pietra (2018), un film di Rolando Ravello con Kasia Smutniak, Corrado Guzzanti, Lucia Mascino.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: