Leonardo.it

FilmUP.com > Recensioni > Vi presento Toni Erdmann
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Vi presento Toni Erdmann

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Rosanna Donato19 gennaio 2017Voto: 5.5
 

  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
  • Foto dal film Vi presento Toni Erdmann
Spesso tendiamo a prendere troppo sul serio la nostra vita, perdendo di vista il lato più bello dell’esistenza: il bisogno di emozioni, leggerezza, di prendersi del tempo per pensare a se stessi e reinventarsi per trovare quella sensazione di cui tutti sono in cerca, la felicità. Come ad esempio emerge dal complicato ma tenero rapporto di una giovane donna manager, dedita solo al successo e alla carriera, con l'eccentrico padre in “Vi presento Toni Erdmann” di Maren Ade. Quest’ultimo fa di tutto per farle tornare il senso dell'umorismo e la leggerezza della vita. Quando Winfried irrompe nella vita tranquilla e ordinata della figlia Ines domandandole semplicemente "Sei felice?", la sua incapacità di rispondere segna l'inizio di un profondo sconvolgimento. Il padre per aiutarla a ritrovare se stessa decide così di inventare il curioso personaggio di Toni Erdmann.

Doveva essere una pellicola drammatica quella diretta da Maren Ade, ma il risultato è stato per molti aspetti deludente. È evidente l’intento del regista di dare largo spazio anche alla commedia, ma non sempre tutto funziona come previsto.
Se da una parte troviamo qualche buona idea in termini di battute, dall’altra notiamo che per la maggior parte del tempo il compito di suscitare risate viene lasciato solo ai travestimenti di un uomo il cui passato e il presente sono piuttosto ambigui e di lui sappiamo ben poco, se non che ama scherzare su tutto. Questo è un elemento che a lungo andare però stanca e non aggiunge nulla al film.
Il personaggio principale, o almeno quello che dovrebbe esserlo, non è caratterizzato bene e infatti sin dal principio non si comprende il suo effettivo ruolo nella vicenda, almeno fino a quando essa non prende forma piena.

Un aspetto che lascia un po’ perplesso lo spettatore è proprio il fatto che risulta difficile capire chi sia il reale protagonista della storia.
Se dal titolo è facile dedurre che possa essere lo stesso Toni Erdmann, nel corso degli eventi vedremo che spesso il suo personaggio scompare per dare spazio a quello della donna in carriera, la figlia. Da questo si evince che Maren Ade abbia voluto concentrarsi sulla vita lavorativa di lei per evidenziare quanto la donna avesse bisogno di un cambiamento radicale nella propria vita e motivare così le assidue e assurde trasformazioni del padre. Da una parte vediamo un uomo che pare essere ‘affetto’ dalla sindrome di Peter Pan, dall’altra una giovane che non riesce a lasciarsi andare.
Una contrapposizione che alla fine aiuterà il pubblico a capire quanto possa essere forte l’amore di un padre per la propria figlia, che non solo è disposto a rendersi ridicolo agli occhi di tutti, ma riesce anche a farle comprendere l’unicità della vita e l’importanza di viverla appieno senza farsi mancare nulla. Altro tema fondamentale è la rilevanza che ha la possibilità di avere un lavoro fisso e cosa si è disposti a fare per mantenerlo. Il film mostra anche qualche scena di forte impatto emotivo (poche) sul finale.
Certamente non si può dire che il lungometraggio sia prevedibile, anche perché, appunto, è difficile comprendere del tutto dove voglia andare a parare inizialmente. Sull’interpretazione possiamo dire che Peter Simonischek e Sandra Hüller sono molto credibili e recitano con la giusta profondità i loro ruoli.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
The War - Il pianeta delle scimmie (V.O.) | Parigi può attendere | Alps | Lasciati Andare | Alvin Superstar - Nessuno ci può fermare | La tartaruga rossa | Una Vita, Une vie (V.O.) | Human | Questione di Karma | La gelosia | The Dinner | In guerra per amore | Ouija - L'origine del male | Annabelle 2: Creation | Cattivissimo me 2 (NO 3D) | Alien: Covenant | Cuori Puri | Io, Daniel Blake | Ritratto di Famiglia con Tempesta | Quello che so di lei | Paterson | Sognare è Vivere | Dawson City: Il tempo tra i ghiacci | Aspettando il Re | Split | Adorabile nemica | La cena di Natale | Nebbia in agosto | I puffi: Viaggio nella foresta segreta (NO 3D) | Gold - La grande truffa | La La Land | Indivisibili | Come diventare grandi nonostante i genitori | Il cliente | Spider-Man: Homecoming (V.O.) | Ballerina | Wonder Woman (V.O.) | Prima di domani | Collateral Beauty | I Peggiori | Florence | Atomica Bionda | Richard - Missione Africa | La Torre Nera (V.O.) | La bella e la bestia (NO 3D) | Tutto quello che vuoi | Nerve | L'infanzia di un capo | Beata ignoranza | L'ora legale | Un tirchio quasi perfetto | King Arthur: Il potere della spada (NO 3D) | Mad Max: Fury Road (NO 3D) | Angoscia | Moglie e marito | La verità sta in cielo | Rosso Istanbul | Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta - The Music Of Strangers | Baby Boss (NO 3D) | Nocedicocco - Il piccolo drago | Il medico di campagna | 2:22 - Il destino è già scritto | Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (NO 3D) | Libere, disobbedienti, innamorate - In Between | Smetto quando voglio - Masterclass | Cicogne In Missione (NO 3D) | Atomica Bionda (V.O.) | Monolith | Diario di una schiappa - Portatemi a casa! | Autobahn - Fuori controllo | USS Indianapolis | Allied - Un'ombra nascosta | La vendetta di un uomo tranquillo | Wonder Woman (NO 3D) | Il Padre d'Italia | Che vuoi che sia | Insospettabili Sospetti | La principessa e l'aquila | Orecchie | Metro Manila | Savva | Victoria | Un re allo sbando | Io Danzerò | Assalto al cielo | xXx - Il ritorno di Xander Cage | Anime nere | Il diritto di contare | The Dinner (V.O.) | Frantz | The Assassin | Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (NO 3D) | Ciao Amore, Vado a Combattere | Scappa - Get Out | Il Viaggio - The Journey | Wish Upon | La ragazza senza nome | Raffaello - Il Principe Delle Arti (NO 3D) | Demolition - Amare e Vivere | La luce sugli oceani | La notte che mia madre ammazzò mio padre | Cane mangia cane | Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse | Natale col boss | La mummia (NO 3D) | Il cittadino illustre | Oceania (NO 3D) | Fortunata | La Torre Nera | Manhattan | The War - Il pianeta delle scimmie (NO 3D) | Bedevil - Non installarla | Spider-Man: Homecoming (NO 3D) | La pelle dell'orso | Café Society | Parliamo delle mie donne | Una doppia verità | Sing (NO 3D) | Lady Macbeth | Ovunque tu sarai | Sully | On the Milky Road - Sulla Via Lattea | Manchester by the Sea | Cinquanta sfumature di nero | La Battaglia Di Hacksaw Ridge | Neruda | Minions (NO 3D) | Mamma o Papà? | The Most Beautiful Day - Il giorno più bello | Moonlight | CHiPs | Alla ricerca di Dory (NO 3D) | La Tenerezza | Lion - La strada verso casa | Transformers - L'ultimo cavaliere (NO 3D) | Captain Fantastic | Lo chiamavano Jeeg Robot | L'altro volto della speranza | Civiltà perduta | Mal di pietre | Le cose che verranno - L'avenir | Io prima di te | Michelangelo - Amore e Morte | Jackie | Sole, cuore, amore | Maria per Roma | Maryland |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Sette Giorni (2016), un film di Rolando Colla con Bruno Todeschini, Alessia Barela, Gianfelice Imparato.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2016 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: