FilmUP.com > Recensioni > Un amore all'altezza
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Un amore all'altezza

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato26 agosto 2016Voto: 7.5
 

  • Foto dal film Un amore all'altezza
  • Foto dal film Un amore all'altezza
  • Foto dal film Un amore all'altezza
  • Foto dal film Un amore all'altezza
  • Foto dal film Un amore all'altezza
  • Foto dal film Un amore all'altezza
“Un amore all’altezza” è il nuovo film diretto da Laurent Tirard (Le vacanze del piccolo Nicolas) che vede protagonista Virginie Efira, conosciuta al grande pubblico per aver preso parte alla pellicola “Per sfortuna che ci sei”. Ad affiancarla è Jean Dujardin, visto di recente in “The Wolf of Wall Street”, “Monuments Men” di George Clooney e “French Connection”. L’attore francese, affetto da nanismo, è caratterizzato da uno charme in grado di attrarre qualsiasi femmina, anche Diane: una donna molto bella. Un brillante avvocato, spiritosa e determinata, che ha appena messo fine a un matrimonio che non la rendeva felice. Ora si sente pronta a incontrare l’uomo della sua vita. Guarda caso, un bel giorno Diane riceve una telefonata da un certo Alexandre, che ha trovato il suo cellulare. Durante la loro conversazione telefonica accade qualcosa. Alexandre è garbato, spiritoso e a quanto pare anche colto. Diane ne resta affascinata. Ben presto fissano un appuntamento. Ma il loro incontro non andrà affatto come previsto.

Quanto può incidere un difetto fisico nella scelta del proprio partner per la vita? Quanti pensano che l’apparenza non è tutto? Quanti credono nell’amore in grado di superare qualsiasi difficoltà? Lo sostengono tutti, ma quando ci si trova di fronte a questa decisione in pochi riescono a mettere da parte l’opinione della gente in favore della propria felicità. E’ proprio quello che succede alla protagonista della storia, la quale si ritrova a dover combattere contro sé stessa, gli stereotipi a cui è stata abituata fin dall’infanzia e la propria famiglia per coronare il suo sogno d’amore. E se fossi costretto a fingerti un’altra persona, a credere che tutto sia come dovrebbe essere, a non dare peso al giudizio degli altri per essere felice? Questo è quello che accade ad Alexandre, affetto da nanismo, che vive il suo difetto di statura (è alto 1.36 cm) con molta ironia, o almeno così vuole far credere a chi lo circonda.
La prima cosa che viene da pensare quando si assiste alla sua immensa capacità di sdrammatizzare sulla sua condizione è la grande forza d’animo di cui è dotato. Il pubblico, infatti, non potrà fare a meno di stimarlo come persona, anche se spesso - come vedrete - quest’ultimo sarà portato a confrontarsi con il suo malessere interiore, che a tratti traspare.
Entrambi gli attori sono perfettamente in parte: lei, dotata di un’espressività con la quale riesce a rendere al meglio il suo stato d’animo, soprattutto al primo desiderato incontro; lui, che con molta nonchalance usa un linguaggio capace di entrare nel cuore delle persone e di emozionare anche più dei suoi sguardi. Altro ruolo degno di nota è quello dell’assistente di Diane, Coralie, interpretata da Stéphanie Papanian, la quale con le sue battute e il suo tipico atteggiamento da segretaria è in grado di suscitare forti e sane risate.

Laurent Tirard ha dato vita a una pellicola brillante, che mette in luce quanto le differenze possano avere un peso, a volte eccessivo, nella vita delle persone. La trama in sé è intelligente e per nulla scontata, soprattutto se si pensa che ciò può riguardare la vita di ogni spettatore. Nessuna battuta è lasciata al caso, così come nessun personaggio presente è fuori contesto: ognuno di essi ha un ruolo ben preciso nella narrazione. Le scene che si susseguono, incorniciate da una colonna sonora a tratti movimentata e a tratti più lenta e romantica (in base alle situazioni che si presentano) mantengono un ritmo incalzante (per una commedia francese) e spesso affrontano l’importanza dell’accettazione l’uno dell’atro e di se stessi e mettono in evidenza quanto la società percepisca il ‘diversamente normale’ come qualcosa da cui prendere le distanze.
Dalla pellicola, che mette in risalto le perplessità che possono nascere nel corso di una relazione particolare e la paura di del giudizio altrui con conseguente imbarazzo, emerge quanto l’amore sia capace di far fare alle persone cose che non avrebbero mai fatto in vita loro, come lanciarsi da un aereo con il paracadute.
Altro aspetto sul quale il film permette di riflettere è il rischio in cui si potrebbe incorrere quando si accettano appuntamenti al buio, che - come sappiamo - spesso nascondono degli inconvenienti: saranno poi le persone a decidere se ne vale la pena o meno.

Il lungometraggio è consigliato a tutti gli spettatori che hanno voglia di passare una serata tranquilla e all’insegna della leggerezza, ma anche a coloro che apprezzano le commedie volte alla riflessione.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
L'età giovane | La Dea Fortuna | L'ufficiale e la spia | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (V.O.) | City of Crime | Un Giorno di Pioggia a New York (V.O.) | Il gioco delle coppie | Jojo Rabbit | Poesia senza fine | Piccole donne | Manaslu - La Montagna Delle Anime | Sorry We Missed You (V.O.) | Pepe Mujica, una vita suprema | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Underwater | Jumanji - The Next Level | Richard Jewell (V.O.) | L'inganno perfetto | Figli | Che fine ha fatto Bernadette? | C'era una volta...a Hollywood | Goldstone - Dove i mondi si scontrano | Piccole donne (V.O.) | Joker | Manuel | 1917 (V.O.) | Ben Is Back | Spie sotto copertura | Il Primo Natale | Cena con delitto - Knives Out | Sorry We Missed You | Tesnota | La Belle Époque | Un Giorno di Pioggia a New York | Il mistero Henri Pick | La bella gente | Botero - Una ricerca senza fine | Star Wars: Gli ultimi Jedi (NO 3D) | La Boheme - Royal Opera House | The Lodge | Dio è donna e si chiama Petrunya (V.O.) | Qualcosa di meraviglioso | Richard Jewell | Tolo Tolo | Andrey Tarkovsky. Il cinema come preghiera | Burning - L'Amore Brucia | Just Charlie - Diventa chi sei | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker | Tutto il mio folle amore | Scherza con i fanti | Il paradiso probabilmente | Sulle ali dell'avventura | 18 regali | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | Me contro Te - La vendetta del Signor S | La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia | L'amica geniale (Serie TV) | Le Mans '66 - La grande sfida | Yesterday | The Bra - Il reggipetto | Ritratto della giovane in fiamme (V.O.) | The Farewell - Una Bugia Buona | 1917 | La ragazza d'autunno | Genitori quasi perfetti | Museo - Folle Rapina A Città Del Messico | 10 canoe | Hare Krishna! Il Mantra, il Movimento e lo Swami che ha dato inizio a tutto | Che fine ha fatto Bernadette? (V.O.) | Ritratto della giovane in fiamme | Escher - Viaggio nell'infinito | Domani è un altro giorno | Un giorno all'improvviso | Grazie a Dio | Otto e mezzo | Psicomagia - Un'arte per guarire | Herzog incontra Gorbaciov | La ragazza d'autunno (V.O.) | Amarcord | Last Christmas (V.O.) | Two Mothers | Jojo Rabbit (V.O.) | L'uomo dal cuore di ferro | Hammamet | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Dio è donna e si chiama Petrunya | Rosa | Pinocchio | Playmobil The Movie | 8 Donne e un mistero | #AnneFrank. Vite parallele | Lo Stato contro Fritz Bauer | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Charlie's Angels (2019), un film di Elizabeth Banks con Elizabeth Banks, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2019 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: