FilmUP.com > Recensioni > Visages villages
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Visages villages

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Leonardo Mezzelani23 marzo 2018Voto: 8.5
 

  • Foto dal film Visages villages
  • Foto dal film Visages villages
  • Foto dal film Visages villages
  • Foto dal film Visages villages
  • Foto dal film Visages villages
  • Foto dal film Visages villages
Cosa succede quando due artisti provenienti da ambiti e generazioni differenti si incontrano casualmente? Quando questo fortuito incontro innesca un dialogo sulla vita, la vecchiaia, la giovinezza e l’arte?
Queste sono le premesse dalle quali parte “Visages, Villages”, docu-film nato dalla collaborazione tra Agnès Varda, una delle mamme della Nouvelle Vague (oltre che prima donna ad essere premiata con un Oscar alla carriera), e JR, artista visuale parigino specializzato nel collage fotografico. Il film, candidato agli Oscar 2018 per la categoria “Miglior Documentario”, segue il viaggio di questi eccentrici personaggi, così distanti e così vicini, a bordo di un “furgoncino macchina fotografica”, dal nord al sud della Francia. Il loro scopo? Scoprire persone e storie da poter catturare nell’eterno attimo di uno scatto fotografico. “Che cosa faremo?” chiede Varda al giovane artista, che le risponde: “Immagini, insieme. Ma in modo diverso”. Parte così un documentario on the road che li porterà a visitare gli angoli più sperduti e affascinanti del loro paese, alla ricerca dei veri volti, quelli che raccontano una storia. Passando per fattorie, un - quasi – completamente disabitato villaggio minerario, una salina con i suoi innumerevoli operai, i due lasceranno sempre il loro segno, la loro arte.

Fin qui nulla di nuovo, sembrerebbe, eppure “Visages, Villages” va ben oltre il semplice documentare un viaggio di due artisti di generazioni differenti. Tutto il film è incentrato sul concetto di sguardo, ma sguardo verso cosa? Verso la vita, verso il passato e il futuro, verso la vecchiaia e la morte (in pieno stile Nouvelle Vague). Uno sguardo mai pulito. JR vede tutto filtrato dagli scuri e onnipresenti occhiali da sole, proprio come l’amico-nemico della sua compagna di viaggio, Jean-Luc Godard. Figura, quella del regista francese, sempre presente e assente nel film, come una divinità del cinema che sfugge all’occhio umano. Mentre lo sguardo della novantenne Varda è corrotto da una malattia degenerativa che la costringe a delle frequenti punture al bulbo oculare. Impossibile per lei, a quel punto, non citare “Un Chien Andalou” di Luis Bunuel con la frizzante (auto)ironia che aleggia sul film per tutta la sua durata. Nonostante questo, la nostra cara Agnès - perché proprio come succede a JR per noi sarà impossibile guardarla senza che ci torni in mente nostra nonna - non ha alcuna intenzione di perdere la curiosità del guardare. Anzi, la vicinanza del giovane artista sembra ridarle verve, voglia di scoprire e mettere sempre in discussione la propria visione delle cose. Non sono rari, infatti, veri e propri battibecchi tra i due.

Un piccolo saggio su pellicola quindi, un viaggio per conoscere la gente comune che, se per lo street artist urbano rappresenta la novità, per Agnès è un ritorno alle origini. È invitabile che le ultime sequenze del film acquisiscano un sapore agro-dolce, il viaggio che sta finendo non è solo quello filmico a cui abbiamo assistito. Così, lo sguardo che vede la fine avvicinarsi ha tempo di dare prima un’occhiata al passato, verso i ricordi di una vita piena, e poi al presente, con la consapevolezza di avere a fianco qualcuno che raccoglierà la nostra eredità, qualcuno grazie al quale la voglia di scoprire nuovi volti non morirà mai. E uno sguardo così non può che essere pieno di gioia.

Capita, a volte, che la visione di un film ci colpisca a tal punto da cambiarci, ed è difficile scriverne. Per questo scrivere di “Visages, Villages” non è per nulla semplice, perché è un film importante (importantissimo) e dopo averlo visto possiamo sentirci solamente grati.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Ella & John - The Leisure Seeker | Venom (NO 3D) | Il Banchiere Anarchico | Guarda in Alto | Mary Shelley - Un amore immortale | Smallfoot: Il mio amico delle nevi | Gli Incredibili 2 | Piccoli brividi (NO 3D) | Quanto basta | Il filo nascosto | Renzo Piano: l'architetto della luce | In viaggio con Adele | BlacKkKlansman (V.O.) | Johnny English colpisce ancora | Gotti - Il primo padrino (V.O.) | Don't Worry | Shark - Il primo squalo (NO 3D) | La Casa Sul Mare | L'apparizione | Parigi a Piedi Nudi | Searching | Comic movie | La ragazza dei tulipani | The Children Act - Il verdetto (V.O.) | The Nun: La Vocazione del Male | The Predator (NO 3D) | Alla salute | La fuitina sbagliata | Sulla mia pelle | Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato | The Wife - Vivere nell'ombra (V.O.) | L'abbandono | Quasi nemici - L'importante è avere ragione (V.O.) | A Voce Alta - La Forza della Parola | L'uomo che uccise Don Chisciotte (V.O.) | 1938 - Diversi | La profezia dell'armadillo | Mirai | Country for Old Men | BlacKkKlansman | Girl (V.O.) | Girl | Soldado | Il complicato mondo di Nathalie (V.O.) | Titanic (NO 3D) | Marina Abramovic: The Artist Is Present | A-X-L - Un'amicizia extraordinaria | L'incredibile viaggio del Fachiro | Fuoricampo | L'Ape Maia - Il film (NO 3D) | Una storia senza nome | The last exorcism - Liberaci dal male | The Predator | Papa Francesco - Un uomo di parola | Mission Impossible: Fallout (NO 3D) | L'ape Maia - Le olimpiadi di miele | L'albero dei frutti selvatici | Sogno di una notte di mezza età | Il bene mio | The Children Act - Il verdetto | Gli Incredibili 2 (NO 3D) | La Settima Musa | Pupazzi senza gloria | Tonya | Michelangelo - Infinito | La Casa dei Libri (V.O.) | Si muore tutti democristiani | The Protector 2 | Piccoli Brividi 2: I Fantasmi Di Halloween | Zanna Bianca (NO 3D) | Zanna Bianca | L'uomo che uccise Don Chisciotte | A Star Is Born (V.O.) | Venom | Logan - The Wolverine (NO 3D) | Il complicato mondo di Nathalie | Non è vero ma ci credo | Nessuno come noi | Un Affare di Famiglia | Quasi nemici - L'importante è avere ragione | Slender Man | Smallfoot: Il mio amico delle nevi (NO 3D) | A Star Is Born | Ghost in the Shell (NO 3D) | The Wife - Vivere nell'ombra | Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa (NO 3D) | Stronger - Io sono più forte | Opera senza autore | Parasitic Twin | Perez. | Un nemico che ti vuole bene | Nel nome di Antea | Lazzaro Felice | La Casa dei Libri | Ricchi di fantasia | Hotel Gagarin | Tutti in piedi | Le ereditiere |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano - Versione internazionale (it) per Spider-Man: Un Nuovo Universo (2018), un film di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman con Hailee Steinfeld, Jake Johnson, Brian Tyree Henry.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2018 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: