La famiglia Savage
La famiglia Savage non è la tipica famiglia americana che si ritrova tutta insieme il giorno del ringraziamento per mangiare il tacchino, a cui ci ha abituato tanto cinema, anche indipendente, americano.
I Savage sono una famiglia disintegrata, dove ogni membro vive isolato dagli altri, lontano, chiuso nel suo bozzolo di sofferenza ed egoismo, quasi dimentichi l’uno dell’altro. Fino al giorno in cui Wendy e Jon si ritrovano a dover affrontare insieme la malattia del padre, colpito da demenza senile.
Un padre che non è mai stato amorevole con loro e che ha vissuto la propria vita disinteressandosi di quella dei due figli.
Inizia così un viaggio tra case di cura e reciproche ripicche, un viaggio nella propria sofferenza.

Tamara Jenkins affronta questo tema in modo adulto, crudo, realista con una buona dose di ironia e tantissima umanità. La sua scrittura è diretta, non ci porta in nessun mondo fantastico o enigmatico. I suoi personaggi sono persone reali, ricche, complesse, sfaccettate, piene di contraddizioni, incapaci di affrontare la vita. Wendy ha cercato di esorcizzare il proprio passato scrivendo commedie autobiografiche che però non trovano sovvenzioni e sopravvive tra lavori improvvisati e una relazione senza futuro e senza passione con un uomo sposato. Jon vive attraverso i suoi studi, terrorizzato all’idea di impegnarsi in prima persona.
Attraverso le sofferenze del padre, davanti alla difficile decisione di farlo internare in una casa di cura i due fratelli imparano ad uscire dal proprio isolamento e iniziano a pensare nuovamente le proprie vite.
Nel mettere in scena questa vicenda è bravissima la Jenkins a non lasciarsi mai prendere la mano da momenti di facile commozione, anzi cerca di mantenere sempre una certa distanza critica, proprio come Brecht, autore amato da Jon, in modo che lo spettatore possa riflettere su quello che vede in scena. Certo è impossibile non rimanere coinvolti emotivamente dalla vicenda dei tre personaggi, dalla loro fragilità e non immaginarsi un giorno a dover affrontare sia come figli, che un giorno come genitori bisognosi d’aiuto, una situazione simile.
Fortunatamente ci sono anche lampi di graffiante ironia all’interno del film, come la raffigurazione di Sun City, città per over ’60, dove tutto è pulito, asettico e inquietante, come in un film di Lynch, l’utilizzo delle canzoni in contrapposizione alla situazione narrata o durante la proiezione del film “Il cantante di jazz” davanti agli inservienti e agli infermieri di colore.
“La Famiglia Savage” certo non sarebbe stato così coinvolgente senza le magistrali interpretazioni di Laura Linney, Philip Seymour Hoffman e Philip Bosco nel difficile ruolo del padre.


La frase:
- "Finalmente, sei arrivato. Tu sei un dottore, vero?"
- "Sì, dottore in filosofia".

Elisa Giulidori

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Inside Out (NO 3D) | C'era una volta...a Hollywood (V.O.) | Yesterday | La mafia non è più quella di una volta | Lou Von Salomé | Ad Astra (V.O.) | Dolcissime | Io, Leonardo | Appena un minuto | La Scomparsa di mia Madre | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Il Re Leone (NO 3D) | Dumbo (NO 3D) | I migliori anni della nostra vita | Hole - L'Abisso | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto (NO 3D) | Fast & Furious - Hobbs & Shaw | Joker (V.O.) | Gemini Man (NO 3D) | Gostanza da Libbiano | Gemini Man | Rambo: Last Blood | Tutta un'altra vita | Thanks! | Dora e la città perduta | Roger Waters Us + Them (V.O.) | Ora e sempre riprendiamoci la vita | I migliori anni della nostra vita (V.O.) | It - Capitolo due | The Breadwinner | Tesnota | Apocalypse Now | Martin Eden | Lou Von Salomé (V.O.) | A spasso con Willy | Angry Birds - Il Film | Brave ragazze | Manta Ray | Vivere | La fattoria dei nostri sogni | Ad Astra | Be happy - La mindfulness a scuola | Burning - L'Amore Brucia | Non succede, ma se succede... | L'amour flou - Come separarsi e restare amici (V.O.) | C'era una volta...a Hollywood | Tuttapposto | Birba - Micio combinaguai | Effetto Domino | The Rider - il sogno di un cowboy | Il Piccolo Yeti | Gordon & Paddy | Gemini Man (V.O.) | Antropocene - L'epoca umana | Il Sindaco del Rione Sanità | Aquile randagie | Le verità (2017) | Le verità | Il Pianeta In Mare | Il traditore tipo | E Poi c'è Katherine | Angry Birds 2 - Nemici amici per sempre | Mademoiselle | Toy Story 4 (NO 3D) | Psicomagia - Un'arte per guarire | Victoria | Aladdin (NO 3D) | La vita invisibile di Eurídice Gusmão (V.O.) | Le verità (V.O.) | Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen | Takara - La notte che ho nuotato | Tolkien | A spasso col panda | Joker | Drive me Home | Mio fratello rincorre i dinosauri | Searching Eva | Rosa | L'uomo che volle vivere 120 anni | Selfie di famiglia | Pepe Mujica, una vita suprema | Non succede, ma se succede... (V.O.) | Non si può morire ballando |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Sonic il Film (2019), un film di Jeff Fowler con Ben Schwartz, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: