Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > La luce sugli oceani
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

La luce sugli oceani

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato31 agosto 2016Voto: 7.5
 

  • Foto dal film La luce sugli oceani
  • Foto dal film La luce sugli oceani
  • Foto dal film La luce sugli oceani
  • Foto dal film La luce sugli oceani
  • Foto dal film La luce sugli oceani
  • Foto dal film La luce sugli oceani
“The Light Between Oceans” di Derek Cianfrance è film drammatico presentato in concorso alla 73. Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e con protagonisti Michael Fassbender, Alicia Vikander e Rachel Weisz. Il film racconta la storia di una coppia a dir poco innamorata che vive all’interno di un faro, di cui Tom è il guardiano. Quest’ultimo è un soldato americano che poco tempo addietro aveva combattuto la Prima Guerra Mondiale contro la Triplice Alleanza. La moglie Isabel, incontrata per caso di ritorno dalla sanguinosa ‘battaglia’, decide di andare ad abitare con lui. Dopo diversi tentativi di crearsi una vera e propria famiglia, i due hanno la possibilità di diventare finalmente genitori: sulla riva dell’isola approda una piccola barca con dentro un uomo, deceduto a causa delle intemperie (o almeno si suppone) e una bimba di pochi mesi ancora in vita. I due protagonisti decidono di tenere la piccola, facendo credere a tutti che sia loro figlia e accudendola come tale, ma la situazione gli sfuggirà di mano in più di un’occasione.

Derek Cianfrance, regista e sceneggiatore di “Blue Valentine” e “Come un tuono”, ha dato vita a un’opera complessa sia dal punto di vista emotivo sia tecnico, anche se alcune scelte di regia sono alquanto discutibili. Inizialmente, infatti, la storia ha un andamento troppo veloce e frammentario, che rende la pellicola difficile da seguire, soprattutto per chi è abituato alle storie pulite, che hanno dei tempi ben impostati, chiari e che non passino dall’incontro al matrimonio, fino ad arrivare a provare ad avere un figlio nell’arco di un quarto d’ora al massimo.
A dirla tutta, la parte iniziale - seppur ricca di sfumature e di spunti di riflessione (come del resto avviene per tutta la durata del film) - potrebbe risultare noiosa agli occhi di chi guarda perchè i lunghi silenzi la fanno da padrone. In verità in ogni singola scena emerge il lato introspettivo di tutte le figure presenti, come se il regista puntasse in tutto e per tutto sulla profondità e l’intensità di musiche, sguardi e gesti. Un aspetto che ormai, purtroppo, nei film di oggi non sorprende più di tanto.
A colpire sono invece i primi piani, spesso utilizzati nei momenti più forti, dolorosi, ma anche gioiosi, che segnano le loro vite. Questo espediente è interessante in quanto sottolinea la volontà di Cianfrance di avvicinare il pubblico al dramma, di farlo proprio e ci sentiamo di affermare che riesce bene nel suo intento.

E’ difficile non provare empatia nei confronti dei due protagonisti: non tanto perché certe disgrazie possono capitare a chiunque, ma soprattutto in quanto - dopo tutto quello che hanno passato in più di due ore di film - viene da chiedersi se riusciranno a raggiungere quella che ormai per loro sembra diventata un’utopia: la felicità.
Inoltre, ogni situazione che si presenta, anche quella che sembra essere più insignificante, nasconde ben altro e assume un ruolo importante, a volte decisivo, nel corso della vicenda. Dopo i primi minuti di proiezione, la pellicola si veste di un ritmo più lento, che viene mantenuto per tutto il tempo, ma che non porta lo spettatore ad annoiarsi. Questo perché man mano che la storia prende vita si presentano situazioni sempre più imprevedibili, che portano il pubblico a voler andare avanti, a voler sapere a tutti i costi come finirà la tormentata vita di Tom (Fassbender) e Isabel (Vikander), ma anche della piccola Lucy, ormai cresciuta.
Tutti e tre gli attori principali - Michael Fassbender, Alicia Vikander e Rachel Weisz (la vera madre della piccola Lucy) - hanno interpretato i loro personaggi con grande maestria, senza risultare mai fuori parte o poco credibili, e hanno regalato alla critica emozioni più uniche che rare, in grado di mettere i brividi a chiunque, in particolare nelle scene finali, dove il ritmo torna a essere più incalzante.

Molti sono i temi trattati nella pellicola, a partire dal dolore per la perdita di un figlio provato da lei per poi arrivare al senso di colpa che diventa sempre più ingombrante nella vita di lui. Ma non solo, perché se da una parte è vero che l’amore di una madre per un figlio, anche se non biologico, è incondizionato, dall’altra la domanda che più volte emerge nel cuore dello spettatore (ma anche delle due donne in contrasto) è cosa sia giusto fare per la piccola.
Infine, come è facile immaginare, consigliamo il lungometraggio a un pubblico adulto e lo facciamo perché - nonostante la narrazione sia fortemente drammatica e molto lenta - il regista porta sul grande schermo una storia in grado di entrare (e rimanere), prima che nel cuore, nell’animo di chi lo guarda.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Kong: Skull Island (NO 3D) | L'uomo dai mille volti | Amori che non sanno stare al mondo | Downsizing | The Big Sick - Il matrimonio si può evitare, l'amore no | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | Lasciati Andare | Ogni tuo respiro | Barbiana '65 | Suburbicon (V.O.) | Il mio Godard | The Place | Tre manifesti a Ebbing, Missouri (V.O.) | Mistero a Crooked House | Suburbicon | L'ordine delle cose | The Midnight Man | Due sotto il burqa | In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi | Beata ignoranza | Il palazzo del Viceré | L'ora più buia | Smetto quando voglio - Ad Honorem | Alla ricerca di Van Gogh | Noi Siamo Tutto | L'Atalante | Ferdinand (NO 3D) | L'ora più buia (V.O.) | The Greatest Showman | Finalmente Sposi | Loving (V.O.) | Happy End | La Convocazione | Una questione privata | Capitan Mutanda: Il film (NO 3D) | My Generation | Manchester by the Sea (V.O.) | Chiamami col tuo nome | Ammore e malavita | Corpo e anima | Manhattan | Virgin Mountain | Napoli velata | Essere Gigione - L'incredibile storia di Luigi Ciaravola | Safari | Gifted - Il dono del talento | Leo da Vinci - Missione Monna Lisa | A Ciambra | Ella & John - The Leisure Seeker | Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Come un gatto in tangenziale | Poesia senza fine | Sami Blood | Il Premio | Finché c'è prosecco c'è speranza | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | La signora dello zoo di Varsavia | Gatta Cenerentola | L'Insulto | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Jumanji: Benvenuti nella Giungla | La Tenerezza | Un tirchio quasi perfetto | Insidious: L'ultima chiave | Coco (NO 3D) | Bastille Day - Il colpo del secolo | Glory - Non c'è tempo per gli onesti | Assassinio sull'Orient Express | My Generation (V.O.) | La verità negata | Il viaggio di Fanny | 50 Primavere | Il senso della bellezza | Tutti i soldi del mondo | The Greatest Showman (V.O.) | Wonder | Botticelli - Inferno | Loveless | Il ragazzo invisibile - Seconda generazione | Zero Dark Thirty | Un sacchetto di biglie | Jumanji: Benvenuti nella Giungla (NO 3D) | Wonder (V.O.) | Detroit | L'incredibile vita di Norman | Star Wars: Gli ultimi Jedi | Fiore | Morto Stalin se ne fa un altro | Valerian e La città dei Mille Pianeti (NO 3D) | Benedetta Follia | Corpo e anima (V.O.) | Mal di pietre | Veleno | Le energie invisibili - Da Milano a Roma in cammino | Morto Stalin se ne fa un altro (V.O.) | Mr. Ove | Anime nere | Poveri ma ricchissimi | The Square | Il vegetale | La ruota delle meraviglie | Oltre i confini del male - Insidious 2 |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Chiamami col tuo nome (2017), un film di Luca Guadagnino con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: